Il sito ufficiale del calcio europeo

1988: Continua la favola del Mechelen

1988: Continua la favola del Mechelen
Il Mechelen ha superato il PSV nella finale di Supercoppa UEFA 1988 ©Getty Images

1988: Continua la favola del Mechelen

KV Mechelen - PSV Eindhoven 3-0
PSV Eindhoven - KV Mechelen 1-0

Il cammino europeo del KV Mechelen nella stagione 1987/88 ha avuto caratteristiche che vantano pochi eguali. Nonostante all’inizio del 2000 il club sia stato dichiarato fallito con conseguente fine dell’attività, il ricordo di questa squadra è rimasto vivo nella maggior parte degli appassionati belgi.

L’11 maggio 1988 a Strasburgo, l’attaccante olandese Piet den Boer ha insaccato di testa alle spalle del portiere Stanley Menzo, raccogliendo un cross dalla sinistra del nazionale israeliano Eli Ohana, e ha realizzato, così, l’unico gol della finale di Coppa delle Coppe UEFA, regalando il successo alla sconosciuta formazione belga contro i ben più blasonati olandesi dell’AFC Ajax.

Per i 10.000 tifosi che avevano seguito il Mechelen in Francia, si è trattato del meraviglioso epilogo di un’inaspettata prima esperienza in campo europeo che aveva visto la squadra con la maglia a strisce gialle e rosse eliminare FC Dinamo Bucuresti, Saint Mirren FC, FC Dinamo Minsk e Atalanta BC nel suo percorso fino alla finale.

Sostenuta dalle risorse del locale magnate nel settore elettronico John Cordier e allenata dal tecnico olandese Aad de Mos, il Mechelen proponeva un gioco che univa l’ordine tattico tipico del calcio belga con giocatori come Michel Preud'homme e Lei Clijsters (il padre della campionessa belga di tennis Kim Clijsters) all’intraprendenza olandese, rappresentata da Erwin Koeman, Den Boer e Graeme Rutjes.

Dopo aver avuto un primo contatto con avversari olandesi nella sfida vinta contro l’Ajax, il Mechelen ha avuto un’altra possibilità di affrontare una squadra olandese, il PSV Eindhoven, nella finale di Supercoppa UEFA. Il club di Eindhoven era reduce dalla conquista della Coppa dei Campioni vinta ai rigori sull’SL Benfica a Stoccarda, dopo che la partita era terminata sullo 0-0.

Sulla carta il PSV godeva dei favori del pronostico, ma il miracolo del Mechelen mostrava di non essere svanito al momento del calcio d’inizio della gara di andata, giocata il 1 febbraio 1989 in Belgio. Due gol dell’olandese John Bosman prima e dopo un autogol commesso dal giocatore del PSV Stan Valckx hanno stroncato ogni velleità della formazione olandese.

Al ritorno non c’è stata praticamente partita in quanto il Mechelen è riuscito a tenere a bada gli avversari a Eindhoven fino al 78’, quando è arrivato l’unico gol della partita, a firma di Johann Gillhaus. Il successo con il punteggio complessivo di 3-1 ha rappresentato un altro motivo di orgoglio per la squadra del Mechelen, che si sarebbe poi aggiudicata il suo unico titolo belga nel 1988/89.

http://it.uefa.com/uefasupercup/history/season=1988/index.html#1988+continua+favola+mechelen