Il sito ufficiale del calcio europeo

Italia - Germania: storia della partita

Pubblicato: Martedì, 11 aprile 2017, 0.02CET
La Germania ha vinto l'unico precedente nel torneo contro l'Italia (semifinale 2009) e spera di ripetersi nell'ultima gara del Gruppo C.
Italia - Germania: storia della partita
Andreas Beck esulta dopo il gol contro l'Italia nel 2009 ©Getty Images
Pubblicato: Martedì, 11 aprile 2017, 0.02CET

Italia - Germania: storia della partita

La Germania ha vinto l'unico precedente nel torneo contro l'Italia (semifinale 2009) e spera di ripetersi nell'ultima gara del Gruppo C.

La Germania ha vinto l'unico precedente nel torneo contro l'Italia e spera di ripetersi nell'ultima gara del Gruppo C.

Precedenti
• Italia e Germania hanno partecipato alla finale Under 21 per un totale di 11 volte, con cinque titoli per gli azzurrini e uno per i tedeschi. Le squadre, però, si sono affrontate solo una volta nella competizione.

• La sfida risale alla semifinale del 2009 a Helsingborg, con Horst Hrubesch e Pierluigi Casiraghi sulle rispettive panchine, ed è stata decisa da un gol di Andreas Beck al 48'. La Germania ha poi vinto il suo primo e finora unico titolo.

• Formazioni all'Olympia Stadium, 26 giugno 2009:
Italia: Consigli, Motta (Pisano 86'), Andreolli, Criscito, Morosini, Acquafresca (Paloschi 79'), Giovinco, Bocchetti, Candreva (Abate 68'), Cigarini, Balotelli.
Germania: Neuer, Beck, Boenisch, Höwedes, Boateng, Aogo, Dejagah (Wagner 86'), Johnson, Marin (Ben-Hatira 54'), Özil (Hummels 90'+1), Castro.

Storia della partita

Italia
• L'Italia non ha subito gol per sette incontri nelle qualificazioni, incassandone appena tre in 10 partite e vantando la miglior difesa insieme a Danimarca e Inghilterra. La squadra ha pareggiato due volte contro la Serbia (seconda) ma ha vinto sette partite del Gruppo 2, staccando il biglietto per la Polonia con lo 0-0 contro la Lituania all'ultima giornata.

• L'Italia ha vinto i suoi cinque titoli Under 21 dal 1992 al 2004: dopo i trionfi consecutivi nel 1992, 1994 e 1996, ha aggiunto quelli del 2000 e 2004. Nel 2013 è arrivata seconda dietro la Spagna; inoltre, ha perso in finale nel 1986 e ha raggiunto altre quattro semifinali.

• Tuttavia, ha superato la fase a gironi delle ultime sei edizioni solo nel 2013. L'ostacolo si è rivelato insormontabile anche nel 2015.

• L'Italia ospiterà gli Europei Under 21 nel 2019.

Germania
• La Germania è arrivata prima nel Gruppo 7 con 35 gol segnati (più di ogni altra squadra) ed è stata l'unica a qualificarsi a punteggio pieno. Ha segnato quattro gol in quattro delle cinque partite casalinghe ma ha centrato la vittoria più ampia fuori casa, battendo le Isole Faroe per 6-0. L'undici di Stefan Kuntz ha concluso il girone con otto punti di vantaggio sull'Austria.

• Sconfitta in semifinale nel 2015 dal Portogallo, la Germania ha vinto il suo unico titolo nel 2009 in Svezia con una squadra composta da giocatori oggi affermati come Manuel Neuer, Benedikt Höwedes, Jérôme Boateng, Mats Hummels, Marcel Schmelzer, Sami Khedira e Mesut Özil.

• La Germania ha preso parte a cinque delle ultime sette edizioni ma ha superato la fase a gironi solo nel 2009 e nel 2015. Nel 1992, 1996 e 1998 è stata eliminata ai quarti.

• La Germania Ovest è arrivata seconda nel 1982 ed è approdata ai quarti nel 1990.

Incroci
• Con la nazionale Under 19, Manuel Locatelli ha battuto la Germania per 1-0 nella fase a gironi degli Europei di categoria del 2016.

• Yannick Gerhardt ha esordito in nazionale maggiore nello 0-0 contro l'Italia a San Siro il 15 novembre 2016.

• Mahmoud Dahoud ha affrontato Federico Chiesa nella sfida tra Borussia Mönchengladbach e Fiorentina ai sedicesimi di UEFA Europa League 2016/17. Nonostante il gol della vittoria di Bernardeschi all'andata, il Mönchengladbach ha passato il turno grazie a un 4-3 complessivo.

Allenatori

Luigi Di Biagio, Italia
Cresciuto nel vivaio della Lazio, Di Biagio è emerso con il Foggia di Zdeněk Zeman nei primi anni '90, trasferendosi successivamente alla Roma. Dopo quattro stagioni in giallorosso, quattro all'Inter, tre al Brescia e un breve periodo all'Ascoli, il centrocampista si è ritirato nel 2007. In nazionale, Di Biagio ha collezionato 31 presenze e ha sbagliato il rigore decisivo ai quarti di Coppa del Mondo FIFA del 1998 contro la Francia. Due anni dopo ha raggiunto la finale di UEFA EURO 2000, arrendendosi di nuovo ai transalpini.

Nel 2008 ha iniziato ad allenare le giovanili di squadre minori della capitale. Nel 2011 è stato nominato Ct dell'Italia Under 20, mentre nel 2013 è stato promosso in Under 21. Quindi, ha portato gli azzurrini agli Europei del 2015, fermandosi alla fase a gironi pur avendo totalizzato lo stesso numero di punti dei futuri campioni della Svezia.

Stefan Kuntz, Germania 
Pedina importante di tutte le squadre in cui ha giocato, Kuntz ha vissuto il suo periodo di maggior successo nei sei anni al Kaiserslautern, vincendo la Coppa di Germania nel 1990 e la Bundesliga nel 1991, quando è stato anche votato calciatore tedesco dell'anno. Due volte Scarpa d'Oro in Bundesliga, ha rappresentato la sua nazione per quattro anni, vincendo EURO '96.

Ha iniziato la carriera da allenatore nelle serie minori, senza mai superare la 2. Bundesliga. Dopo cinque anni in quattro squadre diverse, è diventato direttore generale del Coblenza e quindi del Bochum. Dopo otto anni da direttore generale del Kaiserslautern, ha preso il posto di Horst Hrubesch sulla panchina della nazionale Under 21.

Ultimo aggiornamento: 06/06/17 16.31CET

http://it.uefa.com/under21/season=2017/matches/round=2000645/match=2021153/prematch/background/index.html#italia+germania+storia+della+partita