Il sito ufficiale del calcio europeo

Kozák a secco ma felice per la Lazio

Pubblicato: Venerdì, 23 novembre 2012, 0.37CET
L’attaccante ceco ha avuto tante chance contro il Tottenham ma non è riuscito a schiodare uno 0-0 che vale comunque la qualificazione: "Volevo tantissimo segnare, ma siamo contenti di essere passati".
di Ben Gladwell
da Stadio Olimpico

Questo contenuto è trasmesso in streaming in modo tale da risultare protetto e disponibile solo con il formato Flash. Il tuo dispositivo non sembra essere compatibile con il nostro video player Flash.

Statistiche partite

LazioTottenham

Gol segnati0
 
0
Tiri nello specchio3
 
1
Tiri fuori8
 
1
Calci d'angolo5
 
9
Fuorigioco8
 
3
Falli commessi7
 
12
Cartellini gialli2
 
1
Cartellini rossi0
 
0

Classifiche

Ultimo aggiornamento: 20/06/2013 15:09 CET

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
 
Pubblicato: Venerdì, 23 novembre 2012, 0.37CET

Kozák a secco ma felice per la Lazio

L’attaccante ceco ha avuto tante chance contro il Tottenham ma non è riuscito a schiodare uno 0-0 che vale comunque la qualificazione: "Volevo tantissimo segnare, ma siamo contenti di essere passati".

E’ mancato soltanto il gol. Un’ottima S.S. Lazio ha prolungato la sua imbattibilità in UEFA Europa League e ha conquistato la qualificazione ai sedicesimi con un turno d’anticipo, grazie allo 0-0 dello Stadio Olimpico contro il Tottenham Hotspur FC nella quinta giornata del Gruppo J. Dopo lo spavento iniziale – un gol annullato a Gareth Bale per fuorigioco – i Biancocelesti hanno assunto il comando delle operazioni, creando occasioni a ripetizione.

Ci ha pensato il Panathinaikos FC a lenire un pizzico di amarezza per non aver concretizzato la propria superiorità: il successo dei greci sull’NK Maribor ha portato in dote alla Lazio il passaggio del turno “Penso che abbiamo fatto benissimo come squadra, abbiamo giocato bene e creato tantissimo”, spiega a fine partita Libor Kozák a UEFA.com, “Siamo solo dispiaciuti per il gol che non è arrivato, ma per il resto siamo contenti visto che siamo passati”.

Proprio l’attaccante ceco, che contro il Panathinaikos FC aveva segnato una bella doppietta trascinando la squadra al successo, ha avuto più volte sui piedi la palla buona, ma non è riuscito a perforare l’ottimo Hugo Lloris. “Mi dispiace, volevo tantissimo segnare questa sera ma purtroppo non andava…”, la sua analisi, “Non c’è una spiegazione, purtroppo capita: devo guardare avanti, pensare positivo ed essere convinto di far gol la prossima partita”.

Il mestiere del 23enne ceco è far gol, ma a guardare i numeri è la difesa il segreto di questa Lazio così brillante in Europa: la squadra di Vladimir Petković ha segnato appena cinque reti, quattro delle quali concentrate nelle due partite contro il Panathinaikos, ma ne ha subita soltanto una…”Io penso che giochiamo di squadra”, chiarisce Kozák, “dalla difesa alla fase offensiva passando per il centrocampo. Giochiamo tutti insieme, però devo dire che anche oggi dietro i miei compagni hanno fatto benissimo: tutto inizia da lì e loro danno maggiore sicurezza all’attacco”.

Adesso c’è da completare l’opera: in casa di un NK Maribor già eliminato, i Biancocelesti dovranno conservare il primato nel Gruppo J. Per essere teste di serie nel sorteggio e giocare nei sedicesimi la gara di ritorno in casa. “Noi cercheremo di vincere il gruppo”, conferma l’attaccante ceco, “quindi andremo in Slovenia per vincere”.

Anche Stefano Mauri è soddisfatto di questo 0-0 che porta la squadra ai sedicesimi. “Abbiamo superato il girone, ora è importante arrivare primi per non incontrare le squadre che scendono dalla UEFA Champions League”, rifletto il capitano della Lazio, “Abbiamo rischiato soltanto su calci piazzati e abbiamo creato tanto. Sono gare che rischi anche di perdere, ci prendiamo il pareggio”.

Emmanuel Adebayor vede il bicchiere mezzo pieno dopo lo 0-0 dell’Olimpico. “Hanno creato molte occasioni ma non le hanno sfruttate, quindi possiamo essere orgogliosi di questo”, sottolinea l’attaccante del Togo, espulso sabato in campionato nel derby contro l’Arsenal FC, “La prestazione di Hugo Lloris? Lo conoscevo già quindi non sono sorpreso di quanto ha fatto oggi. Siamo tutti felici per Lloris perchè ha disputato una partita fantastica, è uno dei migliori portieri al mondo”.

Agli Spurs basterà non perdere nell’ultima giornata, in casa contro il Panathinaikos, per raggiungere la Lazio ai sedicesimi. “Non giocheremo in casa per pareggiare contro il Panathinaikos: noi siamo il Tottenham”, chiarisce Adebayor, “Se inizi a pensare di pareggiare in casa contro il Panathinaikos, rischi di non qualificarti in Europa League. Specialmente a White Hart Lane dobbiamo giocare per vincere e non vedo perchè dovremmo giocare per il pareggio contro il Panathinaikos a Londra”.

Steven Caulker, giovane difensore degli Spurs, è d’accordo. "In casa giochiamo per vincere ogni partita, quindi scenderemo in campo per i tre punti e auspicabilmente per conquistare la qualificazione. Il nostro obiettivo sarebbe quello di vincere il girone”, racconta a UEFA.com, “Siamo contenti di aver ottenuto un punto e non aver preso gol contro la Lazio, che è una buona squadra e lo ha dimostrato ancora una volta”.

Ultimo aggiornamento: 27/11/12 18.30CET

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/season=2013/matches/round=2000356/match=2010006/postmatch/quotes/index.html#kozak+secco+felice+lazio

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA EUROPA LEAGUE, il logo della UEFA Europa League e il trofeo della UEFA Europa League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali trade mark non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.