Analisi Supercoppa: come ha vinto il Real Madrid

Lo splendido gol di Dani Carvajal ha fatto la differenza nella finale di Trondheim tra Real Madrid e Siviglia ma, come spiega Daniel Thacker, c'è molto di più dietro la vittoria madrilena.

Martedì a Trondheim il Real Madrid ha vissuto un'altra notte europea indimenticabile conquistando la Supercoppa UEFA grazie alla vittoria contro i connazionali e detentori della UEFA Europa League del Siviglia per 3-2 ai tempi supplementari. UEFA.com vi racconta come ha vinto questa partita.

La fame di Carvajal
Lo spagnolo Dani Carvajal ha saltato UEFA EURO 2016 a causa di un infortunio rimediato nella finale di UEFA Champions League che il Real Madrid ha vinto ai danni dell'Atlético Madrid. Nonostante la vittoria infatti Carvajal aveva lasciato San Siro in lacrime conscio della gravità dell'infortunio.

Quella probabilmente è stata la molla che ha permesso al Madrid di vincere la Supercoppa UEFA. Verso la fine del secondo tempo supplementare, il terzino destro del Real ha interrotto un contropiede del Siviglia rubando palla a centrocampo e ripartendo in velocità. Con un'accelerazione ha saltato l'intera difesa dei detentori della UEFA Europa League e ha freddato il portiere Sergio Rico con un preciso diagonale.

Dopo il gol lo spagnolo è stato a un passo dal piangere, ma questa volta dalla gioia.

La leadership di Ramos
L'esempio del giocatore da grandi partite, Sergio Ramos ha lasciato il segno anche al Lerkendal Stadion. Con questa rete il 30enne ha segnato in tre delle ultime quattro finali UEFA del Real Madrid, due di queste marcature arrivate al 93'.

"È un giorno molto felice per me, non solo per il titolo che abbiamo vinto da squadra, ma anche a livello personale per il gol in finale segnato al 93'. Sarà un ottimo ricordo", ha detto a UEFA.com dopo la gara.

Un esordio da ricordare
Il fantastico esordio con gol del giovane Marco Asensio è solo un assaggio del suo talento. Considerato come uno degli astri nascenti del calcio spagnolo, il 20enne ha aperto le marcature con uno splendito tiro di sinistro dai 20 metri.

L'esultanza di Marco Asensio per il gol
L'esultanza di Marco Asensio per il gol©Getty Images

Ma la prestazione di Asensio non si limita al solo gol dalla distanza. Altrettanto apprezzabile è stata la sua bravura negli inserimenti e la sua capacità di trovarsi gli spazi. Spina nel fianco della difesa del Siviglia, Asensio è stato un pericolo costante con i suoi inserimenti dalla sinistra.

"Ha giocato una partita completa", ha detto Zinédine Zidane dopo la partita. "Non solo per il suo fantastico gol, ma anche per il suo impegno in generale".

Cuore cantera
Conosciuto nel mondo per la sua 'politica Galácticos' e per le sue stelle, il Real Madrid ha iniziato la sfida contro il Siviglia con ben quattro giocatori provenienti dal settore giovanile.

Carvajal, Álvaro Morata, Kiko Casilla e Lucas Vázquez sono tutti cresciuti nella cantera del club, mentre Ramos si inserisce lui stesso tra i giocatori che hanno imparato dal Real Madrid come si vincono trofei, anche se in realtà aveva iniziato proprio al Siviglia.

"Mi considero un giocatore cresciuto qui, considerando da quanti anni gioco in questo club", ha detto Ramos. "Al Real Madrid devi sempre lottare per tutto. Credo si tratti del DNA del Real Madrid, qualcosa che ho imparato sin dal primo giorno che sono qui. E' ciò che ti insegnano sempre giocatori come Raúl, Michel Salgado e Iker Casillas.