La grande notte della Polonia

Robert Lewandowski ha dispensato baci di compleanno dopo ognuno dei gol segnati nella sfida contro Gibilterra, ma archiviati i festeggiamenti la Polonia sa che le sfide più importanti devono ancora arrivare.

La grande notte della Polonia
La grande notte della Polonia ©UEFA.com

Robert Lewandowski ha messo a segno due gol contro Gibiliterra e sua moglie Anna ha ricevuto dal campo altrettanti baci, accompagnati da una torta dopo la partita per festeggiare il suo 27esimo compleanno. Una serata da incornciare, dunque, per la famiglia Lewandowski, con vista UEFA EURO 2016.

Autore di dieci gol in otto gare del Gruppo D, Lewandowski è il capocannoniere delle qualificazioni con due reti in più del suo compagno nel Bayern Monaco Thomas Müller. L'attaccante polacco ha in Gibiliterra il suo beraglio preferito avendole rifilato quattro gol nella prima sfida e altri due nell'8-1 di lunedì, ma ciò che conta di più per lui è la situazione di classifica del girone, che vede la Polonia seconda e staccata di due lunghezze dalla Germania capolista.

"Sono felice di essere il capocannoniere, ma ciò che conta è la classifica - ha dichiarato a UEFA.com -. Segnare tanti gol non è un'ossessione, se lo fosse ne avrei segnati ancora di più. Io e Kamil Glik abbiamo deciso di lasciar battere il rigore a Kuba Błaszczykowski, perché aveva bisogno di ritrovare fiducia e i gol aiutano sempre in questo senso". 

"Sarà una dura lotta fino al termine del girone tra Polonia, Scozia e Irlanda, perciò servirà la massma concentrazione nelle ultime partite di ottobre [in trasferta in Scozia e in casa contro l'Irlanda]", ha aggiunto.

Anche Kamil Grosicki ha messo a segno una doppietta contro Gibilterra e il 27enne esterno del Rennes è felice di avere qualcosa da festeggiare dopo la sconfitta 3-1 di venerdì scorso contro la Germania.

Bartosz Kapustka va a segno al suo esordio con la Polonia
Bartosz Kapustka va a segno al suo esordio con la Polonia©AFP/Getty Images

"Ho confezionato un buon assist contro la Germania, l'ho rivisto molte volte in video, ma i gol e gli assist della partita di stasera mi hanno dato più soddisfazione perché abbiamo vinto - ha dichiarato a UEFA.com -. Sappiamo che le ultime due partite saranno decisive e la cosa più importante è che tutto dipende da noi. Non abbiamo bisogno di favori da nessuno e se faremo il nostro dovere andremo alle fasi finali".

Sensazioni postitive anche per il 18enne centrocampista Bartosz Kapustka, a bersaglio al suo esordio in nazionale. "Devo ringraziare Kamil Grosicki per lo splendido assist - ha dichiarato -. E' stata una serata meravigliosa, un sogno che si avvera, anche se avrei potuto fare meglio in alcune occasioni. I miei compagni mi hanno preso in giro prima della partita perché la pressione era tutta su di me visto che indossavo la maglia  No10, ma io non l'ho avvertita. Ora la conserverò gelosamente, sarà come una reliquia per me!". 

In alto