Il sito ufficiale del calcio europeo

La culla delle stelle

Iniziato come torneo Under 16 nel 1980, la UEFA ha deciso di trasformarlo a competizione Under 17 due decenni più tardi.
La culla delle stelle
L'Inghilterra festeggia il trionfo del 2014 ©Domenic Aquilina

La culla delle stelle

Iniziato come torneo Under 16 nel 1980, la UEFA ha deciso di trasformarlo a competizione Under 17 due decenni più tardi.

I Campionati Europei UEFA Under 16, la cui prima edizione è durata dal 1980 al 1982, hanno offerto un palcoscenico di prima importanza a future stelle come Thierry Henry e Luis Figo, mentre il torneo Under 17 ha aperto le porte del successo, a partire dal 2002, a giocatori del calibro degli inglesi Wayne Rooney e Jack Wilshere, degli spagnoli Cesc Fàbregas e Gerard Piqué , dei tedeschi Mario Götze e Toni Kroos, del portoghese Cristiano Ronaldo e del belga Eden Hazard.

Successore dei Campionati Europei UEFA Under 16, divenuti una sorta di faccenda privata tra Spagna e Portogallo, il primo torneo Under 17 venne disputato nella stagione 2001/02 e registrò il sorprendente successo della Svizzera. Grazie a una serie di prestazioni superlative, la Svizzera si guadagnò il successo nella competizioni, ponendo basi significative per il futuro del movimento calcistico nazionale. Ciononostante, gli elvetici non riuscirono ad ottenere la qualificazione per l’edizione 2003, a dimostrazione di come gli standard qualitativi del calcio giovanile fossero cresciuti omogeneamente in tutta Europa.

Nel 2003 fu il Portogallo, paese ospitante, ad imporsi, e nel 2004 identico destino toccò alla Francia, mentre l’edizione 2005, disputatasi in Italia, vide il successo della Turchia e nel 2006 fu la Russia ad imporsi in Lussemburgo. Nel 2007 la Spagna trionfò in Belgio, ripetendosi nel 2008 in Turchia, sotto la guida di Juan Santisteban. Dopo l'addio del Ct iberico, l'edizione 2009 è andata alla Germania, padrona di casa della manifestazione.

L'anno dopo si è sbloccata l'Inghilterra in Liechtenstein vincendo 11 partite su 11, qualificazioni comprese. L'Olanda, sconfitta dalla Germania nella finale del 2009, si è presa la rivincita due anni dopo battendo 5-2 i tedeschi in Serbia e ripetendosi 12 mesi più tardi in Slovenia ai calci di rigore, conquistando il trofeo in due edizioni consecutive proprio come la Spagna. Non hanno, tuttavia, partecipato alle finali del 2013 in Slovacchia, consentendo alla Russia di aggiudicarsi il titolo, questa volta contro l'Italia. Malta ha ospitato l'evento del 2014, l'Inghilterra ha vinto il suo secondo titolo prima che il format delle finali del 2015 passasse a 16 squadre, con la Francia campione.

Le formazioni della penisola iberica hanno dominato la manifestazione per anni, tanto che la Spagna conta ben otto successi (sei a livello di Under 16) e il Portogallo sei, tra cui il più recente in Azerbaigian nel 2016. La Germania ha collezionato tre vittorie, mentre Svizzera, Repubblica d’Irlanda, Turchia, Polonia, Cecoslovacchia, Italia e Unione Sovietica vantano un successo a testa.

http://it.uefa.com/under17/history/index.html#la+culla+delle+stelle