Il sito ufficiale del calcio europeo

La Lazio non passa ma si qualifica

Pubblicato: Giovedì, 22 novembre 2012, 18.06CET
S.S. Lazio - Tottenham Hotspur FC 0-0
I Biancocelesti pareggiano con il Tottenham, ma festeggiano l’accesso ai sedicesimi con un turno d’anticipo.
di Francesco Corda
da Stadio Olimpico

Questo contenuto è trasmesso in streaming in modo tale da risultare protetto e disponibile solo con il formato Flash. Il tuo dispositivo non sembra essere compatibile con il nostro video player Flash.

Statistiche partite

LazioTottenham

Gol segnati0
 
0
Tiri nello specchio3
 
1
Tiri fuori8
 
1
Calci d'angolo5
 
9
Fuorigioco8
 
3
Falli commessi7
 
12
Cartellini gialli2
 
1
Cartellini rossi0
 
0

Classifiche

Ultimo aggiornamento: 20/06/2013 15:09 CET

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
 
Pubblicato: Giovedì, 22 novembre 2012, 18.06CET

La Lazio non passa ma si qualifica

S.S. Lazio - Tottenham Hotspur FC 0-0
I Biancocelesti pareggiano con il Tottenham, ma festeggiano l’accesso ai sedicesimi con un turno d’anticipo.

La S.S. Lazio non riesce a battere il Tottenham Hotspur FC ma festeggia con un turno d’anticipo la qualificazione ai sedicesimi di UEFA Europa League. All’Olimpico, sotto gli occhi di Paul Gascoigne, i Biancocelesti pareggiano 0-0 contro gli inglesi nella quinta giornata del Gruppo J, ma accedono alla fase successiva grazie al successo del Panathinaikos FC sull’NK Maribor.

Alla squadra di Vladimir Petković serviva una vittoria per garantirsi matematicamente qualificazione e primo posto del girone. L’obiettivo è stato centrato a metà, malgrado una buona prestazione che la Lazio non ha saputo capitalizzare per la scarsa incisività in fase offensiva. Il prossimo 6 dicembre, in Slovenia contro un Maribor già eliminato, i Biancocelesti cercheranno di mantenere il primato del Gruppo J, per essere teste di serie nel sorteggio; gli Spurs di André Villas-Boas, invece, dovranno ottenere un risultato positivo contro il Panathinaikos per passare ai sedicesimi.

Petković cambia per cinque undicesimi la squadra che ha pareggiato 0-0 sul campo della Juventus. In difesa Luis Cavanda e Michaël Ciani sostituiscono Abdoulay Konko e André Dias, a centrocampo Antonio Candreva e Cristian Brocchi lasciano il posto a Senad Lulić e Stefano Mauri; in attacco, invece, Libor Kozák rileva l’indisponibile Miroslav Klose.

Dalla parte opposta Villas-Boas modifica in quattro elementi la formazione reduce dal ko nel derby londinese contro l’Arsenal FC. William Gallas cede il posto a Steven Caulker, in mezzo al campo Aaron Lennon e Tom Huddlestone sono rimpiazzati da Gylfi Sigurdsson e Thomas Carroll; davanti è l’americano Clint Dempsey e non Jermain Defoe il partner di Emmanuel Adebayor.

Dopo cinque minuti, la Lazio rischia subito grosso. Carroll buca la difesa con una verticalizzazione per Gareth Bale, che aggira Federico Marchetti e mette dentro: l’arbitro, però, annulla per fuorigioco del gallese. I padroni di casa, con il passare dei minuti, si svegliano dal torpore iniziale. Lulić prova il tiro dalla distanza ma spedisce alto, pericoli decisamente maggiori li crea al 19’ il destro dalla distanza di Cristain Ledesma che un incerto Hugo Lloris smanaccia sulla traversa.

La squadra di Villas-Boas ha una fiammata, prima con Bale che con un tiro-cross impegna Marchetti, poi con Caulker che di testa non trova lo specchio. Le occasioni migliori, però, sono dei Biancocelesti. Al 27’ Cavanda affonda sulla destra e, complice l’errore di Caulker, libera Kozák davanti a Lloris: il portiere della nazionale francese si salva di piede. Neanche cinque minuti e l’attaccante ceco ha un’altra chance, ma il suo colpo di testa su cross di Mauri termina a lato.

A Giuseppe Biava, invece, manca il guizzo giusto sullo spiovente di Ledesma. La Lazio insiste, ma Lloris è ancora bravo nell’uscita su Kozák lanciato a rete. Nella ripresa i ritmi si abbassano decisamente, ma al quarto d’oro è ancora il sostituto di Klose, dopo aver vinto un rimpallo con Caulker, a sprecare una ghiotta opportunità. Villas-Boas, invece, cambia: fuori Sigurdsson e Dempsey, dentro Lennon e Defoe.

Kozák è impreciso, ma in tutti i pericoli creati dalla Lazio c’è lui: al 65’ si porta avanti bene il pallone sul tocco di Mauri, ma Lloris blocca a terra il suo tiro in spaccata. Anche Petoković cerca risorse dalla panchina e getta nella mischia Ederson, che entra al posto di Hernanes. Ledesma ci prova su punizione, ma non inquadra lo specchio. I Biancocelesti cambiano ancora: Candreva e Sergio Floccari rimpiazzano Lulić e Kozák, mentre Moussa Dembélé rileva Carroll.

L’ultima chance è per Ciani, ma Lloris è bravissimo sul suo colpo di testa sotto misura. Finisce 0-0, come nella prima giornata a Londra e come sabato scorso contro la Juventus; ma la Lazio brinda a una qualificazione meritata.

Ultimo aggiornamento: 27/11/12 12.14CET

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/season=2013/matches/round=2000356/match=2010006/postmatch/report/index.html#la+lazio+passa+qualifica

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA EUROPA LEAGUE, il logo della UEFA Europa League e il trofeo della UEFA Europa League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali trade mark non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.