Spagna campione U19 Femminile: la storia

La Spagna ha festeggiato il suo secondo titolo Under 19 femminile, il primo dal 2004, e UEFA.com passa in rassegna il cammino delle iberiche, tornate al successo dopo tre sconfitte di fila in finale.

©Sportsfile

La Spagna ha vinto i Campionati Europei UEFA Under 19 Femminili per la seconda volta e ha vendicato la sconfitta subita lo scorso anno proprio contro la Francia grazie al gol di Patricia Guijarro che a Belfast ha sancito il definitivo 3-2.

SPAGNA: IL CAMMINO VERSO IL TRIONFO

Turno di qualificazione
Lettonia 18-0, Azerbaigian 7-0, Ucraina 5-0 (vincitrice Gruppo 8)

Turno elite
Russia 3-1, Ungheria 3-0, Belgio 3-1 (vincitrice Gruppo 1)

Fase a gironi
Irlanda del Nord 2-0, Germania 0-2, Scozia 1-0 (seconda Gruppo A)

Semifinale
Olanda 3-2

Finale
Francia 3-2

Titolo precedente: 2004

IL SUCCESSO IN PILLOLE

  • Due volte in svantaggio in finale, la Spagna ribalta tutto con i gol di Damaris Egurrola e Patricia Guijarro, superando 3-2 la Francia 
  • La Spagna interrompe così una striscia di tre sconfitte di fila in finale e riscatta quella del 2016 contro la Francia
  • La Spagna conquista il 37esimo titolo UEFA complessivo per squadre nazionali e ora guida con cinque lunghezze sulla Germania
  • Migliore marcatrice: Patricia Guijarro (5 gol)

L'ALBO D'ORO

2017: Spagna
2016: Francia 
2015: Svezia
2014: Olanda 
2013: Francia 
2012: Svezia
2011: Germania
2010: Francia 
2009: Inghilterra 
2008: Italia
2007: Germania
2006: Germania 
2005: Russia
2004: Spagna
2003: Francia
2002: Germania 
2001: Germania
2000: Germania
1999: Svezia
1998: Danimarca
(Torneo Under 18 dal 1998 al 2001)

Prossime squadre organizzatrici: Svizzera (2018), Scozia (2019), Georgia (2020)

COPPA DEL MONDO FIFA UNDER 20 FEMMINILE 2018

Spagna e Francia parteciperanno insieme alla Germania, tre volte vincitrice, all'Olanda e all'Inghilterra alla Coppa del Mondo FIFA Femminile Under 20 2018. Il torneo si disputerà dal 7 al 26 agosto del prossimo anno e sarà ospitato dalla Francia, sconfitta in finale dalla Corea del Nord lo scorso anno e organizzatrice anche della Coppa del Mondo FIFA Femminile 2019. L'unica altra squadra già qualificata al momento è la Nuova Zelanda; Africa, Asia e Americhe forniranno altre dieci partecipanti complessive.