Giggs è il nuovo Ct del Galles: i suoi momenti indimenticabili

Con Ryan Giggs pronto a iniziare una nuova avventura sulla panchina del suo Galles, UEFA.com ricorda alcuni dei momenti più belli della straordinaria carriera della leggenda del Manchester United.

©Getty Images

Ryan Giggs è stato scelto come nuovo Commissario tecnico del Galles dopo che la panchina gallese era rimasta vacante in seguito alle dimissioni di Chris Coleman a novembre.

La leggenda del Manchester United ha firmato un contratto di X anni, accettando di guidare la nazionale che ha rappresentato 64 volte da giocatore, e con la quale ha anche messo a segno 12 reti. Il 44enne nel 2013/14 aveva guidato lo United per una breve parentesi di quattro partite, mentre nel 2014/16 è stato il vice di Louis van Gaal all'Old Trafford.

Per omaggiare questo nuovo inizio di Giggs, UEFA.com ripercorre alcuni momenti indimenticabili della carriera lunga 23 anni nei quali ha vinto 13 Premier League, quattro FA Cup, due UEFA Champions League, due Coppe di Lega inglesi e una Supercoppa UEFA.

Guarda la rete di Giggs contro la Juventus nel 1997
Guarda la rete di Giggs contro la Juventus nel 1997

United 3-1 Hull City
6 maggio 2014: Premier League

La sua ultima stagione non è andata come avrebbe sperato, ma Giggs ha realizzato un altro sogno guidando lo United dalla panchina nelle ultime quattro partite come giocatore-allenatore dopo la partenza prematura del sostituto di Sir Alex Ferguson, David Moyes. In quella che è l'ultima partita interna stagionale dello United, l'allora 40enne entra dalla panchina a 20 minuti dalla fine per la sua 963esima presenza personale. In quella che è stata la sua ultima partita all'Old Trafford, Giggs ha sfiorato il gol, fatto una percussione come i vecchi tempi sulla sinistra, e confezionato l'assist della vittoria con una verticalizzazione perfetta per Robin van Persie.

United 1-2 Real Madrid
5 marzo 2013, ritorno ottavi di finale UEFA Champions League

Tenuto a riposo tre giorni prima nella partita di Premier League contro il Norwich City, Giggs gioca la sua 1.000esima partita contro i nove volte vincitori della Coppa dei Campioni del Real Madrid. La sua 134esima partita in UEFA Champions League tuttavia si conclude con una sconfitta dato che gli ospiti ribaltano lo svantaggio maturato con l'autogol di Sergio Ramos, grazie alle reti di Luka Modrić e dell'ex beniamino dello United, Cristiano Ronaldo.

Ryan Giggs con Louis van Gaal
Ryan Giggs con Louis van Gaal©Getty Images

Benfica 1-1 United
14 settembre 2011, fase a gironi UEFA Champions League

Giggs segna la prima rete dei Red Devils in quella che è stata una campagna europea deludente degli inglesi. In quella serata, tuttavia, il gallese diventa il marcatore più anziano di UEFA Champions League a 37 anni e 290 giorni – record poi battuto da Francesco Totti nel 2014. Con gli ospiti in svantaggio per la rete di Óscar Cardozo, Giggs raccoglie vicino l'area il preciso passaggio di Antonio Valencia, e colpisce con forza il pallone che si insacca alle spalle di un incolpevole Artur.

Votato Miglior Giocatore di sempre dello United
Gennaio 2011

Che l'ex nazionale gallese abbia vinto il sondaggio dei tifosi in una rivista del club e sul loro sito ufficiale – eclissando leggendde dello United come Eric Cantona, George Best e Sir Bobby Charlton – la dice lunga sull'importanza di Giggs per i tifosi dell'Old Trafford. "Quando mi è stato detto, sinceramente non riuscivo a crederci", ha raccontato Giggs. "Qui ci sono stati tanti grandissimi calciatori".

Ryan Giggs solleva la UEFA Champions League
Ryan Giggs solleva la UEFA Champions League©Getty Images

United 1-1 Chelsea FC (dts, United vince 6-5 ai rigori)
21 maggio 2008, finale UEFA Champions League

Giggs ha consolidato il suo status di leggenda dello United quando ha sostituito un altro pupillo dell'Old Trafford, Paul Scholes, all'87' dell'atto conclusivo della più importante competizione calcistica europea. Entrando in campo in finale, Giggs ha battuto il record del club di 758 presenze, detenuto da Sir Bobby. Ma non è tutto poiché la sua rete dal dischetto si è rivelata decisiva dopo che Edwin van der Sar ha parato il rigore di Nicolas Anelka.

Juventus 0-3 United
25 febbraio 2003, seconda fase a gironi UEFA Champions League

Sebbene in molti potrebbero dire che meriterebbe di essere inserito anche lo splendido gol segnato contro la Juve sei anni prima, la scelta è caduta sulla partita del 2003 per la prestazione devastante di Giggs nel 3-0 allo Stadio delle Alpi. Dopo aver segnato la rete dell'1-0, Giggs intercetta un pallone sulla trequarti e si invola verso l'area rubando il tempo a Ciro Ferrara e Paolo Montero prima di piazzare il pallone sul palo opposto a Gianluigi Buffon.

Ryan Giggs in azione col Galles
Ryan Giggs in azione col Galles©Getty Images

Galles 2-1 Italia
16 ottobre 2002, qualificazioni UEFA EURO 2004

Sebbene non abbia mai giocato con i Dragoni in una importante fase finale per nazionali, Giggs ha disputato tante partite indimenticabili con la maglia della nazionale - come ad esempio la storica vittoria contro l'Italia di Fabio Cannavaro, Alessandro Nesta e Alessandro Del Piero. Il calciatore dello United disputa tutti e 90 i minuti e colpisce la traversa nel primo tempo, sebbene sia stato Craig Bellamy a regalare la vittoria ai gallesi con la doppietta davanti ai 72.000 tifosi presenti a Cardiff.

Highlights: la vittoria al cardiopalma dello United nel 1999 in #UCL
Highlights: la vittoria al cardiopalma dello United nel 1999 in #UCL

United 2-1 Arsenal (dts)
14 aprile 1999, ripetizione semifinale FA Cup

Il celebre Triplete dello United nel 1998/99, e quello che è considerato il più bel gol della illustre carriera di Giggs, non sarebbero mai successi se Peter Schmeichel non avesse respinto il rigore al 92' di Dennis Bergkamp. Ai supplementari, col risultato inchiodato sull'1-1, Giggs intercetta il pallone dopo un passaggio sbagliato di Patrick Vieira e si invola verso la porta avversaria. Con Vieira che lo tallona stretto, Giggs con un movimento di bacino sbilanca Lee Dixon e Martin Keown inserendosi in area e tira con forza il pallone di sinistro che si insacca alle spalle di David Seaman per il 2-1 finale.

In alto