Immobile e l'Italia offrono il bis

Italia-Ucraina 1-0 Dopo il successo contro la Russia, gli Azzurrini si ripetono a Bassano contro l’Ucraina nell’ultima amichevole prima dell’Europeo: è ancora un gol dell’attaccante del Genoa a decidere la sfida.

Ciro Immobile (Italia) ha segnato il gol-vittoria nell'amichevole contro l'Ucraina
Ciro Immobile (Italia) ha segnato il gol-vittoria nell'amichevole contro l'Ucraina ©AFP/Getty Images

Italia-Ucraina 1-0
Prosegue nel migliore dei modi la preparazione dell’Italia al Campionato Europeo UEFA Under 21. Dopo il successo nell’amichevole di giovedì contro la Russia, gli Azzurrini si ripetono contro l’Ucraina: allo Stadio Rino Mercante di Bassano del Grappa, è un gol di Ciro Immobile nella ripresa a sancire l’1-0 finale.

C’era molto attesa per questo test della squadra guidata da Devis Mangia, l’ultimo prima dell’atteso e importantissimo esordio nel torneo in Israele contro i padroni di casa, in programma l’8 giugno. L’Italia può considerare l’esame superato, anche in virtù dell’ennesimo successo conquistato e per aver chiuso ancora una volta con la porta inviolata.

Nelle fasi iniziali Lorenzo Insigne, schierato nel tridente offensivo con Immobile e Alberto Paloschi, è tra i più attivi. Dopo tre minuti il folletto dell’SSC Napoli controlla il pallone con il sinistro, scavalca Dmytro Ryzhuk e prova il tiro: il suo destro, però, termina fuori di pochissimo. Altri due minuti e va alla conclusione Luca Marrone, ma non riesce ad angolare e Artur Denchuk blocca senza problemi.

Al 13’ il tandem Immobile-Insigne confeziona un’altra palla gol: il fantasista napoletano gira al volo, ma il pallone termina alto. Subito dopo ci prova l’attaccante del Genoa CFC, ma anche in questo caso il tiro è centrale e il portiere dell’Ucraina non ha difficoltà a intercettare. A metà frazione è Riccardo Saponara, sulla sponda di Paloschi, a provare la botta, ma Denchuk si salva con bravura in corner.

Nella seconda parte del primo tempo gli Azzurrini calano di intensità: si va al riposo sullo 0-0. A inizio ripresa escono Francesco Bardi, Cristiano Biraghi e Paloschi, sostituiti da Simone Colombi, Simone Romagnoli e Samuele Longo. Lo stesso attaccante dell’RCD Espanyol, sul cross dalla destra di Immobile, ha subito una ghiotta opportunità ma la sciupa malamente.

Al 59’, però, la squadra di Mangia sblocca il risultato. Immobile prende palla a sinistra, sfida un difensore ucraino e, dopo averlo superato, trova il palo più lontano con un tiro a giro. Per l’attaccante è l’ottavo centro con la maglia della nazionale Under 21. Nicola Sansone rileva Saponara, poi ancora Insigne va vicino al gol ma la serata sembra stregata per il giocatore del Napoli, la cui conclusione viene deviata in corner.

Il tecnico degli Azzurrini effettua altre cinque sostituzioni, compresa quella del match-winner Immobile, che poco prima aveva calciato alto dal limite dell’area. Dopo quattro minuti di recupero, arriva il triplice fischio finale, che sancisce la vittoria di misura dell’Italia. I ragazzi di Mangia, ora, possono mettere Israele nel mirino.

In alto