Il sito ufficiale del calcio europeo

Lazio da applausi, lo Stoccarda si inchina

Pubblicato: Giovedì, 7 marzo 2013, 19.29CET
VfB Stuttgart-S.S. Lazio 0-2
I Biancocelesti passano 2-0 in Germania e mettono un piede e mezzo nei quarti di finale: alla VfB Arena decidono i gol di Ederson e Onazi.
Lazio da applausi, lo Stoccarda si inchina
Ogenyi Onazi (S.S. Lazio) ©AFP/Getty Images

Statistiche partite

StuttgartLazio

Gol segnati0
2
Possesso (%)0
100
Tiri totali14
 
14
in porta7
 
5
fuori5
 
6
Bloccati2
 
3
sui legni0
 
0
Calci d'angolo4
 
3
Fuorigioco0
 
0
Cartellini gialli2
 
3
Cartellini rossi0
 
0
Falli commessi13
 
16
Falli subiti16
 
13

Classifiche

Pubblicato: Giovedì, 7 marzo 2013, 19.29CET

Lazio da applausi, lo Stoccarda si inchina

VfB Stuttgart-S.S. Lazio 0-2
I Biancocelesti passano 2-0 in Germania e mettono un piede e mezzo nei quarti di finale: alla VfB Arena decidono i gol di Ederson e Onazi.

La S.S. Lazio tira fuori il vestito migliore e ipoteca la qualificazione ai quarti di finale di UEFA Europa League. Alla VfB Arena i Biancocelesti giocano una gara quasi perfetta e superano 2-0 i padroni di casa del VfB Stuttgart: sono i gol, uno per tempo, del brasiliano Ederson e del nigeriano Ogenyi Onazi a decidere la sfida.

Alla vigilia dell’andata degli ottavi, Vladimir Petković aveva detto di cercare conferme e non risposte dalla sua squadra, dopo un periodo negativo in campionato. Il tecnico le ha ricevute con gli interessi, visto che i Biancocelesti hanno non solo confermato l’imbattibilità europea conquistando una grande vittoria – soltanto il Parma FC, nella Coppa UEFA 2005 e ai supplementari, aveva fatto altrettanto su questo campo – ma hanno anche chiuso con la porta inviolata per la settima volta su undici partite.

Petković fa abbondante ricorso al turn-over e cambia cinque undicesimi della squadra sconfitta 3-0 dall’AC Milan sabato scorso. Al centro della difesa Lorik Cana e Michaël Ciani rilevano André Dias e Giuseppe Biava, mentre Onazi e il brasiliano Ederson sostituiscono Cristian Ledesma e Álvaro González; davanti il terminale offensivo è Libor Kozák e non Sergio Floccari. Bruno Labbadia propone invece un 4-2-3-1 con Federico Macheda, cresciuto proprio nelle giovanili biancocelesti, schierato come terminale offensivo; solo panchina per l’altro italiano, Christian Molinaro.

Il primo pericolo lo crea lo Stoccarda con Ibrahima Traoré, ma il calciatore della Guinea calcia alto sullo scarico di Christian Gentner, bravo a eludere la marcatura di Bruno Pereirinha. Al 16’ c’è lavoro per Federico Marchetti, che si rifugia in angolo sul colpo di testa del giapponese Shinji Okazaki. Cinque minuti dopo, però, la Lazio passa in vantaggio con un lampo. Pereirinha stavolta è bravo nella pressione su William Kvist e Arthur Boka, il pallone termina a Ederson che lo protegge lascia partire un sinistro che fulmina Sven Ulreich.

I Biancocelesti diventano padroni del campo e prima dell’intervallo costruiscono altre due limpide occasioni con Cana ed Ederson, i cui colpi di testa sono di un soffio imprecisi. Lo Stoccarda non punge davanti, vista l’assenza dell’attaccante bosniaco Vedad Ibišević, anche se a quattro minuti dal riposo ancora il giapponese Okazaki mette i brividi alla squadra di Petković: la pressione di capitan Ștefan Radu e l'uscita di Marchetti lo inducono all'errore.

