Inno UEFA Europa League

Un nuovo inno della UEFA Europa League è stato composto per l'inizio della stagione 2015/16.

UEFA Europa League
©UEFA.com

Un nuovo inno della UEFA Europa League è stato composto per l'inizio della stagione 2015/16, che vede anche un nuovo simbolo rinnovato.

L'inno, composto da Michael Kadelbach e registrato a Berlino, accompagna la cerimonia prepartita a centrocampo di tutte le gare del torneo, e inoltre viene intonato all'inizio e alla fine delle trasmissioni della UEFA Europa League. I tifosi partecipano attivamente, fornendo il ritmo di base con il suono del battito delle loro mani, con l'obiettivo di creare una continuità tra la trasmissione televisiva e l'esperienza dal vivo dallo stadio.

Il forte legame che esiste tra giocatori, tifosi e allenatori viene espresso dagli applausi e dal naturale rumore dello stadio che riflettono l'intensità e le emozioni delle grandi notti europee. Il tema affascinante e melodico fornisce energia illimitata ed emozione mettendo al centro la partita che produce un senso di unione che passa anche alla trasmissione e all'amosfera dello stadio.

Kadelbach, appassionato di calcio, è stato ispirato da giovane dall'Eintracht Francoforte. Ha detto: "Volevo che la musica catturasse tutta l'emozione e l'energia che sentivo io quando stavo vicino ai miei amici e tutti insieme battevamo le mani per la nostra squadra, che vincesse o perdesse".

Il precedente inno era stato composto dal francese Yohann Zveig e registrato dall'orchestra dell'Opera di Parigi nella primavera del 2009 per la stagione inaugurale 2009/10 della UEFA Europa League. Zveig aveva dichiarato che l'inno voleva "essere fedele alla tradizione calcistica cogliendo l'energia esplosiva dell'evento”