Il sito ufficiale del calcio europeo

L’Inter vola con Palacio

Pubblicato: Giovedì, 14 febbraio 2013, 22.59CET
FC Internazionale Milano - CFR 1907 Cluj 2-0
Rodrigo Palacio entra dalla panchina e decide la sfida, concedendo ai nerazzurri un importante vantaggio in vista del ritorno.
di Lorenzo Zacchetti
da Stadio San Siro

Questo contenuto è trasmesso in streaming in modo tale da risultare protetto e disponibile solo con il formato Flash. Il tuo dispositivo non sembra essere compatibile con il nostro video player Flash.

Statistiche partite

InternazionaleCFR Cluj

Gol segnati2
 
0
Tiri nello specchio4
 
1
Tiri fuori4
 
6
Calci d'angolo1
 
2
Fuorigioco4
 
1
Falli commessi18
 
20
Cartellini gialli2
 
3
Cartellini rossi0
 
0

Classifiche

 
Pubblicato: Giovedì, 14 febbraio 2013, 22.59CET

L’Inter vola con Palacio

FC Internazionale Milano - CFR 1907 Cluj 2-0
Rodrigo Palacio entra dalla panchina e decide la sfida, concedendo ai nerazzurri un importante vantaggio in vista del ritorno.

L’FC Internazionale Milano viene lanciata da una doppietta del subentrato Rodrigo Palacio, batte il CFR 1907 Cluj 2-0 a San Siro e si gode l’esordio da titolare del neoacquisto Mateo Kovačić, autore di una prova convincente ed applauditissimo dai suoi nuovi tifosi.

La sfida comincia in salita per la squadra di Andrea Stramaccioni, che dopo soli 6 minuti di gioco perde Diego Milito. L’attaccante argentino, nel tentativo di contendere un pallone a Nicolas Godemèche, cade malamente al suolo e subisce un infortunio al ginocchio.

Al suo posto entra Rodrigo Palacio, che dà subito la sua impronta alla partita. Dopo un'occasione malamente fallita da Esteban Cambiasso, che sciupa un assist di Antonio Cassano calciando ampiamente fuori misura, è proprio il neoentrato, al 20’, a finalizzare con freddezza un contropiede avviato da Fredy Guarín sulla propria trequarti, rubando il pallone all’avanzata baldanzosa del Cluj.

Appena due minuti dopo, gli ospiti vanno vicini al pareggio con un traversone di Laszlo Sepsi, sul quale Robert Maah arriva con un attimo di ritardo per l’impatto vincente, dopo essere sfuggito con estrema facilità alla marcatura di Matías Silvestre. Al 38’ lascia il campo anche Godemèche, acciaccato dopo un duro scontro con Álvaro Pereira, che viene rimpiazzato da Vasile Maftei.

La sfida resta vivace anche nei tre minuti di recupero concessi dall’arbitro Michel Koukolakis, con un gran tiro da fuori area di Kovačić, che finisce di poco a lato, ed una bella parata di Samir Handanovič, abile a distendersi sulla sua destra per deviare in corner una velenosa punizione di Camora.

Nella ripresa, le prime occasioni sono di marca nerazzurra, con Cassano che al 63’ non trova l’impatto su un interessante cross da destra di Palacio. Appena un minuto dopo, Palacio viene liberato da un colpo di tacco di Cambiasso, ma il suo tiro viene deviato in corner da Ionuţ Rada. Al 70’, dopo una punizione sprecata dal Cluj, l’Inter riparte in contropiede, ma Cassano perde l’attimo buono per battere a rete e perde il pallone sul recupero della difesa ospite.

Nella fase finale della gara, le squadre vengono frenate sia dal gelo che attanaglia San Siro, sia dall’imminenza dei prossimi incontri. Al 73’ Stramaccioni manda in campo Ricardo Álvarez per concedere un po’ di riposo a Cassano, anche in vista del derby. Paulo Sergio Bento De Brito risponde con gli innesti di Sasa Hora e di Sasa Bjelanovic, ex attaccante dell’Hellas Verona, ma il Cluj non riesce ad impensierire la retroguardia nerazzurra.

A tre minuti dal termine, invece, Palacio è spietato nello scattare sul filo del fuorigioco su preciso lancio di Kovačić e a beffare Mário Felgueiras con un delicato pallonetto. Nel finale, c’è giusto il tempo per la passerella del giovane talento croato, che lascia il posto a Jonathan, e l’Inter può mettere la gara in archivio, apprestandosi alla gara di ritorno con un vantaggio davvero tranquillizzante.

Ultimo aggiornamento: 16/02/13 0.08CET

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/season=2013/matches/round=2000357/match=2010036/postmatch/report/index.html#linter+vola+palacio

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA EUROPA LEAGUE, il logo della UEFA Europa League e il trofeo della UEFA Europa League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali trade mark non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.