Nadine Kessler si ritira

Nadine Kessler, una delle più grandi calciatrici europee degli ultimi anni, ha annunciato il ritiro a 28 anni a causa di un infortunio.

Nadine Kessler è stata costretta al ritiro
Nadine Kessler è stata costretta al ritiro ©Getty Images

Nadine Kessler, una delle più grandi calciatrici europee degli ultimi anni, ha annunciato il ritiro a 28 anni a causa di un infortunio.

La centrocampista, capitano del Wolfsburg e della Germania, non giocava dal 21 settembre 2014 per una serie di problemi al ginocchio. Nonostante i vari interventi, Kessler ha deciso di non prolungare il contratto oltre fine stagione.

La giocatrice è cresciuta nelle giovanili del Saarbrücken, conquistando due promozioni e arrivando in finale di Coppa di Germania 2008. Acquistata dal Potsdam nel 2009, Kessler ha vinto vari titoli europei e nazionali e ha ripetuto l'impresa con il Wolfsburg, dove ha trovato un'ottima intesa con Lena Goessling. La coppia è stata anche protagonista del trionfo della Germania a UEFA Women's EURO 2013.

Il ritiro è un duro colpo per la nazionale tedesca, che quest'estate proverà a vincere per la prima volta le Olimpiadi e si è già qualificata per UEFA Women's EURO 2017, e per il Wolfsburg, che il 24 aprile e il 1° maggio affronterà l'FFC Frankfurt in semifinale di UEFA Women's Champions League. Con Kessler in campo, la squadra non aveva mai perso in 17 partite europee, comprese quelle delle trionfali edizioni 2012/13 e 2013/14.

Kessler vince il premio UEFA 2014
Kessler vince il premio UEFA 2014
  • Reazioni

Nadine Kessler
È molto difficile accettare il ritiro per infortunio. Vorrei ringraziare il Wolfsburg, dove ho passato anni fantastici e vissuto momenti memorabili. Ho giocato con passione e grande amore per il calcio. Ora mi propongo nuove sfide e nuovi traguardi.

Kessler (a destra) festeggia la vittoria di UEFA Women's EURO 2013
Kessler (a destra) festeggia la vittoria di UEFA Women's EURO 2013©Sportsfile

Silvia Neid, Ct Germania
Ovviamente è una grande perdita per il calcio femminile tedesco. Nadine Kessler aveva capacità straordinarie e una personalità incredibile: era un modello di comportamento sia in campo che fuori. Mi spiace che la sua carriera professionale finisca qui, ma sono sicura che troverà altro che la manterrà attiva a livello professionistico.

Ralf Kellermann, allenatore Wolfsburg
Nadine Kessler era una vera leader. Ha dato un contributo più che importante ai successi internazionali del Wolfsburg. È triste vedere una carriera interrompersi così presto. Rispetto totalmente la sua decisione e le auguro il meglio per il futuro.

Kessler sul trionfo del Wolfsburg nel 2014
Kessler sul trionfo del Wolfsburg nel 2014
  • La carriera in breve

Dettagli
Data di nascita: 4 aprile 1988
Ruolo: centrocampista
Nazionale: Germania (29 presenze, 10 gol)
Club: Saarbrücken, Turbine Potsdam, Wolfsburg

Titoli con la nazionale
Germania: UEFA Women's EURO (2013), Campionato Europeo Under 19 UEFA (2006, 2007)

Kessler con il Potsdam prima della finale del 2010
Kessler con il Potsdam prima della finale del 2010©UEFA.com

Titoli a livello di club
Saarbrücken: 2. Bundesliga (2006/07, 2008/09)
Potsdam: UEFA Women's Champions League (2009/10), Bundesliga (2009/10, 2010/11)
Wolfsburg: UEFA Women's Champions League (2012/13, 2013/14), Bundesliga (2012/13, 2013/14), Coppa di Germania (2012/13)

Titoli personali
FIFA Women's World Player of the Year (2014), UEFA Best Women's Player in Europe (2014)

In alto