Fase di qualificazione (Gruppo B) - 26/03/2013 - 20:45CET (20:45 ora locale) - Ta' Qali National Stadium - Ta' Qali
0-2
 

Malta - Italia 0-2 - 26/03/2013 - Pagina della partita - Coppa del Mondo 2014

Il sito ufficiale del calcio europeo

Balo show, l’Italia espugna Malta

Pubblicato: Martedì, 26 marzo 2013, 21.46CET
Malta-Italia 0-2
Gli Azzurri conquistano la quarta vittoria consecutiva e consolidano il primato nel Gruppo B: Balotelli firma una doppietta, Buffon para un rigore a Mifsud.
Balo show, l’Italia espugna Malta
Mario Balotelli ha segnato una doppietta ©Getty Images

Statistiche partite

MaltaItalia

Gol segnati0
2
Tiri totali8
 
13
Tiri nello specchio2
 
3
fuori5
 
8
sui legni1
 
0
Calci d'angolo2
 
7
Fuorigioco0
6
Cartellini gialli0
1
Cartellini rossi0
 
0
Falli commessi19
 
9
Falli subiti9
 
19

Classifiche

Ultimo aggiornamento: 18/04/2013 12:40 CET

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   

Pubblicato: Martedì, 26 marzo 2013, 21.46CET

Balo show, l’Italia espugna Malta

Malta-Italia 0-2
Gli Azzurri conquistano la quarta vittoria consecutiva e consolidano il primato nel Gruppo B: Balotelli firma una doppietta, Buffon para un rigore a Mifsud.

L’Italia conquista la quarta vittoria consecutiva e consolida il primato nel Gruppo B di qualificazione alla Coppa del Mondo FIFA. Al Ta' Qali National Stadium, gli Azzurri superano 2-0 Malta grazie a due gol di un Mario Balotelli in serata di grazia.

La seconda doppietta in azzurro di Supermario, dopo quella alla Germania nella semifinale di UEFA EURO 2012, consente così alla nazionale guidata da Cesare Prandelli di aumentare il vantaggio sulla Bulgaria seconda in classifica, bloccata sull’1-1 in casa della Danimarca. Un successo, quello contro la squadra guidata dall’italiano Pietro Ghedin, su cui c’è anche il “timbro” di Gianluigi Buffon, provvidenziale nel respingere un rigore di Michael Mifsud sull’1-0.

Prandelli, come annunciato alla vigilia, presenta una formazione composta esclusivamente da giocatori della Juventus e dell’AC Milan. Rispetto all’amichevole pareggiata 2-2 a Ginevra venerdì contro il Brasile, Christian Maggio e gli squalificati Daniele De Rossi e Pablo Daniel Osvaldo lasciano il posto a Ignazio Abate, Claudio Marchisio e Stephan El Shaarawy. Ghedin risponde con un 4-4-2 con Rowen Muscat e André Schembri a comporre il tandem offensivo di Malta.

La sfida del Ta' Qali National Stadium inizia subito in discesa per gli Azzurri, che dopo sette minuti conquistano un calcio di rigore per il fallo di Luke Dimech su El Shaarawy: dal dischetto, Balotelli trasforma con la solita freddezza e porta in vantaggio la squadra di Prandelli. La nazionale punge altre due volte con il “Faraone”, che prima manda di poco a lato con un tiro a giro e poi si vede annullare un gol per offside dello stesso Supermario.

L’Italia cala però di concentrazione e Malta sfiora il pareggio. Un errore di Leonardo Bonucci dà il via alla ripartenza dei padroni di casa, con Buffon che stende in area Schembri: l’arbitro Serdar Gözübüyük assegna il secondo rigore della serata, ma il numero 1 azzurro intuisce la botta di Mifsud e respinge. Il modo migliore per festeggiare la 126esima presenza in nazionale (raggiunto Paolo Maldini).

Al 19’ il portiere della nazionale è invece battuto dalla bordata di Mifsud: a salvare la squadra di Prandelli, questa volta, è la traversa. Scampato il doppio pericolo, la nazionale si riaffaccia dalle parti di Justin Haber. Al 25’ Riccardo Montolivo va vicino al raddoppio, che trova invece Balotelli allo scadere del primo tempo: l’iniziativa di Mattia De Sciglio sulla sinistra è ottima, l’attaccante del Milan “apre” il piatto destro e firma la sua doppietta.

La prima chance della ripresa è per la squadra di Ghedin, con Muscat che non trova lo specchio. L’Italia sfiora invece il terzo gol con Emanuele Giaccherini, che però trova a sbarrargli la strada il portiere avversario. Prandelli cambia e toglie dal campo proprio il giocatore della Juventus, rimpiazzato da Antonio Candreva.

I ritmi si abbassano, il Ct azzurro ridisegna la squadra con il 4-3-3 inserendo Alessio Cerci al posto di El Shaarawy. A quattro minuti dalla fine entra anche Alberto Gilardino, che rileva proprio Balotelli. L’Italia non incanta, soprattutto per le sofferenze nel primo tempo: ma compie un altro passo verso il Brasile e si gode un Supermario sempre più decisivo.

Ultimo aggiornamento: 27/03/13 1.09CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Profili squadre
Partita collegata

http://it.uefa.com/worldcup/season=2014/matches/round=2000294/match=2008573/postmatch/report/index.html#balo+show+litalia+espugna+malta

Lineup

Malta

Malta

Italia

Italia

1Justin Haber (PO)1Gianluigi Buffon (PO) (C)
Yellow Card16
2Jonathan Caruana5Mattia De Sciglio
3Alex Muscat7Ignazio Abate
4Gareth Sciberras8Claudio Marchisio
6Luke Dimech9Mario Balotelli
Goal8
Goal45
Substitution86
7Clayton Failla
Substitution82
14Stephan El Shaarawy
Substitution76
8Roderick Briffa15Andrea Barzagli
9Michael Mifsud (C)
Penalty16
Substitution88
18Riccardo Montolivo
13André Schembri19Leonardo Bonucci
15Edward Herrera21Andrea Pirlo
17Ryan Camilleri23Emanuele Giaccherini
Substitution61

sostituti

12Andrew Hogg (PO)13Salvatore Sirigu (PO)
5André Agius12Morgan De Sanctis (PO)
10Andrew Cohen
Substitution82
2Christian Maggio
11Ryan Fenech3Luca Antonelli
14Paul Fenech4Alessandro Florenzi
16Terence Vella
Substitution88
6Andrea Poli
18Rowen Muscat10Sebastian Giovinco
19Dominic Jacob Borg11Alberto Gilardino
Substitution86
16Alessio Cerci
Substitution76
17Andrea Ranocchia
20Antonio Candreva
Substitution61
22Alessandro Diamanti

Allenatore

Pietro Ghedin (ITA) Cesare Prandelli (ITA)

Arbitro

Serdar Gözübüyük (NED)

Assistenti

Charles Schaap (NED), Hessel Steegstra (NED)

Quarto arbitro

Richard Liesveld (NED)

Legenda:

  • RetiReti
  • AutogolAutogol
  • RigoriRigori
  • Rigori sbagliatiRigori sbagliati
  • reds_cardCartellini rossi
  • yellow_cardsCartellini gialli
  • yellow_red_cardsDoppia ammonizione
  • SostituzioneSostituzione

Vedi anche

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA, il logo UEFA e tutti i marchi che si riferiscono a competizioni UEFA, sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.