Mata al settimo cielo

Dopo la vittoria della Spagna contro l'Ucraina di domenica, Mata ha fatto i complimenti ai compagni per il lavoro ben fatto, prima di pensare al prossimo ostacolo.

Juan Mata e Iker Muniain
Juan Mata e Iker Muniain ©Action Images

Dopo la vittoria della Spagna contro l'Ucraina di domenica, l'autore di due gol Juan Mata ha fatto i complimenti ai compagni per il lavoro ben fatto, prima di pensare al prossimo ostacolo.

Parlando a UEFA.com dopo la vittoria per 3-0 di Herning, l'attaccante del Valencia CF Mata si è mostrato soddisfatto per la prestazione che ha portato la Spagna alle semifinali. "Abbiamo fatto un buon lavoro", ha detto il 23enne. "Dovevamo vincere per finire primi nel girone e abbiamo giocato bene ancora - è stata una prestazione completa".

Con il primo obiettivo raggiunto, Mata ridefinisce dunque le ambizioni spagnole. "Siamo contenti, intanto per il fatto di aver raggiunto il nostro obiettivo iniziale di vincere il girone. Ora passiamo al prossimo obiettivo, vincere le semifinali e qualificarci per le Olimpiadi", ha detto il numero 10.

"Volevamo vincere, anche se un pareggio sarebbe stato sufficiente. La vittoria aggiunge sicurezza a quella ottenuta con le prime due vittorie. Penso che abbiamo giocato bene". Ora, gli uomini di Luis Milla affronteranno in semifinale la Bielorussia mercoledì con l'etichetta di favoriti.

Eppure Mata non vuole sottovalutare i prossimi avversari. "Si sono qualificati perché l'hanno meritato", ha detto. "Avevano un girone difficile. Li rispettiamo". Dopo aver spiegato di avere una buona considerazione anche delle altre semifinaliste, Svizzera e Repubblica Ceca, il versatile attaccante ha sottolineato che la Spagna non pensa "di aver già vinto".

Anche il suo compagno d'attacco Adrián non si considera con un piede in finale. "Forse hanno una reputazione diversa rispetto alla nostra", ha detto il giocatore dell'RC Deportivo La Coruña, "ma di certo non penso sarà una gara facile. Sono in semifinale perché hanno fatto il loro lavoro. E' una semifinale, una grande partita, quindi dobbiamo ricompattarci e essere al  100% per vincere".

In alto