Il sito ufficiale del calcio europeo

Lazio beffata, pari in Ucraina

Pubblicato: Venerdì, 18 settembre 2015, 0.03CET
FC Dnipro Dnipropetrovsk-S.S. Lazio 1-1
In casa del Dnipro, finalista della scorsa edizione, il primo gol Biancoceleste di Milinković-Savić porta in vantaggio la squadra di Pioli, riacciuffata al 94' da Seleznyov.
Lazio beffata, pari in Ucraina
Ruslan Rotan del Dnipro in azione contro Wesley Hoedt della Lazio nella sfida di UEFA Europa League giocata in Ungheria ©AFP/Getty Images

Statistiche partite

DniproLazio

Gol segnati1
 
1
Possesso (%)51
 
49
Tiri totali10
 
10
in porta4
 
3
fuori4
 
1
Bloccati2
 
6
sui legni0
 
0
Calci d'angolo6
 
4
Fuorigioco4
 
3
Cartellini gialli3
 
3
Cartellini rossi0
 
0
Falli commessi19
 
18
Falli subiti18
 
18

Classifiche

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
Ultimo aggiornamento: 07/06/2016 17:19 CET
Pubblicato: Venerdì, 18 settembre 2015, 0.03CET

Lazio beffata, pari in Ucraina

FC Dnipro Dnipropetrovsk-S.S. Lazio 1-1
In casa del Dnipro, finalista della scorsa edizione, il primo gol Biancoceleste di Milinković-Savić porta in vantaggio la squadra di Pioli, riacciuffata al 94' da Seleznyov.

  • La Lazio inizia con un pareggio l'avventura nel Gruppo G, facendosi raggiungere in pieno recupero sul campo del Dnipro, finalista della scorsa edizione
  • Il primo gol di Milinković-Savić, all'esordio da titolare, porta in vantaggio i Biancocelesti
  • I padroni di casa pareggiano al 94' con un colpo di testa sotto misura di Yevhen Seleznyov
  • La formazione guidata da Stefano Pioli non riesce a conquistare la prima vittoria stagionale in trasferta; quella di Myron Markevych pareggia in casa in Europa dopo cinque successi di fila 
  • Le prossime partite del Gruppo G: Rosenborg-Dnipro, Lazio-St-Étienne (1 ottobre)

Pareggio beffa per la S.S. Lazio. Nella prima giornata del Gruppo G di UEFA Europa League, la squadra di Stefano Pioli va in vantaggio sul campo del FC Dnipro Dnipropetrovsk, finalista della scorsa edizione, ma è ripresa in pieno recupero: al primo gol in Biancoceleste del giovane serbo Sergej Milinković-Savić risponde Yevhen Seleznyov.

In una Dnipro Arena senza tifosi a causa delle porte chiuse, la Lazio ha giocato un’ottima partita senza timori reverenziali e ai punti avrebbe probabilmente meritato di vincere. I Biancocelesti sono andati vicinissimi al primo successo esterno stagionale, contro un’avversaria reduce da quattro vittorie di fila e che in casa, in Europa, vinceva ininterrottamente da cinque partite [in cui non aveva mai subito reti].

Pioli schiera i Biancocelesti con il 4-2-3-1, con Federico Marchetti confermato tra i pali e Alessandro Matri terminale offensivo, davanti al terzetto composto da Felipe Anderson, Milinković-Savić e Ricardo Kishna. Modulo speculare per i padroni di casa, che davanti si affidano Seleznyov supportato da Matheus, Ruslan Rotan e Léo Matos.

Nei minuti iniziali Marchetti è costretto a una spericolata uscita di piede, ma ben presto la Lazio assume il comando delle operazioni. Kishna ci prova con il sinistro al volo, ma la mira del 20enne olandese è imprecisa; clamorosa l’occasione che capita qualche minuto dopo a Matri, liberato da una splendida verticalizzazione di Ogenyi Onazi: l’attaccante calcia sul primo palo, ma Denys Boyko si supera e devia il pallone sul palo.

Al 34’, comunque, la squadra di Pioli sblocca con merito il risultato. Sulla punizione di Kishna, Milinković-Savić sovrasta di testa il difensore brasiliano Douglas e mette alle spalle del portiere avversario. La squadra di Myron Markevych prova a imbastire una [timida] reazione, ma prima Matheus colpisce male di sinistro e manda a lato, poi Seleznyov stacca bene ma non riesce ad angolare il pallone che Marchetti blocca senza problemi.

