Il sito ufficiale del calcio europeo

Cronaca dell'ennesimo trionfo spagnolo

Con un gol di Jesé Rodríguez nei minuti finali, la Spagna consolida il proprio dominio al Campionato Europeo Under 19 UEFA, vincendo il sesto titolo in 11 anni a spese della Grecia.
Cronaca dell'ennesimo trionfo spagnolo
La Spagna esulta dopo la vittoria del sesto titolo Under 19 ©Sportsfile

Cronaca dell'ennesimo trionfo spagnolo

Con un gol di Jesé Rodríguez nei minuti finali, la Spagna consolida il proprio dominio al Campionato Europeo Under 19 UEFA, vincendo il sesto titolo in 11 anni a spese della Grecia.

Con un gol di Jesé Rodríguez nei minuti finali, la Spagna consolida il proprio dominio al Campionato Europeo Under 19 UEFA, vincendo il sesto titolo in 11 anni (il secondo consecutivo) a spese della Grecia.

In finale per il terzo anno di seguito, la Spagna domina come al solito nel possesso palla, ma senza abbattere il muro avversario. Dopo una traversa di  Campaña, l'undici di Julen Lopetegui riesce finalmente a sbloccare le marcature a 10' dal termine, quando Jesé regala alla squadra iberica l'ennesimo trionfo davanti a 8.000 spettatori, ripetendo il risultato del 2007 contro la Grecia.

Entrambe le squadre arrivano da una semifinale epica. Contro l'Inghilterra, Mavroudis Bougaidis porta in vantaggio la Grecia, che al 45' vede espellersi il portiere Stefanos Kapino per l'atterramento di Benik Afobe; Sokratis Dioudis, però, entra e para il calcio di rigore di Robert Hall. Afobe pareggia al 56', ma la Grecia non abbassa la testa e al 3' del secondo tempo supplementare si riporta definitivamente in vantaggio con un pallonetto di Charalambos Lykogiannis.

Altrettanto emozionante è la seconda semifinale tra Francia e Spagna. I transalpini si portano in vantaggio con Samuel Umtiti al 26', i campioni in carica rimontano con Gerard Deulofeu e Paco Alcácer e Umtiti pareggia nei minuti di recupero.

Deulofeu riporta in vantaggio la Spagna al 112', ma 5' dopo arriva l'ennesimo pareggio di Paul Pogba. Si va ai calci di rigore, e anche se Campaña spara alto il primo tiro dal dischetto, Kepa Arrizabalaga neutralizza quelli di Umtiti e Geoffrey Kondogbia, lasciando a Deulofeu il compito di trasformare il rigore decisivo.

La Spagna inizia il torneo con un'altra vittoria sulla Grecia grazie alle reti nel primo tempo di Jesé e Derik Osede. Jesé segna una tripletta nella gara successiva ma non riesce ad affondare il Portogallo, che strappa un 3-3.

L'Estonia padrona di casa – sconfitta nelle prime due gare da Grecia Portogallo – si arrende 2-0 alla Spagna all'ultimo incontro, regalando alle furie rosse il primo posto nel Gruppo A. La Grecia la raggiunge in semifinale grazie alla doppietta decisiva del capitano Giorgos Katidis nel 3-2 contro Portogallo.

La Francia è la prima squadra ad approdare in semifinale con le vittorie contro Serbia (3-0) e Croazia (1-0). Pierre Mankowski cambia la squadra per sette undicesimi nell'ultima gara del Gruppo B contro l'Inghilterra (reduce da un 1-1 contro la Croazia e un 2-1 sulla Serbia), ma perde 2-1 e viene scavalcata in classifica.

La Croazia, nel frattempo, conquista il terzo posto con un 3-0 nell'ultima partita contro la Serbia, qualificandosi per la Coppa del Mondo FIFA Under 20 2013 insieme a Spagna, Grecia, Portogallo, Inghilterra e Francia. L'Europeo Under 19 in Estonia si conclude invece con un'affluenza totale di 46.000 spettatori in 15 partite.

http://it.uefa.com/under19/history/season=2012/index.html#cronaca+dellennesimo+trionfo+spagnolo

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA, il logo e il trofeo dei Campionati Europei Under 19 UEFA sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.