Il sito ufficiale del calcio europeo

Marta porta l'Umeå in trionfo

La brasiliana Marta è stata consacrata a livello internazionale quando ha portato l'Umeå IK a diventare il primo club a difendere la UEFA Women’s Cup.
 

Marta porta l'Umeå in trionfo

La brasiliana Marta è stata consacrata a livello internazionale quando ha portato l'Umeå IK a diventare il primo club a difendere la UEFA Women’s Cup.

La brasiliana Marta è stata consacrata a livello internazionale quando ha portato l'Umeå IK a diventare il primo club a difendere la UEFA Women’s Cup. 1. L'FFC Frankfurt, che aveva sconfitto le campionesse di Svezia in finale due stagioni prima, nulla ha potuto contro la velocità e le qualità dell'attaccante, e Marta ha segnato una doppietta nel 3-0 giocato all'andata in casa e ha sbloccato il risultato nel 5-0 del ritorno in Germania.

Quaranta squadre hanno partecipato all'edizione del 2003, con il Maccabi Holon FC, l'SV Neulengbach e il ŽNK Osijek arrivate dalla qualificazioni per partecipare alla fase a gironi a 36 squadre dalla quale sono usciti gli otto club che hanno partecipato ai quarti di finale. Il Brøndby IF – che ha soffiato alle finaliste del 2003 del Fortuna Hjørring un posto nella competizione assicurandosi il titolo danese – ha dimostrato la sua bravura stracciando il Gömrükçü Baku per un 12-0 complessivo ai quarti, dove si sono trovate anche Frankfurt, Umeå e Malmö FF.

Brutto colpo però per l'Umeå che deve fare a meno dell'attaccante Hanna Ljungberg per sei mesi per un infortunio ai legamenti crociati ma ha comunque battuto il Brøndby con un 4-2 complessivo qualificandosi per la finale. Il Frankfurt è stato fermato in Svezia sul pareggio senza reti dal Malmö prima di vincere 4-1 al ritondo. Entrambe le squadre hanno giocato la sfida di casa non nello stadio abituale – Umeå al Råsunda di Stoccolma dato che il Frankfurt non voleva giocare su un campo sintetico; Frankfurt al Bornheimer Hang con la capacità di 15.000 data l'alta richiesta di biglietti – ma il risultato non è stato mai in dubbio data la forma di Marta nella capitale svedese.

Se Marta stava aprendo una nuova era, un'altra si chiudeva con l'allenatore Monica Staab che ha messo fine alla sua parentesi di undici anni al club. Il dirigente del club Siegfried Dietrich ha detto: "Monica è una delle pioniere del clacio femminile e ha fatto un grande lavoro con noi negli ultimi undici anni. Dieci titoli in campionato e in Europa speak parlano da solo, ha avuto un grande ruolo nel rendere l'1. FFC Frankfurt il club che è".

http://it.uefa.com/womenschampionsleague/history/season=2003/index.html#marta+porta+lumea+trionfo