FedEx Performance Zone: la settimana dei portieri

I portieri Sergio Álvarez, Ralf Fährmann e Fabri scalano la classifica di FedEx Performance Zone dopo le ottime prestazioni in campionato. Buoni guadagni di posizione anche per Marouane Fellaini e Sead Kolašinac.

©Getty Images

Quali giocatori della UEFA Europa League hanno fatto meglio nelle ultime gare di campionato? Ecco i maggiori guadagni di posizione nella classifica di FedEx Performance Zone.

10: Sead Kolašinac (Schalke) – guadagna 11 posizioni
Il terzino dello Schalke entra nella top ten grazie all'ottima prestazione di domenica contro il Magonza. Kolašinac ha segnato l'unico gol della partita e ha fatto bene anche in difesa, con sette palloni intercettati e cinque disimpegni.

25: Sergio Álvarez (Celta Vigo) – guadagna 14 posizioni
Seconda gara senza subire gol per Álvarez, che giovedì ha aiutato il Celta a passare il turno di UEFA Europa League con cinque parate contro il Krasnodar. Domenica, il portiere è stato altrettanto efficace contro il Deportivo La Coruńa, vincendo quattro duelli aerei con gran sicurezza.

Marouane Fellaini ha segnato il primo gol contro il Middlesbrough
Marouane Fellaini ha segnato il primo gol contro il Middlesbrough©Getty Images

50: Ralf Fährmann (Schalke) – guadagna 21 posizioni
L'estremo difensore è sempre più in forma e continua a scalare le classifiche. Dopo aver parato un rigore nel 3-0 sull'Augsburg lo scorso fine settimana, è stato altrettanto decisivo contro il Magonza, fermato con cinque ottime parate, due prese alte e tre respinte in una gara vinta per 1-0.

90: Marouane Fellaini (Manchester United) – guadagna 25 posizioni
Fellaini, famoso per le sue doti sulle palle alte, non ha deluso nelle ultime due gare, vincendo 12 duelli aerei contro Rostov e Middlesbrough. Il nazionale belga ha anche aperto le marcature nella gara di Premier League di domenica, vinta dai Red Devils per 3-1.

95: Fabri (Beşiktaş) – guadagna 28 posizioni
Il Beşiktaş, in vetta al campionato con due punti di vantaggio, non è andato oltre un difficile 0-0 contro l'Antalyaspor. Il risultato, però, poteva essere molto diverso se Fabri non avesse effettuato cinque parate decisive e tre interventi in presa alta.