Dopo nove minuti della ripresa, Labbadia cerca di dare maggior peso offensivo, inserendo l’attaccante austriaco Martin Harnik al posto del difensore danese Kvist. Ma è la mossa che precede di due minuti il raddoppio della Lazio: Onazi, dopo aver recuperato un pallone, supera di slancio Gentner e Antonio Rüdiger, si fa quasi quaranta metri di campo palla al piede e batte Ulreich con un pregevole tocco.

I tedeschi barcollano, ci prova il solito Okazaki ma la sua mira, sul cross di Boka, è sempre imprecisa. Marchetti fa buona guardia su un tiro-cross di Harnik, dalla parte opposta – dopo l’ingresso in campo del “Tata” González per Hernanes, in precedenza Ledesma aveva rimpiazzato Ederson – Antonio Candreva va vicino al terzo gol. Lo Stoccarda ci prova di testa con il capitano Serdar Tasci, ma il portiere della Lazio è attentissimo.

Senad Lulić e Floccari, in campo al posto di Kozák, hanno sui piedi il pallone del 3-0, ma il portiere dello Stoccarda evita la disfatta. Dopo il Borussia Mönchengladbach, la Lazio, alla prima vittoria in Germania, è comunque sul punto di eliminare un’altra formazione tedesca. Giovedì prossimo, in un Olimpico a porte chiuse, bisognerà solo completare l’opera.

Ultimo aggiornamento: 25/09/14 4.03CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
  • SSI Err
  • SSI Err
  • SSI Err
Profili squadre
  • SSI Err
  • SSI Err
Partita collegata
  • SSI Err

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/season=2013/matches/round=2000358/match=2010070/postmatch/report/index.html#lazio+applausi+stoccarda+inchina

Formazioni

stuttgart

Stuttgart

lazio

Lazio

1
UlreichSven Ulreich (PO)
22
MarchettiFederico Marchetti (PO)
2
SakaiGotoku Sakai
2
CianiMichaël Ciani
Yellow Card45+2
4
KvistWilliam Kvist
Substitution55
7
EdersonEderson
Goal21
Substitution64
5
TasciSerdar Tasci (C)
Yellow Card49
8
HernanesHernanes
Yellow Card38
Substitution72
15
BokaArthur Boka
17
PereirinhaBruno Pereirinha
16
TraoréIbrahima Traoré
18
KozákLibor Kozák
Substitution84
20
GentnerChristian Gentner
19
LulićSenad Lulić
24
RüdigerAntonio Rüdiger
23
OnaziOgenyi Onazi
Goal56
31
OkazakiShinji Okazaki
26
RaduŞtefan Radu (C)
44
MaximAlexandru Maxim
Substitution41
27
CanaLorik Cana
Yellow Card87
93
MachedaFederico Macheda
Substitution90+3
87
CandrevaAntonio Candreva

sostituti

22
ZieglerMarc Ziegler (PO)
1
BizzarriAlbano Bizzarri (PO)
3
Felipe LopesFelipe Lopes
3
André DiasAndré Dias
7
HarnikMartin Harnik
Substitution55
Yellow Card87
15
GonzálezÁlvaro González
Substitution72
21
MolinaroCristian Molinaro
20
BiavaGiuseppe Biava
23
HooglandTim Hoogland
24
LedesmaCristian Ledesma
Substitution64
26
HolzhauserRaphael Holzhauser
Substitution90+3
50
LombardiCristiano Lombardi
30
HajnalTamás Hajnal
Substitution41
99
FloccariSergio Floccari
Substitution84

Allenatore

Bruno Labbadia (GER) Vladimir Petković (SUI)

Arbitro

Alexandru Tudor (ROU)

Assistenti

Cristian Nica (ROU), Aurel Oniţă (ROU)

Quarto arbitro

Octavian Șovre (ROU)

Assistenti arbitrali aggiunti

Cristian Balaj (ROU), Radu Petrescu (ROU)

Legenda:

  • RetiReti
  • AutogolAutogol
  • RigoriRigori
  • Rigori sbagliatiRigori sbagliati
  • reds_cardCartellini rossi
  • yellow_cardsCartellini gialli
  • yellow_red_cardsDoppia ammonizione
  • SostituzioneSostituzione