Il sito ufficiale del calcio europeo

Tre gol troppi per Stramaccioni

Pubblicato: Giovedì, 22 novembre 2012, 21.42CET
Il tecnico dell'Inter mastica amaro per il 3-0 in casa del Rubin, "bene per almeno 70 minuti", ma si gode la prestazione dei suoi giovani: "Aspetto importante per il calcio italiano".
Tre gol troppi per Stramaccioni
Marco Benassi (FC Internazionale Milano) & Alan Kasaev (FC Rubin Kazan) ©AFP/Getty Images

Statistiche partite

RubinInternazionale

Gol segnati3
 
0
Tiri nello specchio3
 
5
Tiri fuori2
 
8
Calci d'angolo2
 
6
Fuorigioco5
 
4
Falli commessi5
 
15
Cartellini gialli0
3
Cartellini rossi0
 
0

Classifiche

Ultimo aggiornamento: 20/06/2013 17:22 CET

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
 
Pubblicato: Giovedì, 22 novembre 2012, 21.42CET

Tre gol troppi per Stramaccioni

Il tecnico dell'Inter mastica amaro per il 3-0 in casa del Rubin, "bene per almeno 70 minuti", ma si gode la prestazione dei suoi giovani: "Aspetto importante per il calcio italiano".

Non è una sconfitta significativa ai fini della qualificazione, ma Andrea Stramaccioni mastica amaro dopo il 3-0 rimediato dalla sua FC Internazionale Milano in casa dell'FC Rubin Kazan. Non tanto per il primo posto sfumato, ma più che altro per il passivo troppo pesante al termine di una prestazione tutto sommato buona da parte della sua squadra.

Contenuti attinenti

"A caldo questa sconfitta mi dà fastidio - ammette il tecnico -. Non potevamo credere di ritrovarci a commentare questo risultato nelle proporzioni. Su un campo difficilissimo i ragazzi hanno fatto bene per almeno 70 minuti. Mentre nelle ultime partite di campionato contro Atalanta [BC] e Cagliari [Calcio]  abbiamo concesso troppo, oggi non è stato affatto così. [Vid] Belec era praticamente senza voto fino all'86'”.

Avere la qualificazione già in tasca ha permesso al tecnico nerazzurro di utilizzare molti giovani: "Ha esordito il nono ragazzo del settore giovanile sotto la mia gestione - spiega -, in campo c'era una media di 22 anni e mezzo di età a inizio gara, è un aspetto importante per il calcio italiano". Il più giovane a scendere in campo il 15enne Isaac Donkor, ‘strapazzato’ da José Rondón nel finale. Ma comunque esperienza importantissima per lui.

Hanno invece giocato dall’inizio Andrea Romanò e Marco Benassi: "Esordire dal primo minuto è sempre bello – racconta Romanò -. Un po' le gambe tremano ma più passano i minuti e più capisci in che mondo stai. Ringrazio Stramaccioni: io cercherò sempre di impegnarmi e di dare il massimo".

“Peccato per il risultato perché abbiamo preso il secondo gol nel nostro momento migliore – aggiunge Benassi -. Non posso che ringraziare Stramaccioni, che a fine gara mi ha anche fatto i complimenti. Ma ripeto, dispiace per il risultato”.

Ultimo aggiornamento: 24/11/12 0.07CET

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/season=2013/matches/round=2000356/match=2010001/postmatch/quotes/index.html#tre+troppi+strama

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA EUROPA LEAGUE, il logo della UEFA Europa League e il trofeo della UEFA Europa League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali trade mark non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.