Il sito ufficiale del calcio europeo

Spagna vincente nel segno di Santisteban

Gli iberici si laureano per la seconda volta consecutiva campioni d’Europa nell’anno in cui il Ct festeggia 20 anni di carriera nelle giovanili.
Spagna vincente nel segno di Santisteban
Juan Santisteban & Ginés Meléndez (Spain) ©Sportsfile
SSI Err

Spagna vincente nel segno di Santisteban

Gli iberici si laureano per la seconda volta consecutiva campioni d’Europa nell’anno in cui il Ct festeggia 20 anni di carriera nelle giovanili.

Juan Santisteban non poteva scegliere un modo migliore per festeggiare i 20 anni di carriera al timone delle nazionali giovanili spagnole se non diventando il primo allenatore a vincere per due anni di seguito il Campionato Europeo Under 17 UEFA. 

Prima della fase finale svoltasi ad Antalya, nella Turchia meridionale, si parlava di una Spagna non all’altezza della squadra campione l’anno precedente, trascinata da Bojan Krkić. Tuttavia gli iberici sono riusciti a superare la fase a gironi, passando attraverso un incredibile 3-3 contro la Francia, e a imporsi sull’Olanda in semifinale. Ma lo spettacolo migliore lo ha offerto in finale contro la Francia, travolta 4-0. "In molti anni di carriera, questa è la migliore prestazione alla quale abbia assistito da parte di una nazionale giovanile”, ha spiegato Santisteban.

Il cammino della Spagna era iniziato con un comodo 2-0 ai danni della Svizzera (doppietta di Sergi, all’esordio con l’Under 17), mentre nell’altra gara del Gruppo B la Francia superava 2-1 la Repubblica d’Irlanda con un gol in extremis del neo entrato Alexandre Lacazette. Tre giorni più tardi la Svizzera batteva 1-0 l’Irlanda e metteva fine al cammino della matricola, mentre la Spagna rimontava tre volte contro la Francia, con Thiago a segno due volte su calcio di punizione. La Spagna vinceva quindi il girone imponendosi 3-1 in rimonta contro l’Irlanda, con Rubén in campo nella ripresa e autore di una doppietta e di un assist per Thiago. Una doppietta di Yannis Tafer contro la Svizzera qualificava la Francia per la seconda fase.

Nel Gruppo A, la Turchia, padrona di casa, affrontava subito l’Olanda, avversaria nella finale del 2005, travolgendola 3-0. Una doppietta di Danijel Aleksić consentiva alla Serbia di superare 2-0 la Scozia, prima di perdere 1-0 contro l’Olanda. Intanto, la Turchia superava di misura la Scozia, certificando poi la qualificazione con lo 0-0 contro la Serbia. Il 2-0 dell’Olanda ai danni della Scozia qualificava così gli Arancioni alla seconda fase.

In semifinale, l’Olanda passa in vantaggio con merito contro la Spagna grazie a un colpo di testa di Rodney Sneijder, fratello di Wesley, su cross di Jerson Cabral. Pulido pareggia per la Spagna a inizio ripresa e Ángel Martínez decide la sfida con un gran gol nei supplementari. L’altra semifinale, Turchia-Francia, viene invece decisa ai calci di rigore, dopo che Thimothée Kolodziecziak aveva pareggiato per la Francia nel finale il gol iniziale di Abdülkadir Kayalı. Abdülkadir, Tafer e Batuhan Karadeniz sbagliano per la Turchia, mentre Lacazette trasforma il rigore decisivo. 

In finale la Francia deve arrendersi a una Spagna travolgente, a segno con Keko, Sergi, Thiago e il neo entrato Manu.

http://it.uefa.com/under17/history/season=2008/index.html#spagna+vincente+segno+santisteban