Il sito ufficiale del calcio europeo

L'Udinese vuole sognare

Pubblicato: Mercoledì, 7 novembre 2012, 19.47CET
Battere il BSC Young Boys per restare in gioco, alla ricerca della qualificazione nel Gruppo A di UEFA Europa League: è questo l'obiettivo dell'Udinese Calcio, decisa a non vanificare quanto di buono fatto finora nel suo cammino in coppa.
di Stefano Martorano
da Udine
L'Udinese vuole sognare
Francesco Guidolin ©Getty Images

Statistiche del torneo

UdineseYoung Boys

Gol segnati7
 
14
Tiri nello specchio27
 
29
Tiri fuori34
 
33
Calci d'angolo31
 
22
Fuorigioco23
 
13
Falli commessi90
 
104
Cartellini gialli20
 
14
Cartellini rossi2
 
0

Classifiche

Ultimo aggiornamento: 20/06/2013 17:12 CET

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
 
Pubblicato: Mercoledì, 7 novembre 2012, 19.47CET

L'Udinese vuole sognare

Battere il BSC Young Boys per restare in gioco, alla ricerca della qualificazione nel Gruppo A di UEFA Europa League: è questo l'obiettivo dell'Udinese Calcio, decisa a non vanificare quanto di buono fatto finora nel suo cammino in coppa.

Battere il BSC Young Boys per restare in gioco, alla ricerca della qualificazione nel Gruppo A di UEFA Europa League: è questo l'obiettivo dell'Udinese Calcio, decisa a non vanificare quanto di buono fatto finora nel suo cammino in coppa.

La sconfitta rimediata a Berna lo scorso 25 ottobre per 3-1 ha smorzato l'entusiasmo dopo la leggendaria vittoria in casa del Liverpool FC, e proprio quell'ultimo risultato costringe le "Zebrette" a cercare il successo pieno.

"E' vero che è una partita importante, ma al momento siamo a metà del girone, la classifica è aperta per tutti con un vantaggio per il Liverpool che ha qualche punto in più. Ogni partita diventa sempre più importante, siamo alla quarta giornata ed è importante farla bene per cercare di ottenere la vittoria". Così la pensa l'allenatore dell'Udinese Francesco Guidolin, che in sede di presentazione ha rimarcato l'importanza di cercare una prestazione collettiva basata sull'intensità e l'attenzione, pena le difficoltà riscontrate a Berna, quando lo Young Boys ha messo a nudo le difficoltà dei friulani, penalizzati dal gol subito all'inizio da Raúl Bobadilla.

"Dobbiamo essere molto solidi dal punto di vista difensivo, ma dovremo esserlo come squadra e non come reparto. Le nostre fortune sono sempre passate dalle nostre capacità di giocare il calcio che sappiamo con alti ritmi e ad alta intensità, e se vogliamo vincere dovremo dimostrarlo anche contro lo Young Boys". Tra infortunati ed esclusi dalla lista UEFA, all'Udinese mancheranno diversi calciatori. Nelle convocazioni comunicate in serata figura Emmanuel Badu, recuperato dopo la botta alla caviglia rimediata a Bologna, mentre è stato escluso ancora Giovanni Pasquale, in gol ad Anfield con un pregevole sinistro dalla distanza.

Nella lista figura invece il capitano bianconero Antonio Di Natale, sul quale tuttavia permangono i dubbi di impiego, in ossequio a un possibile turnover dettato anche dalle fatiche del non più giovane attaccante. "Di Natale è un giocatore importantissimo per noi e penso che Totò vada preservato e tutelato dal punto di vista del dispendio energetico perché la stagione finisce a maggio, mentre noi dobbiamo avere tutti i giocatori che arrivano a fine stagione - ha spiegato Guidolin -. D'altro canto c'è anche la considerazione che sta bene, e al momento sono nella condizione di fare qualche calcolo nella speranza di non sbagliare la scelta. E' vero che se potesse giocare sempre sessanta minuti gli risparmierei alcuni spezzoni di gara, una gestione di questo tipo dovrebbe essere quella giusta, ma non è possibile farla".

Andrea Coda dovrebbe invece essere della partita, una sfida che il centrale difensivo, in gol all'andata, presenta così: "Questa partita è importante e può decidere gran parte del girone. Ci teniamo a passare il turno. Di certo questa vetrina è molto importante e non la snobbiamo, anzi. E' una partita fondamentale per chiunque di noi venga schierato in campo. L'importante è fare la partita, non regalare minuti all'avversario. Bisogna fargli capire che avranno vita difficile cercando di aggredirli come è successo tardivamente a Berna, dove abbiamo fatto una delle peggiori partite, ma nonostante tutto abbiamo fatto cinque sei palle gol".

Anche in casa elvetica c'è ottimismo, e il tecnico Martin Rueda lo ha fatto capire promettendo massimo impegno da parte dei gialloneri: "La vittoria dell'andata ci ha dato molta autostima, ma sappiamo che domani ricominciamo dallo zero a zero e l'impegno dovrà essere eccellente. Ci prepariamo sempre nel modo più opportuno, abbiamo già giocato e vinto contro l'Udinese ma dobbiamo prepararci ancora ed essere più motivati per l'incontro. Siamo qui con la convinzione di potercela fare e ce la metteremo tutta per battere l'Udinese, anche se sappiamo che ci troviamo di fronte a un avversario molto forte".

Ultimo aggiornamento: 08/11/12 2.01CET

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/season=2013/matches/round=2000356/match=2009964/prematch/preview/index.html#ludinese+vuole+sognare

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA EUROPA LEAGUE, il logo della UEFA Europa League e il trofeo della UEFA Europa League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali trade mark non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.