Storia

Come a livello di nazionale maggiore femminile, è stata la Germania la squadra da battere nei Campionati Europei UEFA Under 19 Femminili ma altre squadre stanno iniziando ad emergere.

Germany celebrate
©Sportsfile

Come a livello di nazionale femminile maggiore, anche nei Campionati Europei UEFA Under 19 Femminili la Germania è stata la squadra da battere. Dopo i cinque titoli conquistati tra il 2000 e il 2007, la nazionale tedesca ha vinto il sesto nel 2011, ma da allora ha mancato per due volte la qualificazione alle fasi finali.

Le origini Under 18
Il torneo è iniziato come Under 18 nel 1997/98, con i primi due successi di Danimarca e Svezia. La germania ha trionfato nei due anni successivi battendo in finale la Spagna e la Norvegia.

Nel 2001/02 la manifestazione è passata da Under 18 a Under 19, senza però disturbare il dominio tedesco. 34 nazionali hanno preso parte al torneo e nel maggio 2002 in otto hanno disputato le fasi finali. Questa volta l'avversaria della finale di Helsingborg è stata la Francia: risultato finale 3-1 e terzo titolo per la Germania.

Dopo le sconfitte in finale del 1998 e del 2002, la Francia è riuscita finalmente ad imporsi nel 2003, superando la Norvegia e scrivendo il proprio nome sul trofeo.

Nell'edizione successiva la Germania sembrava destinata al successo, avendo segnato ben 23 reti in tutto il torneo, incluso il 7-0 inflitto all’altra finalista, la Spagna, nella fase a gironi. Le cose, tuttavia, sono andate diversamente e a Vantaa sono state le iberiche ad imporsi 2-1..

La Spagna non è riuscita a qualificarsi per l’edizione del 2005, in Ungheria, vinta dalla Russia a danno della Francia ai rigori. Elena Danilova è stata la stella del torneo con ben nove reti segnate e ha vinto il titolo di capocannoniere anche nell'edizione 2005/06.

La Russia ha però perso per 4-0 contro la Germania in semifinale e la squadra di Maren Meinert non si è più fermata battendo anche la Francia per 3-0 in finale ottenendo il quarto successo nella competizione. Le gemelle Isabel e Monique Kerschowski sono entrambe andate a segno sia in semifinale che in finale. Entrambe hanno giocato nel 2007 in Islanda e Monique ha segnato nella finale vinta 2-0 contro l'Inghilterra.

Nuove contendenti
L'anno successivo in Francia, la Germania ha perso ai rigori in semifinale contro la Norvegia, poi battuta in finale dall'Italia: decisivo il gol di Alice Parisi su rigore al 71'. L'anno dopo l'Inghilterra è diventata l'ottava squadra a conquistare il trofeo, trionfando in Bielorussia in un torneo che ha fatto registrare numeri da record per quanto riguarda gli spettatori. Le inglesi hanno regolato 2-0 la Svezia in finale. Dodici mesi più tardi le inglesi sono invece state battute per 2-1 dalla Francia e il trofeo è andato per la seconda volta alle transalpine.[VIDEO src="1986032" size="smallLandscape" align="Right" caption=" 2009: la prima volta dell'Inghilterra" ]

Nel 2011 la Germania è tornata sul tetto d'Europa in grande stile battendo in finale la Norvegia addirittura per 8-1 in Italia, ma successivamente ha fallito la qualificazione alle fasi finali per la prima volta in assoluto. Ad escludere dal torneo la formazione tedesca è stata la Svezia, che ha poi trionfato in Turchia. La formazione scandinava è così diventata la settima vincitrice diversa in 11 edizioni del torneo.

La Germania non si è nemmeno qualificata per le fasi finali 2013, caratterizzate dal terzo successo francese. Nel 2014, nessuna delle tradizionali corazzate femminili ha centrato l'accesso alle fasi finali e a trionfare è stata l'Olanda, prima squadra a incidere il proprio nome sul nuovo trofeo. Vivianne Miedema ne è stata l'ispiratrice e Stina Blackstenius ha fatto lo stesso 12 mesi più tardi con la Svezia, divenuta la terza squadra a conquistare il trofeo più di una volta. Nel 2016 la Francia ha trionfato in slovacchia battendo la Spagna, giunta alla terza sconfitta di fila in finale.

[VIDEO src="2267973" size="mediumLandscape" align="Center" caption=" Highlights: Blackstenius protagonista con la Svezia" ]

Squadra vincitrice (paese organizzatore)
2002: Germania (Svezia)
2003: Francia (Germania)
2004: Spagna (Finlandia)
2005: Russia (Ungheria)
2006: Germania (Svizzera)
2007: Germania (Islanda)
2008: Italia (Francia)
2009: Inghilterra (Bielorussia)
2010: Francia (Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia)
2011: Germania (Italia)
2012: Svezia (Turchia)
2013: Francia (Galles)
2014: Olanda (Norvegia)
2015: Svezia (Israele)
2016: Francia (Slovacchia)
2017: ??? (Irlanda del Nord) 
2018: ??? (Svizzera)