UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Fase a gironi UEFA EURO 2024: sei partite da non perdere

Il 14 giugno prenderà ufficialmente il via UEFA EURO 2024, con la fase a gironi che regalerà tante sfide entusiasmanti.

Il 22 giugno il Portogallo di Cristiano Ronaldo affronterà la Turchia a Dortmund
Il 22 giugno il Portogallo di Cristiano Ronaldo affronterà la Turchia a Dortmund AFP via Getty Images

È stato effettuato il sorteggio per la fase a gironi di UEFA EURO 2024 che promette spettacolo ed emozioni con alcune sfide ricche di trame e sottotrame.

UEFA.com vi racconta sei delle più importanti partite della fase a gironi che prenderà il via il 14 giugno.

Calendario completo EURO 2024

Orario d'inizio in CET

Gruppo A: Germania-Scozia, 14 giugno (Monaco di Baviera, 21:00)

Il torneo inizia in grande stile con la Germania, padrona di casa, contro la Scozia nella partita inaugurale. I tedeschi, tre volte campioni d'Europa, sono alla quattordicesima partecipazione al torneo e puntano decisamente a sollevare il trofeo davanti al proprio pubblico.

Ma per la squadra di Julian Nagelsmann non sarà una passeggiata contro questa Scozia che ha perso solo una volta nelle qualificazioni, ottenendo vittorie di prestigio contro Spagna e Norvegia. La Scozia non ha mai battuto la Germania in otto partite ufficiali, ma a Monaco di Baviera potrebbe succedere di tutto.

Flashback EURO 92: Germania - Scozia 2-0

Gruppo B: Spagna - Italia, 20 giugno (Gelsenkirchen, 21:00)

Alla seconda giornata della fase a gironi, le due big europee si incontreranno per il quinto EURO consecutivo in una partita che ha tutte le carte in regola per diventare un grande classico del calcio europeo.

La Spagna ha vinto il torneo l'ultima volta nel 2012 dopo aver battuto l'Italia per 4-0 in finale, e anche in questa edizione parte tra le favorite al successo. La Roja ha una squadra di grande talento, con nomi di spicco come Rodri, Pedri e il giovane e promettente esterno Lamine Yamal.

L'Italia, invece, ha evitato per un soffio gli spareggi di qualificazione grazie a un combattuto pareggio nell'ultima giornata contro l'Ucraina, Gli azzurri del neo Ct Luciano Spalletti tuttavia non sono certamente un avversario da sottovalutare per blasone e mentalità.

Spagna-Italia a EURO negli anni

Gruppo C: Danimarca - Inghilterra, 20 giugno (Francoforte, 18:00)

La Danimarca spera in un risultato diverso contro i Tre Leoni dopo la sconfitta per 2-1 ai tempi supplementari nella semifinale di EURO 2020 a Wembley.

Entrambe le squadre hanno chiuso le qualificazioni al primo posto, con l'Inghilterra che ha superato da imbattuta il Gruppo C. Le due squadre si presenteranno ai nastri di partenza con la consapevolezza e la speranza di poter arrivare sino in fondo.

Questa partita precede l'incontro della Spagna con l'Italia del 20 giugno, una giornata indubbiamente da segnare sul calendario.

Highlights EURO 2020: Inghilterra-Danimarca 2-1

Gruppo D: Paesi Bassi - Francia, 21 giugno (Leipzig, 21:00)

I Paesi Bassi, campioni d'Europa nel 1988, affrontano la Francia, vincitrice nel 1984 e nel 2000, in un'altra sfida imperdibile tra due ex vincitrici del torneo.

Gli Orange non superano i quarti di finale di EURO dal 2004, ma con giocatori del calibro di Virgil van Dijk, Xavi Simons e Cody Gakpo, hanno sicuramente la qualità necessaria per andare oltre in questa occasione.

La Francia è stata battuta ai rigori dalla Svizzera negli ottavi di EURO 2020, ma nel 2016 è stata vice campione d'Europa. La speranza è che il fuoriclasse e uomo simbolo dei transalpini, Kylian Mbappé, possa trascinare la sua squadra ancora una volta in finale. I Bleus hanno battuto due volte i Paesi Bassi nelle qualificazioni, e sarà interessante vedere se questo darà o meno alla squadra di Didier Deschamps un vantaggio psicologico in questo incontro della seconda giornata.

Lo splendido gol di Mbappé contro i Paesi Bassi

Gruppo E: Belgio - Romania, 22 giugno (Colonia, 21:00)

Il Belgio si presenta in Germania con la consapevolezza di poter fare gol a chiunque, grazie soprattutto alla sua punta di diamante, Romelu Lukaku, che ha stabilito un nuovo record per una singola campagna di qualificazione agli Europei con 14 gol nel Gruppo F.

Dopo aver fallito la qualificazione a EURO 2020, la Romania torna per la sesta volta al torneo. Il loro miglior risultato risale al 2000, quando superò un girone difficile con Inghilterra, Germania e Portogallo prima di perdere contro l'Italia nei quarti di finale.

Le due squadre si sono incontrate solo due volte in passato, con una vittoria a testa nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo del 1994. Chi avrà la meglio in questa occasione?

Capocannoniere: i 14 gol del belga Lukaku

Gruppo F: Turchia - Portogallo, 22 giugno (Dortmund, 18:00)

Questo torneo potrebbe segnare il canto del cigno del più grande marcatore di tutti i tempi a livello di nazionali: Cristiano Ronaldo. La leggenda portoghese proverà ad aggiungere l'ennesimo importante trofeo alla sua già immensa bacheca.

La squadra di Ronaldo ha vinto tutte e dieci le partite del Gruppo J in una campagna di qualificazione semplicemente perfetta, con il veterano che ha segnato dieci gol che gli sono valsi il secondo posto nella classifica marcatori delle qualificazioni dietro a Lukaku.

Per il Portogallo, invece, potrebbe essere più difficile del previsto contro i vincitori del Gruppo D, con molti che danno per scontato che la giovane ed entusiasmante squadra di Vincenzo Montella possa avanzare fino alle fasi a eliminazione diretta. Questo incontro della seconda giornata ci darà un'indicazione concreta delle ambizioni e speranze di entrambe le squadre.

Portogallo-Turchia: i precedenti a EURO