FedEx Performance Zone: la settimana dei portieri

I portieri Sergio Álvarez, Ralf Fährmann e Fabri scalano la classifica di FedEx Performance Zone dopo le ottime prestazioni in campionato. Buoni guadagni di posizione anche per Marouane Fellaini e Sead Kolašinac.

Ralf Fährmann (Schalke)
©Getty Images

Quali giocatori della UEFA Europa League hanno fatto meglio nelle ultime gare di campionato? Ecco i maggiori guadagni di posizione nella classifica di FedEx Performance Zone.

10: Sead Kolašinac (Schalke) – guadagna 11 posizioni
Il terzino dello Schalke entra nella top ten grazie all'ottima prestazione di domenica contro il Magonza. Kolašinac ha segnato l'unico gol della partita e ha fatto bene anche in difesa, con sette palloni intercettati e cinque disimpegni.

25: Sergio Álvarez (Celta Vigo) – guadagna 14 posizioni
Seconda gara senza subire gol per Álvarez, che giovedì ha aiutato il Celta a passare il turno di UEFA Europa League con cinque parate contro il Krasnodar. Domenica, il portiere è stato altrettanto efficace contro il Deportivo La Coruńa, vincendo quattro duelli aerei con gran sicurezza.

Marouane Fellaini (Manchester United)
Marouane Fellaini ha segnato il primo gol contro il Middlesbrough©Getty Images

50: Ralf Fährmann (Schalke) – guadagna 21 posizioni
L'estremo difensore è sempre più in forma e continua a scalare le classifiche. Dopo aver parato un rigore nel 3-0 sull'Augsburg lo scorso fine settimana, è stato altrettanto decisivo contro il Magonza, fermato con cinque ottime parate, due prese alte e tre respinte in una gara vinta per 1-0.

90: Marouane Fellaini (Manchester United) – guadagna 25 posizioni
Fellaini, famoso per le sue doti sulle palle alte, non ha deluso nelle ultime due gare, vincendo 12 duelli aerei contro Rostov e Middlesbrough. Il nazionale belga ha anche aperto le marcature nella gara di Premier League di domenica, vinta dai Red Devils per 3-1.

95: Fabri (Beşiktaş) – guadagna 28 posizioni
Il Beşiktaş, in vetta al campionato con due punti di vantaggio, non è andato oltre un difficile 0-0 contro l'Antalyaspor. Il risultato, però, poteva essere molto diverso se Fabri non avesse effettuato cinque parate decisive e tre interventi in presa alta.