Il sito ufficiale del calcio europeo

Spagna Under 19 a cinque stelle

Vincitrice di quattro delle prime sei edizioni dei Campionati Europei UEFA Under 19, la Spagna non si imponeva dal 2007, ma è tornata al successo in Romania.
Spagna Under 19 a cinque stelle
(Czech Republic) (Spain) ©Sportsfile

Spagna Under 19 a cinque stelle

Vincitrice di quattro delle prime sei edizioni dei Campionati Europei UEFA Under 19, la Spagna non si imponeva dal 2007, ma è tornata al successo in Romania.

La decima edizione dei Campionati Europei UEFA Under 19 si è conclusa con una scena vista spesso in passato, quella della Spagna che alza al cielo il trofeo.

Trionfatori nel 2002, 2004, 2006 e 2007, gli iberici hanno ottenuto il quinto successo - quarto complessivo per il Ct Ginés Meléndez - all'ultimo respiro. Due volte in svantaggio nella finale contro la Repubblica ceca, si sono imposti grazie a una doppietta di Paco Alcácer nel secondo tempo supplementare, guadagnandosi il diritto di conservare il trofeo a titolo permanente.

Francia, Italia, Portogallo, Olanda, Inghilterra e Germania sono state eliminate tutte nel turno elite, mentre Repubblica d'Irlanda (2002) e Belgio (2006) si sono qualificate per le fasi finali dopo una lunga assenza. La Romania padrona di casa ha fatto il suo esordio nel torneo e ha capito ben presto a sue spese quale fosse il prezzo da pagare per il battesimo del fuoco.

La squadra di Lucian Burchel è passata in vantaggio contro la Repubblica ceca nella prima gara del Gruppo A, ma al fischio finale è stata sconfitta 3-1, mentre una doppietta di Anthony O'Connor ha permesso all'Irlanda di piegare la Grecia nella propria gara d'esordio.

Anche l'Irlanda è passata in vantaggio contro i cechi alla Giornata 2, ma la sfida si è conclusa 2-1 a favore degli avversari, mentre la Grecia si è rimessa in carreggiata regolando 1-0 la Romania. La Repubblica ceca si è guadagnata l'accesso alle semifinali come prima classificata del girone battendo 1-0 la Grecia alla Giornata 3, risultato che ha permesso all'Irlanda di qualificarsi come seconda dopo aver pareggiato 0-0 contro i padroni di casa.

Spagna e Serbia hanno dettato legge nel Gruppo B, anche se la prima ha dovuto aspettare più del dovuto per raccogliere punti, dal momento che la sfida contro il Belgio è stata sospesa dopo 15 minuti a causa delle avverse condizioni metereologiche. Gli iberici si sono comunque imposti 4-1 il giorno successivo, vincendo poi 4-0 contro la Serbia, a sua volta vittoriosa 2-0 all'esordio contro la Turchia, e guadagnandosi l'accesso alle semifinali con una giornata di anticipo.

La Serbia si è assicurata la seconda piazza pareggiando 1-1 contro il Belgio alla Giornata 3, mentre la Turchia ha salutato il torneo nonostante il successo 3-0 ai danni della Spagna.

Nella prima semifinale la Repubblica ceca si è portata sul 3-0 contro la Serbia a Mogosoaia dopo appena 20 minuti grazie a Tomáš Přikryl, Tomáš Kalas e Tomáš Jeleček (su rigore), ma Djordje Despotović ha firmato due reti in rapida successione riaprendo la sfida. E' servito il gol della sicurezza di Jiří Skalák nel finale per regalare ai cechi l'accesso in finale.

Seconda nel 2010, la Spagna si è guadagnata la sesta finale Under 19 rifilando cinque gol alla Repubblica d'Irlanda a Chiajna. Gerard Deulofeu e Pablo Sarabia hanno aperto le marcature nel primo tempo e nella ripresa sono arrivati i gol Juanmi e la doppietta di Álvaro Morata, già autore di una tripletta contro la Serbia e futuro capocannoniere del torneo con sei reti.

In finale la squadra di Meléndez è costretta a inseguire. Colpita al 52' da Ladislav Krejčí, trova il pareggio all'85' con Jon Aurtenetxe, ma al 7' del primo tempo supplementare subisce il raddoppio ceco ad opera del subentrato Patrik Lácha. Sembrerebbe finita, ma un altro giocatore partito dalla panchina, Paco Alcácer, va a bersaglio al 108' e al 115', regalando alla Spagna il quinto titolo continentale di categoria.

http://it.uefa.com/under19/history/season=2011/index.html#quinto+titolo+spagna