Ofenbach per la finale di UEFA Europa League

Il duo di DJ francesi Ofenbach si esibirà durante la cerimonia inaugurale della finale di UEFA Europa League di quest'anno a Lione.

©Lloyd Pursall

Il duo di DJ francesi Ofenbach sarà protagonista di una speciale esibizione durante la cerimonia inaugurale della finale di UEFA Europa League di quest'anno, in programma il 16 maggio allo Stade de Lyon.

Dorian Lo e César de Rummel, che formano il duo elettronico francese Ofenbach, sono i creatori delle hit Be Mine e Katchi, che hanno collezionato milioni di visualizzazioni in streaming online.

Il duo, che a fine marzo ha rilasciato l'ultimo singolo - Party - contribuirà a riscaldare l'atmosfera nel pre-gara della finale esibendosi in patria in occasione del più grande evento calcistico in programma in Francia da UEFA EURO 2016.

"Non vediamo l'ora di partecipare a questa festa del calcio e di avere l'occasione di esibirci davanti ai tifosi presenti allo stadio e a milioni di telespettatori", ha dichiarato Lo.

I due si sono conosciuti a scuola, a Parigi, all'età di 11 anni e da allora sono diventati inseparabili. Dopo essersi esibito in svariati DJ set nei locali underground parigini, il duo si è dato il nome di Ofenbach traendo ispirazione da una partitura del compositore francese Jacques Offenbach che si trovava sul pianoforte di De Rummel.

Influenzati da Daft Punk e Stardust, i due sono noto per il loro inconfondibile mix di house e reminiscenze adolescenziali come The Rolling Stones e Neil Young. Il singolo Be Mine è diventato pluri disco di platino in Russia, Italia e Polonia, mentre Katchi ha totalizzato oltre 100 milioni di visualizzazioni su YouTube.

"La UEFA Europa League sta sviluppando la sua identità e siamo lieti che Ofenbach si esibisca in occasione della cerimonia inaugurale - ha dichiarato Martin Kallen, CEO di UEFA Events SA -. Sarà importante coinvolgere un pubblico nuovo e Ofenbach può contare su milioni di ammiratori in tutto il mondo".

Quattro squadre di quattro paesi diversi sono ancora in corsa per approdare alla finale di maggio a Lione. 

In alto