Spagna tris e semifinale

La doppietta di Juan Mata e il gol del capocannoniere Adrián permettono alla Spagna di vincere agevolmente il Gruppo B, mercoledì contro la Bielorussia.

La Spagna accede agevolmente alla semifinale battendo per 3-0 l'Ucraina nell'ultima giornata del Gruppo B.

La squadra di Luis Milla mette da parte i calcoli della vigilia e si impone con la doppietta di Juan Mata e il gol del capocannoniere del torneo Adrián. Mercoledì gli iberici sfideranno la Bielorussia mentre l'Ucraina fa già i bagagli.

La Spagna aveva bisogno di un solo punto per qualificarsi ma sblocca subito il risultato. Il difensore centrale Serhiy Kryvtsov sembra perfettamente posizionato per chiudere il passaggio di Ander Herrera, ma scivola facendo finire il pallone sui piedi di Mata. Il numero 10 spagnolo segna il suo primo gol nel torneo facendo passare il pallone sotto Anton Kanibolotskiy.

Eppure l'Ucraina era già stata avvisata. Il terzino sinistro Didac Vila Rosello aveva infatti colpito il palo esterno della porta di Kanibolotskiy dopo aver scambiato con Iker Muniain. E' invece il terzino destro della Spagna a fornire ad Adrián il pallone del terzo gol personale in Danimarca. Martín Montoya scatta infatti per raggiungere il perfetto passaggio nello spazio di Thiago Alcántara e centra per Adrián che sigla il 2-0.

Il Ct ucraino Pavlo Yakovenko ha visto già troppo e richiama Maxym Biliy per inserire un centrocampista di copertura come Oleg Golodyuk, nonostante l'Ucraina debba vincere per sperare di qualificarsi. Del resto nel primo tempo l'unica conclusione è quella dalla distanza di Yevhen Konoplyanka che termina tra le braccia di David de Gea.

Nella ripresa ci prova Golodyuk con una bella incursione a sinistra, ma si ritrova circondato da maglie rosse sul più bello. Al 72' Thiago innesca Mata con un passaggio filtrante e il numero 10 viene steso in area da Denys Garmash, che nell'occasione viene anche espulso. Dal dischetto lo stesso Mata batte Kanibolotskiy di potenza.

Poco dopo arriva la migliore occasione della serata per l'Ucraina. De Gea si ritrova solo contro Zozulya e lo atterra. Il portiere, ammonito, si riscatta parando il tiro di Konoplyanka dagli undici metri. La Spagna - campione nel 1986 e nel 1998 – cercherà così il tris la prossima settimana.

In alto