Arsenal, vittoria thrilling all'esordio

La Premier League inizia con una gara scoppiettante e ricca di gol: segna subito Lacazette, ma il Leicester va due volte avanti prima di arrendersi al colpo di testa di Giroud, che firma il 4-3 finale per i Gunners.

©AFP/Getty Images

Arsenal-Leicester 4-3 (Lacazette 2’, Welbeck 45’+2’, Ramsey 83’, Giroud 85’; Okazaki 5’, Vardy 29’, 56’)
Parte con una rocambolesca ed emozionante vittoria il cammino dell’Arsenal in Premier League. Nella gara inaugurale della nuova stagione, bellissima e ricca di gol, i Gunners vanno due volte sotto contro il Leicester City in casa ma vincono 4-3: sblocca il nuovo acquisto Alexandre Lacazette, il gol decisivo porta la firma di Olivier Giroud, entrato dalla panchina.

La partita inizia come meglio non potrebbe per l’Arsenal. Sono trascorsi meno di due minuti quando Mohamed Elneny crossa dalla destra e pesca Lacazette, che di testa insacca l’1-0: per l’attaccante francese, arrivato in estate dal Lione, si tratta del primo gol in Inghilterra.

Il Leicester non è però arrivato a Londra per fare lo sparring partner. Riyad Mahrez sfiora il pareggio, che Shinji Okazaki trova un minuto dopo: il giapponese, sulla sponda di Harry Maguire, fa centro di testa approfittando di un’uscita fuori tempo di Petr Čech sul cross di Marc Albrighton.

Le Foxes, dopo due chance per Alex Oxlade-Chamberlain, perfezionano la rimonta al 29’. Erroraccio di Granit Xhaka, Albrighton intercetta e sforna un altro cross per Jamie Vardy che da due passi insacca con un perfetto piatto destro. Okazaki, di testa, sfiora il tris, ma la formazione di Wenger pareggia nell’ultimo secondo dei due minuti di recupero del primo tempo: dopo un’azione caparbia, Sead Kolašinac arriva davanti a Kasper Schmeichel e serve un assist invitante a Danny Welbeck, che in area non può davvero sbagliare.

Nella ripresa la formazione di Craig Shakespeare torna comunque avanti. Sull’angolo di Mahrez, fermato poco prima da Čech, Vardy è indisturbato e di testa mette di nuovo dentro, firmando il 3-2 e la personale doppietta. Schmeichel si salva prima su Oxlade-Chamberlain e poi su Héctor Bellerín, prima che Wenger getti nella mischia Aaron Ramsey e Olivier Giroud.

L’Arsenal va vicino al pari con Mesut Özil, che calcia a lato di sinistro, ma il 3-3 arriva a sette minuti dalla fine. Il merito è di Ramsey, che controlla in area e batte il portiere avversario con un destro precisissimo. L’inerzia della gara cambia e i Gunners trovano un altro gol, dopo il miracolo di Schmeichel su Lacazette. Corner di Xhaka e stacco vincente di Giroud, ancora una volta decisivo. La squadra di Wenger, dopo il Community Shield, vince anche l’esordio in campionato.

In alto