Prima vittoria per l'Inghilterra

Il Campionato Europeo Under 19 UEFA femminile del 2009 è stato ospitato per la prima volta dalla Bielorussia, che non ha deluso le aspettative.

Il Campionato Europeo Under 19 UEFA femminile del 2009 è stato ospitato per la prima volta dalla Bielorussia, che non ha deluso le aspettative. Nei 13 giorni di torneo sono stati superati vari record, come quello di gol in una singola partita (9) e di affluenza. Infine, sull'albo delle vincitrici si è aggiunto il nome di un'ottava squadra.

Prima del torneo, la Germania era come sempre la favorita. Le cinque volte campionesse d'Europa, però, venivano subito sorprese dalla Svizzera, ispirata da Ramona Bachmann. La Francia e le padrone di casa esordivano alla fase finale nel difficile Gruppo A, ma le finaliste Svezie e Inghilterra sarebbero emerse da un Gruppo B apparentemente equilibrato.

L'Inghilterra si apprestava alla finale come favorita, avendo già messo a segno tre gol contro la Svezia nella prima gara del girone. Tuttavia, la storia aveva già acvuto modo di smentire i facili pronostici. Nel 2005, la Russia aveva infatti perso 4-0 alla gara d'esordio contro la Francia, battendola però ai rigori in finale, mentre l'anno precedente la Spagna aveva trasformato la sconfitta per 7-0 nella fase gironi in una vittoria per 2-1 sulla Germania. A Borisov, però, la storia non si ripeteva e le reti nel primo tempo di Toni Duggan e Jordan Nobbs regalavano all'Inghilterra il primo titolo europeo Under 19 femminile.

Dopo la vittoria, Mo Marley elogiava le calciatrici inglesi per "aver percorso una nuova strada invece di seguire quella vecchia", una considerazione valida per l'intero torneo. I 4.500 spettatori accorsi per la finale portavano l'affluenza complessiva a oltre 40.000 persone, quasi triplicando le cifre registrate nel 2006 (14.773).

Le padrone di casa avevano così una certa consolazione dopo aver perso con il punteggio record di 9-0 nella fase a gironi contro la Germania, che tuttavia non raggiungeva le semifinali. L'ultima parola spettava però all'Inghilterra, che diventava la prima squadra a vincere il torneo senza subire gol.