Spagna, Germania e Olanda tentano lo sprint

I campioni in carica della Spagna, la Germania e l'Olanda potrebbero già ipotecare la qualificazione agli spareggi dopo le insidiose sfide in programma a novembre.

Horst Hrubesch della Germania
Horst Hrubesch della Germania ©Getty Images

I campioni in carica della Spagna, la Germania e l'Olanda potrebbero già ipotecare la qualificazione agli spareggi dopo i rispettivi doppi impegni di qualificazione di novembre.

Tutte tranne tre delle 52 squadre coinvolte nei dieci gruppi di qualificazione saranno impegnate giovedì e martedì prossimo. Le vincitrici di ciascun girone e le quattro seconde con il miglior risultato contro le prime, le terze, le quarte e le quinte delle rispettive sezioni accederanno agli spareggi, che determineranno le sette finaliste che parteciperanno insieme alla Repubblica ceca, paese ospitante, al torneo del 2015.   

La Spagna, che spera di emulare l'impresa azzurra di tre titoli consecutivi negli anni '90, è una delle sei squadre che ancora non ha perso punti nelle qualificazioni. Giovedì gli iberici afffronteranno la Bosnia-Erzegovina prima della trasferta di martedì in Albania. Due vittorie potrebbero bastare per garantirsi la supremazia nel Gruppo 4, specialmente in caso l'Austria possa perdere punti in casa contro l'Ungheria. 

La Germania, quattro vittorie nel Gruppo 6, fa visita al Montenegro e alla Romania rispettivamente venerdì e martedì. In caso di doppia vittoria e in caso il Montenegro inciampi martedì contro la Repubblica d'Irlanda, la Germania sarebbe virtualmente qualificata ai play-off.

L'Olanda cercherà giovedì il suo quarto successo nel Gruppo 3 mentre la Croazia – con quattro successi nel Gruppo 5 – ospita in casa la Svizzera e la Lettonia, avendo la possibilità di allungare a 12 punti. Cercano di proseguire la marcia vincente anche la Francia nel Gruppo 10 e il Portogallo nel Gruppo 8.  

Nel Gruppo 1 l'Inghilterra ha attualmente gli stessi punti del Galles  ma ha due partite ancora da giocare questa settimana, in casa contro Finlandia e San Marino. La Danimarca, al comando del Gruppo 2, vola in Bulgaria e Andorra con l'obiettivo di mantenere almeno un punto di distacco dalla Russia.

Nel Gruppo 9, il Belgio ha giocato due partite in più di Italia e Serbia, entrambe sei punti dietro, mentre nel Gruppo 7 la capolista Turchia resta a riposo questo mese, con la Grecia di scena contro Svezia e Polonia.  

In alto