Dove è stata vinta e persa la Supercoppa UEFA

Zinédine Zidane macchina da finali, Real Madrid che segna sempre e un giovane attaccante che fa ben sperare lo United. I nostri reporter analizzano alcuni temi della sfida di Skopje.

©Getty Images

Il tocco magico di Zidane
Cinque finali sui cinque vinte da Zinédine Zidane sulla panchina delle Merengues la dicono lunga sull'impatto che ha avuto il francese. E i due marcatori della serata sono una chiara dimostrazione della sua bravura. Casemiro è cresciuto esponenzialmente diventando un giocatore sempre più importante nei 18 mesi di Zizou alla guida del club: il portoghese era andato a segno anche nella finale di UEFA Champions League a giugno.

Isco ha impressionato tutti nel centrocampo a rombo adottato dal tecnico negli ultimi mesi della passata stagione. Tecnica ma anche fisico, come ha dimostrato nei duelli a centrocampo con giganti comr Paul Pogba e Nemanja Matić.

Ennesimo trofeo per Zidane
Ennesimo trofeo per Zidane©Getty Images

United, un gap da colmare
La prima ora di gioco ha chiaramente mostrato il gap che lo United (arrivato sesto in Premier League la scorsa stagione) deve colmare per tornare tra le big d'Europa. I Red Devils non disputano una semifinale di UEFA Champions League dal 2011 e una certa inesperienza si è per lunghi tratti notata. La squadra di Mourinho è cresciuta grazie a Marouane Fellaini, che ha aiutato i compagni a gestire meglio il pallone.

66 consecutive
Il Real Madrid ha segnato in tutte le partite giocate della scorsa stagione e ha impiegato solo 24 minuti per andare a bersaglio anche nel 2017/18. La squadra spagnola aveva già sfiorato il gol due volte quando Casemiro ha trovato la conclusione perfetta sulla meravigliosa palla di Dani Carvajal.

Sono ora 66 partite consecutive in cui il Real Madrid ha trovato la via del gol, precisamente dalla gara di andata contro il Manchester City nelle semifinali di UEFA Champions League del 2016 .

Benvenuto al club: Romelu Lukaku
Benvenuto al club: Romelu Lukaku©Getty Images

United: i tre nuovi acquisti
E’ stata anche l’opportunità per dare uno sguardo da vicino ai tre nuovi acquisti dello United. Non è stato un debutto facile per Victor Lindelof, mentre Matić ha lavorato duramente per imporre il ritmo alla partita, ha fatto circolare bene la palla ed è stato decisivo nell’azione del gol dello United.

Romelu Lukaku ha lasciato l’impronta più importante unendosi a una lunga lista di idoli dell’Old Trafford - tra cui Denis Law, Ruud van Nistelrooy e Wayne Rooney – ad aver segnato al debutto. Partita su doppio binario per il nazionale belga, che ha sbagliato una facile occasione dalla corta distanza prima di segnare. Di gol ne segnerà eccome con la maglia dello United…

In alto