Il sito ufficiale del calcio europeo

2003: Miguel Veloso

Miguel Veloso ha capitanato alla vittoria il Portogallo nel 2003 come centrale difensivo, prima di consacrarsi nel ruolo di centrocampista.
2003: Miguel Veloso
Miguel Veloso solleva il trofeo nel 2003 ©UEFA.com

2003: Miguel Veloso

Miguel Veloso ha capitanato alla vittoria il Portogallo nel 2003 come centrale difensivo, prima di consacrarsi nel ruolo di centrocampista.

Nel 2003, il Portogallo è stata la prima nazionale a vincere tra le mura di casa un campionato giovanile UEFA in 15 anni; a guidare la squadra è un giocatore che presto sarebbe stato di casa anche nelle competizioni più importanti.

Il cammino che porta alla conquista della coppa, passa dalle vittorie contro Danimarca, Austria, Ungheria, Inghilterra (ai rigori) e Spagna. A spiccare nel ruolo di difensore centrale è il capitano Miguel Veloso che compie un intervento miracoloso sul 3-2 contro la Danimarca, prima di confezionare l’assist nella prima rete del 2-1 contro la Spagna.

Questo non era che l’inizio per Veloso che nello stesso anno è ancora protagonista nei quarti di finale della Coppa del Mondo FIFA Under-17 in Finlandia. Così, il figlio dell’ex commissario tecnico Antònio Veloso, iniziava la scalata verso il calcio che conta.

Mentre il padre passa all’SL Benfica, Miguel si accasa con lo Sporting Clube de Portugal, dopo essere stato respinto dalle Aquile in tenera età. Il loro rifiuto è stata la fortuna dei Leoni che per farlo crescere lo girano in prestito ai vicini del Clube Desportivo Olivais e Moscavide nella stagione 2005/2006. Con quella maglia mette a segno sette gol e aiuta la squadra di terza divisione a conquistare la promozione.

All’inizio della stagione successiva, Veloso si unisce alla prima squadra dello Sporting, e mette in mostra tutta la sua personalità nell’ottimo esordio in UEFA Champions contro l’FC Internazionale Milano [1-0]. In seguito ad un infortunio viene avanzato sulla line mediana del campo come centrocampista difensivo. Questa diviene la sua posizione definitiva sia con il club che nella nazionale U21. Le sue prestazioni nel 2007 gli valgono la convocazione nella nazionale maggiore a ottobre.

Partecipa alla spedizione di UEFA EURO 2008 e conquista la maglia da titolare lungo il percorso verso i Mondiali FIFA del 2010. Sempre presente a UEFA EURO 2012 e nella Coppa del Mondo del 2014, supera le 50 convocazioni in carriera. La storia calcistica di Veloso passa anche dal Genoa CFC e FC Dynamo Kyiv.

Ultimo aggiornamento: 21/08/14 13.46CET

Informazioni collegate

Profili giocatori

http://it.uefa.com/under17/history/season=2003/goldenplayer/index.html#2003+miguel+veloso