Il sito ufficiale del calcio europeo

Poker in Slovenia, Lazio prima nel girone

Pubblicato: Giovedì, 6 dicembre 2012, 20.57CET
NK Maribor - S.S. Lazio 1-4
La squadra di Petković, già qualificata, espugna d’autorità il campo del Maribor e vince il Gruppo J: decidono la sfida Kozák, Radu e una doppietta di Floccari.
Poker in Slovenia, Lazio prima nel girone
Libor Kozák (SS Lazio) ©AFP/Getty Images

Statistiche partite

MariborLazio

Gol segnati1
 
4
Tiri nello specchio6
 
10
Tiri fuori3
 
10
Calci d'angolo4
 
4
Fuorigioco2
 
6
Falli commessi10
 
14
Cartellini gialli1
 
3
Cartellini rossi0
 
0

Classifiche

Ultimo aggiornamento: 20/06/2013 17:20 CET

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
 
Pubblicato: Giovedì, 6 dicembre 2012, 20.57CET

Poker in Slovenia, Lazio prima nel girone

NK Maribor - S.S. Lazio 1-4
La squadra di Petković, già qualificata, espugna d’autorità il campo del Maribor e vince il Gruppo J: decidono la sfida Kozák, Radu e una doppietta di Floccari.

Dopo la qualificazione ai sedicesimi di UEFA Europa League, la S.S. Lazio si assicura anche il primo posto nel Gruppo J. Nella sesta giornata, in casa dell’NK Maribor, i Biancocelesti impongono la legge del più forte e si impongono con un 4-1 che dice tutto sulla loro superiorità: Libor Kozák, Ștefan Radu e un Sergio Floccari tirato a lucido, autore di una doppietta, firmano il blitz in Slovenia.

La squadra di Vladimir Petković sapeva di dover vincere allo Stadion Ljudski vrt – lo stesso dove aveva esordito nella competizione ad agosto, battendo 2-0 l’ND Mura 05 nell’andata degli spareggi – per essere sicura di restare davanti al Tottenham Hotspur FC e mantenere il primo posto nel girone, necessario per essere testa di serie nel sorteggio del 20 ottobre a Nyon. E’ riuscita a raggiungere l’obiettivo con una prestazione super, in cui i cosiddetti rincalzi hanno sfruttato al meglio l’opportunità concessa loro dal tecnico.

Come promesso, Petković fa abbondante ricorso al turn-over e schiera due attaccanti, Floccari e Kozák: rispetto alla sfida con il Parma FC il tecnico cambia sei giocatori, il reparto meno ritoccato è la difesa dove Lorik Cana rileva l’infortunato Giuseppe Biava. I titolari confermati sono Albano Bizzari, Luis Pedro Cavanda, Michaël Ciani, Radu ed Hernanes. Darko Milanič, tecnico degli sloveni, punta su un 4-4-2 con il tandem offensivo formato dal brasiliano Marcos Tavares e da Robert Berić.

La Lazio, sorniona, aspetta il momento giusto e colpisce dopo appena 16 minuti. Un ottimo intervento di Cana, schierato centrale di difesa, innesca Ederson che verticalizza alla perfezione per Kozák: l’attaccante slovacco, solo davanti a Jasmin Handanović, beffa con un bellissimo tocco sotto il cugino del portiere dell’FC Internazionale Milano, Samir.

La squadra di Petković, però, non è sazia. Dopo un tiraccio di Ogenyi Onazi e un’occasione sciupata da Ederson, propiziata da un errore di Željko Filipović, arriva il raddoppio dei Biancocelesti: sull’angolo di Hernanes, Radu svetta bene sul primo palo e batte ancora Handanović con un perfetto colpo di testa.

Sei minuti e arriva il terzo gol: Ederson, dopo un dribbling secco, mette in movimento Floccari che con un diagonale di sinistro all’angolino blinda di fatto vittoria e primato nel girone. Il Maribor si rende pericoloso solo nel finale; prima Bizzarri blocca la conclusione da distanza ravvicinata di Tavares, poi colpisce la traversa con un gran tiro da fuori di Goran Cvijanovič.

Nella ripresa, però, è ancora Lazio. Kozák scheggia la parte esterna del palo calciando con un prodigio da terra, mentre al 51’ arriva il quarto gol. A firmarlo è ancora Floccari, che al termine di una strepitosa azione personale supera Handanović con un tiro a giro di sinistro bellissimo. C’è lavoro anche per Bizzarri, che si salva su Timotej Dodlek, mentre dalla parte opposta il portiere del Maribor si supera prima su Ciani e poi su Cana.

A cinque minuti dalla fine Tavares, con un’azione tanto insistita quanto bella ed efficace, trova il gol della bandiera. La Lazio vince 4-1, conquista il primo posto nel girone e chiude imbattuta la prima fase, con appena due gol al passivo: ora l’obiettivo si sposta sul campionato, a febbraio i Biancocelesti proveranno a tornare protagonisti in Europa League.

Ultimo aggiornamento: 08/12/12 0.10CET

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/season=2013/matches/round=2000356/match=2010029/postmatch/report/index.html#poker+slovenia+lazio+prima+girone

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA EUROPA LEAGUE, il logo della UEFA Europa League e il trofeo della UEFA Europa League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali trade mark non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.