Il sito ufficiale del calcio europeo

Obiettivo primato per Rubin e Inter

Pubblicato: Mercoledì, 14 novembre 2012, 9.12CET
Con la qualificazione già al sicuro, Rubin Kazan e Inter si sfidano con l'obiettivo di conquistare il primo posto nel Gruppo H e assicurarsi un cammino più semplice nella competizione.
Obiettivo primato per Rubin e Inter
Andrea Ranocchia (FC Internazionale Milano) & José Rondón (FC Rubin Kazan) ©AFP/Getty Images

Statistiche del torneo

RubinInternazionale

Gol segnati18
 
20
Tiri nello specchio57
 
52
Tiri fuori65
 
52
Calci d'angolo34
 
37
Fuorigioco23
 
42
Falli commessi139
 
141
Cartellini gialli25
 
20
Cartellini rossi3
 
0

Classifiche

Ultimo aggiornamento: 20/06/2013 17:22 CET

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
 
Pubblicato: Mercoledì, 14 novembre 2012, 9.12CET

Obiettivo primato per Rubin e Inter

Con la qualificazione già al sicuro, Rubin Kazan e Inter si sfidano con l'obiettivo di conquistare il primo posto nel Gruppo H e assicurarsi un cammino più semplice nella competizione.

FC Rubin Kazan e FC Internazionale Milano si affrontano per la quarta volta, con le due squadre che si sfidano per il primato nel Gruppo H di UEFA Europa League.

• Rubin e Inter si sono entrambe qualificate per i sedicesimi di finale grazie alle vittorie registrate alla quarta giornata, ma il primo posto nel girone è un obiettivo ancora da raggiungere. Le squadre che chiudono al primo posto sono certe di sfidare una seconda classificata di un altro girone o una delle quattro terze nei gironi di UEFA Champions League con coefficiente più basso.

Precedenti
• Le due squadre hanno pareggiato 2-2 quando si sono incontrate per la terza volta alla quarta giornata. Il Rubin si è portato due volte in vantaggio con Aleksandr Ryazantsev e José Rondón ma Marko Livaja e Yuto Nagatomo - con quello che è stato l'ultimo tiro della partita - sono riusciti a pareggiare.

• Le due squadre si erano già incontrate in precedenza quando il Rubin di Kurban Berdyev aveva debuttato in casa nella fase a gironi di UEFA Champions League, pareggiando per 1-1 in Russia, con l'interista Mario Balotelli espulso dopo 60 minuti. Samuel Eto'o e Balotelli erano andati a rete nella sfida di Milano dando alla squadra di José Mourinho, che avrebbe poi vinto la competizione, la vittoria per 2-0 nella gara di ritorno.

• Le due formazioni per il primo incontro del 29 settembre 2009:
Rubin:  Ryzhikov*, Ansaldi*, Navas*, Semak, Salukvadze, Domínguez (Kasaev* 86'), Bukharov, Ryazantsev*, Noboa, Gökdeniz Karadeniz*, Sharonov.
Inter: Júlio César, Zanetti*, Stanković, Lúcio, Eto'o, Maicon, Cambiasso* (Vieira 80'), Samuel*, Chivu, Mancini (Quaresma 64'), Balotelli.

• Le due formazioni per il ritorno a San Siro del 9 dicembre 2009:
Inter: Júlio César, Zanetti*, Stanković (Cambiasso* 52'), Lúcio, Thiago Motta, Eto'o, Sneijder*, Maicon, Milito*, Samuel* (Córdoba 15'), Balotelli (Muntari 77').
Rubin: Ryzhikov*, Navas*, Semak, Salukvadze, Domínguez, Ryazantsev* (Balyaykin 84'), Noboa (Bystrov 81'), Kaleshin*, Popov, Murawski, Gökdeniz Karadeniz* (Kasaev* 74').

* ancora disponibili nel 2012/13.

Storia della partita
• Due sconfitte per 1-0 contro il Parma FC completano l'esperienza del Rubin contro avversari italiani; non ha quindi mai vinto in cinque precedenti contro squadre di Serie A. 

• Le 19 partite dell'Inter contro squadre russe si sono concluse con 12 vittorie, cinque pareggi e due sconfitte (sette vittorie, due pareggi e una sconfitta in casa - cinque vittorie, tre pareggi e una sconfitta in Russia).

• Il Rubin non subisce gol da quando ha incontrato per l'ultima volta l'Inter, registrando tre vittorie consecutive nelle partite giocate successivamente.

• Il Rubin ha perso gare casalinghe giocate a Mosca di recente, ma non viene battuto da 17 partite europee disputate allo stadio Centralniy, anche se l'ultimo club a batterlo in quell'impianto è italiano, il Parma, che ha vinto 1-0 in Coppa UEFA a Kazan il 14 settembre 2006.

• L'Inter è imbattuta da sei partite europee (quattro vittorie e due pareggi), e nelle quattro partite UEFA vinte in questa stagione ha registrato un margine di almeno due gol.

Trascorsi
• I russi schierano il difensore centrale italiano Salvatore Bocchetti, arrivato al club nel 2010 dopo parentesi con Ascoli Calcio 1898 e Genoa CFC, dove ha giocato insieme ai calciatori dell'Inter Rodrigo Palacio (2008-10), Andrea Ranocchia (2008-10) e Diego Milito (2008-09).

• Il portiere dell'Inter Samir Handanovič e Roman Eremenko del Rubin sono stati compagni all'Udinese Calcio nel periodo 2005-09. Il fratello di quest'ultimo e il suo compagno al Rubin Alexey Eremenko hanno giocato in Italia con l'US Lecce (2004-06).

• L'allenatore dell'Inter è Andrea Stramaccioni, arrivato per sostituire Claudio Ranieri nel marzo 2012 prima di firmare un contratto per la stagione 2012/13. Difensore con diversi problemi causati da infortuni con il Bologna FC, si è specializzato come allenatore delle giovanili lavorando con la AS Roma e l'Inter prima di diventare tecnico della prima squadra con i Nerazzurri.

• Berdyev allena il Rubin dal 2001, avendo guidato il club a vincere campionati russi consecutivi nel 2008 e 2009 oltre alla Coppa di Russia nel 2012. Precedentemente difensore e centrocampista nel massimo campionato sovietico con SKA Rostov-na-Donu e FC Kairat Almaty, ha allenato a livello di club in Russia, Turchia, Turkmenistan e Kazakistan prima di portare il Rubin nella massima divisione russa.

Ultimo aggiornamento: 19/11/12 12.32CET

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/season=2013/matches/round=2000356/match=2010001/prematch/background/index.html#obiettivo+primato+rubin+inter

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA EUROPA LEAGUE, il logo della UEFA Europa League e il trofeo della UEFA Europa League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali trade mark non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.