Austria Vienna - Milan, storia della partita

L'Austria Vienna dà il benvenuto al Milan nella gara inaugurale del Gruppo D, con i Rossoneri che puntano a conquistare l'ultimo trofeo UEFA mancante della loro bacheca.

©Getty Images

• #EQUALGAME

Questa settimana i tifosi che guarderanno le partite di UEFA Europa League dagli stadi, in TV o online, vedranno il nuovo spot UEFA RESPECT TV di #EqualGame. I brevi spot vedranno la partecipazione di stelle come Ada Hegerberg, Lionel Messi, Paul Pogba, Cristiano Ronaldo, nonché di calciatori dilettanti, e andranno in onda durante l’intera stagione per promuovere valori come inclusione, diversità e accessibilità nel calcio europeo all’insegna del motto “Tutti abbiamo il diritto di giocare a calcio indipendentemente da chi siamo, da dove veniamo e da come giochiamo”.
Ulteriori informazioni sulla campagna e sugli spot possono essere trovati sul comunicato stampa e sul sito della campagna: www.equalgame.com.

L'Austria Wien ospita il Milan nella gara di esordio del Gruppo D, con i Rossoneri che puntano a conquistare l'ultimo trofeo UEFA mancante della loro bacheca.

Precedenti
• Le due squadre si affrontano per la prima volta in una competizione UEFA.

• L'Austria ha vinto una sola volta in 12 confronti contro avversarie di Serie A (V1 P5 S6 – V1 P2 S3 in casa), in occasione del successo per 2-1 contro l'Inter in Coppa UEFA nel novembre 1983.

• Il Milan ha perso una sola volta in nove partite contro squadre austriache (V6 P2 S1 – V2 P1 S1 in Austria) –, un ko per 5-2 in Coppa dei Campioni contro il Rapid Wien nell'ottobre 1957.

Stato di forma
• L'Austria non vince da quattro gare casalinghe europee (P2 S3), e non ha segnato in entrambe le gare casalinghe UEFA di questa stagione - contro AEL e Osijek nelle qualificazioni.

• Il Milan ha vinto tutte e quattro le sfide 2017/18 UEFA senza incassare gol, e segnando dieci reti – una media di 2.5 a partita - contro U Craiova and Shkëndija.

• Seconda classificata nella scorsa stagione in Bundesliga austriaca, l'Austria Wien non si è qualificata in cinque fase a gironi di Coppa UEFA/UEFA Europa League dopo aver raggiunto i quarti nell'edizione 2004/05.

• Sesto in Italia la scorsa stagione, il Milan è alla sua prima apparizione nella fase a gironi di UEFA Europa League dai sedicesimi di finale della Coppa UEFA raggiunti nell'edizione 2008/09.

• Questa è l’unica competizione principale UEFA che i Rossoneri non hanno vinto. Solo Ajax, Bayern München, Chelsea, Juventus e – dalla scorsa stagione – Manchester United hanno vinto Coppa dei Campioni/UEFA Champions League, Coppa UEFA/UEFA Europa League e Coppa delle Coppe.

Incroci e curiosità
• Il viaggio da Milano a Vienna è poco più di 600km.

• Heiko Westermann dell’Austria Vienna e Hakan Çalhanoğlu del Milan sono stati compagni di squadra all’Amburgo nel 2013/14.

• Con il Dnipro Dnipropetrovsk Nikola Kalinić ha perso la finale di UEFA Europa League 2015, terminata 3-2 per il Siviglia a Varsavia.

Gli allenatori
• Thorsten Fink, allenatore dell’Austria Vienna dal 2015, ha vinto la UEFA Champions League del 2001 e svariati titoli di Bundesliga da centrocampista del Bayern, oltre a due titoli consecutivi da tecnico del Basilea tra il 2009 ed il 2011.

• Alla guida dei Rossoneri dal giugno 2016, Vincenzo Montella ha guidato il Milan al ritorno in Europa per la prima volta dal 2013/14. Vincitore di un campionato di Serie A da attaccante della Roma nel 2000/01, ha anche allenato Fiorentina e Sampdoria.