Il sito ufficiale del calcio europeo

La storia

La L'attuale Europeo UEFA Under 21 affonda le radici nei lontani anni '60, ma ci sono state molte fasi di evoluzione per farlo diventare il torneo di alto profilo di oggi.
La storia
Celebrations (Germany) ©Getty Images

La storia

La L'attuale Europeo UEFA Under 21 affonda le radici nei lontani anni '60, ma ci sono state molte fasi di evoluzione per farlo diventare il torneo di alto profilo di oggi.

L'attuale Europeo UEFA Under 21 affonda le radici nei lontani anni '60, ma ci sono state molte fasi di evoluzione per farlo diventare il torneo di alto profilo di oggi.

I giocatori più promettenti del continente ad offrire un'avvincente prospettiva sul futuro del calcio europeo. Una punizione ad effetto di Andrea Pirlo nella finale del 2000, la Repubblica ceca che vince il trofeo due anni dopo grazie ad un rigore parato da Petr Čech, sono esempi di come i campioni di domani si sono messi in luce in questo contesto prima che con i propri club o nazionali. L'Italia ha trionfato cinque volte, un record; nel 2013 la Spagna si è assicurata la sua quarta vittoria.

Nel corso degli anni la formula è cambiata, ma la ragion d'essere della competizione è rimasta immutata: fornire un trampolino di lancio ai giovani calciatori verso il palcoscenico maggiore. La lista dei grandi calciatori che si sono affermati nella scuola di perfezionamento del calcio europeo è emblematica del persistente successo della manifestazione. Roberto Mancini, Zinédine Zidane, Rudi Völler, Davor Šuker, Luís Figo, Raúl González, Frank Lampard hanno tutti dato il loro contributo nel rendere il Campionato Europeo Under 21 uno degli appuntamenti più importanti del calendario calcistico.

La prestigiosa fase finale a otto squadre suscita interesse in tutto il mondo, ma si è notevolmente evoluta da quando la UEFA propose la sua idea alle federazioni associate nel 1967. Allora il concetto era quello di un "trofeo per rappresentative nazionali con giocatori sotto i 23 anni". Si iscrissero 17 federazioni, e in base al sorteggio Bulgaria e Germania Est giocarono la prima partita. Si giocò a Stara Zagora il 7 giugno 1967, e vincendo per 3-2 la Bulgaria si aggiudicò il primo titolo. Come nel pugilato alla squadra veniva solo richiesto di difendere il titolo contro una serie di sfidanti e i primi anni furono dominati da Bulgaria e Jugoslavia. Erano ormai poste le fondamenta per la competizione dei nostri giorni.

Nel 1976 il limite di età venne modificato in Under 21, quando la UEFA decise che il divario tra U18 e U23 era troppo grande. La formula originaria aveva già lasciato spazio a gironi di qualificazione seguiti da una competizione con incontri ad eliminazione diretta, dai quarti di finale in avanti. La Jugoslavia proseguì il dominio dell'Europa dell'est vincendo la prima finale, a Mostar, mentre l'Italia avrebbe lasciato il segno più importante nella competizione. Gli azzurrini hanno vinto la competizione cinque volte, l'ultima nel 2004 dopo aver sconfitto la Serbia Montenegro per 3-0 nella finale di Bochum.

L'Italia è stata incoronata campione per la prima volta nel 1992 e difeso il titolo due anni dopo quando per la prima volta le semifinali e la finale sono state giocate come un singlo torneo in Francia. Pierluigi Orlandini scored ha segnato il gol vittoria nei supplementari per l'Italia a Montpellier nella prima finale decisa in partita unica. Il torneo finale si è aperto a otto squadre in Romania nel 1998, quando la Spagna ha interrotto la serie di successi italiana, ma gli Azzurrini sono tornati in vetta nel 2000, l'anno in cui nella fase finale è stata introdotta la fase a gironi. L'attuale formato è arrivato nel 2002 quando la Repubblica Ceca ha trionfato in Svizzera.

Nel 2007 l'evento è passato agli anni dispari per evitare sovrapposizioni con Europei UEFA e Mondiali FIFA. L'Olanda ha deliziato i tifosi di casa battendo la Serbia 4-1 in finale. Due anni dopo gli olandesi sono stati fermati dalla Svizzera nelle qualificazioni e questa volta il successo è andato alla Germania con la squadra di Horst Hrubesch che ha vendicato la sconfitta della finale del 1982 trionfando per 4-0 contro l'Inghilterra a Malmo. La Spagna è arrivata alla terza vittoria nel 2011, superando 2-0 la Svizzera in Danimarca, e due anni dopo ha concesso il bis battendo per 4-2 l'Italia in Israele. La Repubblica ceca ospiterà la fase finale del 2015.

http://it.uefa.com/news/newsid=322131.html#la+storia