Šašić vince il premio Best Women's Player in Europe

Célia Šašić, che si è ritirata a luglio, ha vinto il premio UEFA Best Women's Player in Europe 2014/15. Nelle votazioni ha preceduto Amandine Henry e Dzsenifer Marozsán.

©AFP

Célia Šašić si è aggiudicata il premio UEFA Best Women's Player in Europe per la stagione 2014/15. Nelle votazioni si è piazzata davanti ad Amandine Henry e Dzsenifer Marozsán.

Šašić, ex attaccante dell'FFC Frankfurt e della Germania, ritiratasi a luglio, è stata la più votata dalla giuria composta da 18 giornalisti specializzati nel calcio femminile, selezionati dall'European Sports Media Group (ESM). Šašić succede alle ex compagne di nazionale Nadine Kessler (2013/14) e Nadine Angerer (2012/13), vincitrici nei primi due anni del premio.

Šašić ha vinto la  classifica cannonieri della passata stagione di UEFA Women's Champions League – vinta dall'1. FFC Frankfurt – della Frauen-Bundesliga e della Coppa del Mondo femminile FIFA. Dopo aver ricevuto il premio a Monaco direttamente dal presidente UEFA, Michael Platini, la tedesca ha detto: "E' meraviglioso, ma è un trofeo anche per le mie compagne, sia della nazionale che del Francoforte. Mi hanno dato ottimi palloni, quindi questo premio è anche per loro".

Come funziona la votazione
• L'elenco iniziale di 11 calciatrici era stato stato scelto dagli otto allenatori giunti ai quarti di finale della UEFA Women's Champions League 2014/15, e dai commissari tecnici delle nazionali europee qualificate alla Coppa del Mondo femminile FIFA. La prima posizione ha ricevuto cinque punti, la seconda quattro e così via.

• Le migliori 11 sono state oggetto di una seconda votazione a cui ha partecipato la giuria di giornalisti.

• Le tre calciatrici con più punti della seconda votazione sono state le finaliste del turno finale di votazioni, e sono andate alla finale di Monaco che si è decisa con un'ulteriore votazione, questa volta elettronica.

Votazioni finali del terzo turno
1 Célia Šašić (Germania – FFC Frankfurt, ora ritirata) 11
2 Amandine Henry (Francia – Olympique Lyonnais) 4
Dzsenifer Marozsán (Germania – FFC Frankfurt) 3

Le altre posizioni del secondo turno
4= Verónica Boquete (Spagna – FFC Frankfurt, adesso al Bayern München) 8 punti
4= Anja Mittag (Germania – Rosengård, adesso al Paris Saint-Germain) 8
6 Eugénie Le Sommer (Francia – Olympique Lyonnais) 7
7 Ramona Bachmann (Svizzera – Rosengård, adesso al Wolfsburg) 6
8 Wendie Renard (Francia – Olympique Lyonnais) 4
9 Caroline Seger (Svezia – Paris Saint-Germain) 3
10= Nadine Angerer (Germania – Portland Thorns) 2
10= Simone Laudehr (Germania – FFC Frankfurt) 2
12 Alexandra Popp (Germania – Wolfsburg) 0

*Alla seconda votazione hanno partecipato 12 calciatrici, dato che dopo il primo turno di votazioni, al decimo posto c'erano tre ragazze con lo stesso punteggio

In totale, 35 giocatrici hanno ricevuto almeno un voto nella prima votazione (questa la classifica delle ragazze fuori dai primi 12 posti):
13= Shirley Cruz Traña (CRC – Paris Saint-Germain)
13= Stephanie Houghton (ENG – Manchester City)
13= Louisa Nécib (FRA – Olympique Lyonnais)
16= Élodie Thomis (FRA – Olympique Lyonnais)
16= Fara Williams (ENG – Liverpool)
18= Laure Boulleau (FRA – Paris Saint-Germain)
18= Lucy Bronze (ENG – Liverpool e Manchester City)
18= Kim Little (SCO – Seattle Reign)
18= Lotta Schelin (SWE – Olympique Lyonnais)
18= Lia Wälti (SUI – Turbine Potsdam)
23= Camille Abily (FRA – Olympique Lyonnais)
23= Lena Goessling (GER – VfL Wolfsburg)
23= Kheira Hamraoui (FRA – Paris Saint-Germain)
23= Tabea Kemme (GER – Turbine Potsdam)
23= Nadine Kessler (GER – Wolfsburg)
23= Manon Melis (NED – Göteborg)
23= Maren Mjelde (NOR – Göteborg e Avaldsnes)
30= Karen Bardsley (ENG – Manchester City)
30= Anna Blässe (GER – VfL Wolfsburg)
30= Kerstin Garefrekes (GER – FFC Frankfurt)
30= Caroline Graham Hansen (NOR – Wolfsburg)
30= Marie-Laure Delie (FRA – Paris Saint-Germain)
30= Jodie Taylor (ENG – Washington Spirit e Portland Thorns)