2005: Il Liverpool vola con Cissé

©AFP

Liverpool FC - PFC CSKA Moskva 3-1

Con una doppietta del subentrato Djibril Cissé, Il Liverpool FC supera il PFC CSKA Moskva e conquista la terza Supercoppa UEFA.

La Supercoppa UEFA, che da tradizione apre la nuova stagione europea, arriva in un periodo piuttosto indaffarato sia per il Liverpool che per il CSKA. I Reds, infatti, hanno già disputato sei partite di qualificazione di UEFA Champions League dopo l'esaltante vittoria contro l'AC Milan a maggio, mentre il CSKA si trova a metà campionato.

Entrambe le squadre accusano la fatica, ma il tecnico Valeriy Gazzaev del CSKA si dichiara pronto alla sfida. "Chi dice che la partita sarà solo una dimostrazione dovrebbe riguardarsi la storia del calcio sovietico e russo - commenta -. Noterà che il CSKA è la prima formazione russa a inseguire un trofeo così prestigioso".

Steven Gerrard, nominato Migliore Giocatore 2004/05 ai UEFA Club Football Awards della sera prima e decisivo nel successo di Istanbul, è assente per un infortunio al polpaccio. Rispetto alla squadra che ha superato il Milan, il tecnico Rafael Benítez apporta cinque variazioni.

Escludendo il capocannoniere Ivica Olić, Gazzaev schiera la stessa squadra che tre mesi prima aveva superato lo Sporting Clube de Portugal per 3-1 nella finale di Coppa UEFA di Lisbona.

Daniel Carvalho, che aveva ispirato il successo della squadra russa con tre assist nel secondo tempo, raccoglie un passaggio filtrante di Vágner Love’s al 28' e supera José Reina, nuovo portiere del Liverpool.

I Reds, fino a quel momento incapaci di contrattaccare, pareggiano a 11' dall'intervallo con una conclusione di Cissé dalla corta distanza.

Il nazionale francese raddoppia al 13' del primo tempo supplementare approfittando di una ribattuta del portiere Igor Akinfeev sulla sua conclusione iniziale.

Sei minuti più tardi, Cissé diventa uomo assist e crossa per Luis García, che suggella il definitivo 3-1 che vale la terza coppa dopo quelle del 1977 e del 2001.