Primo successo per la Germania

La prima edizione dei Campionati Europei UEFA Under 17 Femminili si è disputata nel 2007/08 e ha visto il trionfo della "solita" Germania.

Germany
©UEFA.com

La prima edizione dei Campionati Europei UEFA Under 17 Femminili si è disputata nel 2007/08 . Anche se la competizione era nuova, il nome della squadra vincitrice non è stato una sorpresa, la Germania, dopo i trionfi a livello maggiore e Under 19. Inoltre, il giorno dopo il 3-0 delle tedesche sulla Francia, l'1. FFC Frankfurt ha completato il grande slam vincendo la Coppa UEFA femminile.

Il 22 maggio 2006, il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato il nuovo torneo, anche per decretare le quattro squadre partecipanti alla prima Coppa del Mondo FIFA di categoria del 2008 in Nuova Zelanda. A febbraio 2007, 40 nazioni hanno preso parte al sorteggio, mentre a settembre sono iniziati i primi incontri con un 11-0 della Norvegia sulla Bulgaria e con un 8-0 della Germania su Israele. Germania e Norvegia erano tra le 16 squadre che hanno raggiunto il secondo turno di qualificazione, che metteva a disposizione appena quattro posti per la fase finale. La Germania lo ha conquistato con una giornata di anticipo, mentre le altre qualificate sono state Francia, Inghilterra e Danimarca.

 
Per le prime due edizioni, la UEFA ha deciso di organizzare direttamente il torneo, ospitando tutti gli incontri allo stadio Colovray, di fronte alla sede di Nyon. La Germania ha vinto la gara inaugurale contro la Danimarca grazie a una potente conclusione di Dzsenifer Marozsan al 4' della ripresa.

Lo stesso giorno è stata decretata l'altra finalista dopo una partita serrata tra Inghilterra e Francia. Dopo una crescente pressione delle francesi, l'Inghilterra si è portata in vantaggio con Stephanie Marsh al 46', ma la Francia ha prontamente risposto su calcio di rigore di Pauline Crammer per atterramento di Marina Makanza. Il portiere inglese Lauren Davey ha tenuto la squadra in corsa fino agli ultimi 6' dei tempi supplementari, quando la subentrata Marine Augis ha siglato il 2-1 e Makanza ha chiuso la gara con un calcio di rigore procurato e trasformato personalmente.

In finale, davanti al presidente UEFA, Michel Platini, la Marozsan ha nuovamente aperto le marcature con un gol di rapina al 33'. Alexandra Popp, capocannoniere a pari merito nelle qualificazioni con 10 gol, ha invece concluso il torneo al primo posto grazie a una rete nel secondo tempo. La Francia non è quasi mai entrata in partita e a 8' dalla fine ha subito il terzo gol della subentrata Ivana Rudelic su cross di Marozsan, perdendo subito dopo per espulsione Caroline La Villa.

Il Ct tedesco Ralf Peter ha dichiarato: "La prima rete è stata importante perché ci ha permesso di giocare con più calma. Sapevamo che la Francia era un'ottima squadra perché ci aveva battuti alla Nordic Cup dell'anno scorso, quindi siamo molto felici. Nel secondo tempo abbiamo consolidato il risultato mantenendo la squadra compatta".