Cabrini lancia l'Italia: "Venderemo cara la pelle"

Alla vigilia della sfida contro la Russia, che segnerà l'esordio delle Azzurre nel Gruppo B di UEFA Women's EURO 2017, il Ct non si nasconde: "Ci sono squadre superiori a noi, ma venderemo cara la pelle".

©Getty Images

E' arrivato il momento dell'Italia. Le Azzurre esordiranno nel Gruppo B di UEFA Women's EURO 2017 affrontando la Russia lunedì a Rotterdam. Sarà importante per le ragazze di Antonio Cabrini partire con il piede giusto in un torneo che le vedrà protagoniste nel ruolo di mine vaganti.

Il Ct azzurro ha voluto innanzitutto elogiare il gruppo per aver staccato il biglietto per l'Olanda: "Il fatto di essere arrivati alla fase finale degli Europei rappresenta di per sé già un grande traguardo per questa nazionale - ha dichiarato Cabrini in conferenza stampa -. Per noi si tratta di un grandissimo risultato, sia per la squadra che per la crescita del movimento femminile in Italia".

L'Italia, però, non dovrà accontentarsi di essere una semplice comparsa: "Siamo qui per dare il massimo, non per fare da sparring partner di squadre che sulla carta sono superiori a noi. Noi ce la giocheremo con tutti a testa alta e con la consapevolezza che questo è un gruppo compatto, forte e molto motivato. Non so se questo sarà sufficiente, ma quel che so per certo è che venderemo cara la pelle".

Cabrini ha poi spostato l'attenzione sulla Russia, prima avversaria dell'Italia nella rassegna olandese: "Ci siamo sfidati circa sei mesi fa in un torneo in Brasile e abbiamo vinto noi, ma per quanto ci riguarda quella partita è cancellata. Era un contesto diverso e in un Campionato Europeo possono sorgere altri tipi di difficoltà".

Un punto di vista, quello di Cabrini, condiviso anche da Melania Gabbiadini, veterana e punto di riferimento dell'Italia a UEFA Women's EURO 2017: "Siamo un gruppo coeso sia in campo che fuori e vogliamo dimostrare a tutti il nostro valore. Siamo qui per giocare questo torneo al massimo delle nostre possibilità".