Il sito ufficiale del calcio europeo

La Bielorussia fa sul serio

Pubblicato: Lunedì, 14 gennaio 2013, 15.29CET
Rassegnato a lottare al massimo per il terzo posto nel girone di qualifcazione al Mondiale FIFA, il Ct della Bielorussia Georgi Kondratyev resta ottimista anche se "i nostri giocatori non sono cresciuti così in fretta".
di Denis Orlov
da Minsk
La Bielorussia fa sul serio
Georgi Kondratyev ©Pressball

Pubblicato: Lunedì, 14 gennaio 2013, 15.29CET

La Bielorussia fa sul serio

Rassegnato a lottare al massimo per il terzo posto nel girone di qualifcazione al Mondiale FIFA, il Ct della Bielorussia Georgi Kondratyev resta ottimista anche se "i nostri giocatori non sono cresciuti così in fretta".

La Bielorussia non si è mai qualificata per le fasi finali di un grande torneo, ma il Ct Georgi Kondratyev non nasconde le proprie ambizioni.

Kondratyev si è seduto sulla panchina bielorussa alla fine del 2011 dopo aver portato la nazionale Under 21 al terzo posto agli Europei UEFA di categoria nel 2011. Anche se la Bielorussa è ora quarta nel Gruppo I di qualificazione al Mondiale FIFA 2014, ci sono buone possibilità che la nazionale sia a una svolta, data la combinazione tra una nuova generazione di giocatori talentuosi e l'allargamento a 24 squadre di UEFA EURO 2016.

La squadra di Kondratyev dovrà probabilmente aspettare quel torneo per avere le prime soddisfazioni, dato che nel girone di qualificazione al Mondiale ha già quattro punti di ritardo da Spagna e Francia. "Le nostre possibilità non erano alte fin dall'inizio", ha ammesso Kondratyev. "Affrontiamo la realtà: abbiamo due avversari decisamente forti nel girone e possiamo lottare al massimo per il terzo posto, che ci aiuterà a migliorare nel ranking per il sorteggio delle qualifcazioni a EURO 2016".

Molti dei giocatori che il tecnico aveva allenato a livello di Under 21 sono ora il cuore della squadra di Kondratyev. Nel 2012 ha voluto vedere in azione con la maglia della nazionale maggiore ben 36 giocatori, inclusi sette debuttanti, tra cui il giocatore bielorusso dell'anno Renan Bressan.

Come risultato di questo nuovo influsso, il prezioso giocatore bielorusso 'd'esportazione', il 32enne Aleksandr Hleb, sembra sempre meno determinante. L'ex centrocampista di Arsenal FC e FC Barcelona ha mostrato una buona forma con il BATE ma nell'ultimo anno solare ha giocato solo due partite internazionali. "Quando sono passato al BATE, Kondratyev mi ha chiamato e ci siamo incontrati", ha raccontato Hleb. "Penso che ci siamo capiti a vicenda. Sono pronto per qualsiasi decisione e non mi sentirò triste, arrabbiato o preso in giro. Kondratyev ha il diritto di prendere quasiasi decisione".

Nonostante i talenti a disposizione, Kondratyev è impaziente. "Mi piacerebbe molto se i nostri giocatori potressero progredire più velocemente", ha detto. "Seguo i giocatori che erano nostri avversari a livello giovanile. Un po' di tempo fa eravamo come Austria, Scozia, Islanda, Danimarca ... ma guardate dove sono oggi alcuni dei loro giocatori. [David] Alaba e [Christian] Eriksen sono già leader in top club. I nostri giocatori non sono cresciuti così velocemente, alcuni di loro sono anche spariti insieme. E' triste perché non abbiamo così tanti giocatori di talento".

Ultimo aggiornamento: 08/05/14 6.33CET

Informazioni collegate

Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/worldcup/news/newsid=1911754.html#la+bielorussia+serio

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA, il logo UEFA e tutti i marchi che si riferiscono a competizioni UEFA, sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.