Il sito ufficiale del calcio europeo

Spagna cinica, Azzurrini ko

Pubblicato: Martedì, 13 novembre 2012, 20.26CET
Le Furie Rosse si impongono per 3-1 sull’Italia, grazie alle reti di Rodrigo, Deulofeu e Alvaro, la squadra di Mangia reagisce nel secondo tempo, ma non basta il gol di Longo.
di Emanuele Venditti
Spagna cinica, Azzurrini ko
Rodrigo (Spagna) ©Carmelo Rubio, RFEF
 
Pubblicato: Martedì, 13 novembre 2012, 20.26CET

Spagna cinica, Azzurrini ko

Le Furie Rosse si impongono per 3-1 sull’Italia, grazie alle reti di Rodrigo, Deulofeu e Alvaro, la squadra di Mangia reagisce nel secondo tempo, ma non basta il gol di Longo.

E’ la Spagna ad aggiudicarsi l’amichevole di lusso contro l’Italia all’Artemio Franchi di Siena, gli Iberici si impongono per 3-1 sfruttando le superiori qualità tecniche, ma soprattutto una difesa azzurra troppo alta, trafitta in tutte e tre le occasioni per un’errata applicazione della trappola del fuorigioco.

Devis Mangia deve rinunciare a Lorenzo Insigne per un fastidio alla caviglia oltre a ben cinque giocatori convocati dalla nazionale maggiore. In avanti, quindi, spazio alla coppia formata da Giuseppe De Luca e Ciro Immobile, mentre a centrocampo nuova chance per Lorenzo Crisetig. Nella Spagna, orfana del terzino destro del FC Barcelona Martín Montoya aggregatosi alla nazionale maggiore, fa il suo esordio Dani Carvajal esterno difensivo del Bayer 04 Leverkusen. In avanti parte dalla panchina Iker Muniain, al quale viene preferito Gerard Deulofeu. Julen Lopetegui deve rinunciare anche all’estremo difensore David de Gea, che viene sostituito da Diego Mariño.

La gara viene giocata a viso aperto da entrambe le squadre e, dopo appena un minuto, è Riccardo Saponara a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa a fil di palo, sul lungo cross di Jacopo Sala. E’ sempre l’Italia a rendersi pericolosa con la bella iniziativa di De Luca che, dopo esser penetrato in area dalla sinistra, trova Ciro Immobile solo al centro, ma il tiro del centravanti napoletano viene contrato in maniera decisiva da Marc Bartra.

Gli iberici rispondono al 10’ con il sinistro da posizione defilata dell’attaccante del Benfica Rodrigo, che viene deviato da Marco Capuano. Sempre Rodrigo impensierisce Bardi con un colpo di testa centrale, ma al 17’ il numero 9 spagnolo è bravissimo a scattare sul filo del fuorigioco sull’assist di Koke e, dopo aver scartato il portiere, appoggiare in rete a porta sguarnita. Incredibile lo score per il centravanti iberico, nelle 10 gare disputate con l’under 21 ben 12 i gol realizzati.

Dopo un inizio scoppiettante la gara vive una pausa nella zona centrale della prima frazione, con le due squadre che faticano a fare gioco, ma basta una bella accelerazione di Deulofeu a creare scompiglio nella difesa Azzurra. Il numero 7 iberico recupera palla sulla propria trequarti e dopo aver pescato sul filo del fuorigioco Pablo Sarabia, va a chiudere il triangolo con il compagno realizzando a porta sguarnita. In questo caso troppo alta la difesa dell’Italia, che sbagliando la trappola del fuorigioco, lascia 3 giocatori delle Furie Rosse a tu per tu col malcapitato Francesco Bardi.

Nella seconda frazione Mangia cambia completamente l’attacco inserendo Manolo Gabbiadini e Samuele Longo, la scelta viene premiata al 56’: l’altro subentrato Nicola Sansone serve in profondità Longo, l’attaccante dell’RCD Espanyol a tu per tu con Mariño, realizza con un tocco di destro. Gli Azzurrini cercano di pressare alto i pari età spagnoli, lasciando però ampi spazi al contropiede iberico, così al 68’ è Bartra a ritrovarsi solo davanti a Bardi e a sprecare una grande occasione calciando addosso al portiere italiano.

Al 75’ è Asier Illarramendi a salvare le Furie Rosse: bella iniziativa di Gabbiadini sulla sinistra, la sfera arriva in zona centrale a Longo che serve tutto solo sulla destra Mattia De Sciglio, il terzino dell’AC Milan calcia di destro a botta sicura, ma trova l’intervento di Illarramendi a salvare sulla linea di porta.

La squadra di Mangia cinge d’assedio la difesa ospite, ma non riesce mai a trovare la “zampata” giusta per trovare il pareggio, l’ultimo occasione è ancora per Longo che solo davanti a Mariño riprova a realizzare di punta, ma trova la perfetta uscita del portiere iberico. Nel finale arriva il terzo gol iberico con Alvaro, che viene pescato da Iker Muniain sul filo del fuorigioco e riesce a realizzare dopo aver scartato Bardi.

Italia
Bardi; De Sciglio, Capuano (Romagnoli 70'), Caldirola, Frascatore; Sala (Sansone 14', Sampirisi 82'), Marrone (Baselli 70'), Crisetig, Saponara (Donati 44'); De Luca (Longo 46'), Immobile (Gabbiadini 46')

Spagna
Mariño; Carvajal (Tello 58'), Bartra, Iñigo (Nacho 45'), Aurtenetxe; Koke (Illarramendi 45'), Oriol Romeu (Suso 83'); Isco (Sergi Roberto 83'), Deulofeu (Mayo 58'), Sarabia (Muniain 79'); Rodrigo (Álvaro Vázquez 58')

Ultimo aggiornamento: 14/11/12 10.01CET

Informazioni collegate

Profili squadre

http://it.uefa.com/under21/news/newsid=1892592.html#spagna+cinica+azzurrini

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA, il logo e il trofeo dei Campionati Europei UEFA Under 21 sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.