Nella ripresa il Dnipro cambia e Danilo prende il posto di Valeriy Fedorchuk. Ma è ancora la Lazio a rendersi pericolosa, con una tambureggiante azione dello scatenato Milinković-Savić, dopo che Edmar Halovskyi aveva sfiorato l’autorete. La squadra ucraina con il trascorrere dei minuti sale di livello, anche se fatica a creare pericoli: così il tecnico decide un nuovo cambio, ancora più offensivo, gettando nella mischia il costaricano John Jairo Ruiz per Artem Fedetskyi.

I Biancocelesti, sornioni, non disdegnano le sortite offensive. Matri, servito dalla spizzata di Milinković-Savić, prova il pallonetto, ma il senegalese Papa Gueye riesce a spazzar via. Pioli decide i primi avvicendamenti, affidandosi ad Antonio Candreva e Keita al posto di Kishna e Matri; c’è lavoro anche per Marchetti, che si oppone di piede ad Anderson Pico prima di esibirsi in una parata plastica su Edmar.

Sembra fatta per il successo, il primo in trasferta, della Lazio, ma la beffa è dietro l’angolo e si materializza al 94’: Seleznyov, da due passi, non può sbagliare di testa e insacca l’1-1. Pareggio anche nell’altra sfida, quella tra AS Saint-Étienne e Rosenborg BK: un risultato che mitiga un po’ l’amarezza dei ragazzi di Pioli.

Ultimo aggiornamento: 19/09/15 0.05CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
  • SSI Err
  • SSI Err
Federazioni nazionali
  • SSI Err
  • SSI Err
Profili squadre
  • SSI Err
  • SSI Err
Partita collegata
  • SSI Err

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/season=2016/matches/round=2000658/match=2016935/postmatch/report/index.html#lazio+beffata+dnipro

Formazioni

dnipro

Dnipro

lazio

Lazio

71
BoykoDenys Boyko (PO)
22
MarchettiFederico Marchetti (PO)
8
EdmarEdmar
Yellow Card81
Substitution85
2
HoedtWesley Hoedt
Yellow Card44
11
SeleznyovYevhen Seleznyov
Goal90+4
10
Felipe AndersonFelipe Anderson
12
Léo MatosLéo Matos
16
ParoloMarco Parolo
23
DouglasDouglas
17
MatriAlessandro Matri
Substitution76
25
FedorchukValeriy Fedorchuk
Substitution46
18
GentilettiSantiago Gentiletti
29
RotanRuslan Rotan (C)
21
S. Milinković-SavićSergej Milinković-Savić
Goal34
Yellow Card45
Substitution89
30
GueyePapa Gueye
23
OnaziOgenyi Onazi
36
Anderson PicoAnderson Pico
26
RaduŞtefan Radu (C)
Yellow Card66
44
FedetskiyArtem Fedetskiy
Substitution61
29
KonkoAbdoulay Konko
99
MatheusMatheus
Yellow Card50
88
KishnaRicardo Kishna
Substitution76

sostituti

77
ShelikhovDenys Shelikhov (PO)
99
BerishaEtrit Berisha (PO)
6
DaniloDanilo
Substitution46
6
MauriStefano Mauri
Substitution89
7
RuizJohn Jairo Ruiz
Substitution61
Yellow Card65
8
BastaDušan Basta
14
CheberyachkoYevhen Cheberyachko
14
KeitaKeita
Substitution76
20
Bruno GamaBruno Gama
Substitution85
19
LulićSenad Lulić
22
TomečakIvan Tomečak
32
CataldiDanilo Cataldi
24
LuchkevychValeriy Luchkevych
87
CandrevaAntonio Candreva
Substitution76

Allenatore

Myron Markevych (UKR) Stefano Pioli (ITA)

Arbitro

Arnold Hunter (NIR)

Assistenti

Richard Storey (NIR), Andrew Neeson (NIR)

Quarto arbitro

Stephen Bell (NIR)

Assistenti arbitrali aggiunti

Raymond Crangle (NIR), Mervyn Smyth (NIR)

Legenda:

  • RetiReti
  • AutogolAutogol
  • RigoriRigori
  • Rigori sbagliatiRigori sbagliati
  • reds_cardCartellini rossi
  • yellow_cardsCartellini gialli
  • yellow_red_cardsDoppia ammonizione
  • SostituzioneSostituzione