Zlatan Ibrahimović: "Sono come Indiana Jones"

"Sono come Indiana Jones", ha dichiarato l'asso svedese del Manchester United dopo la tripletta contro il Saint-Étienne che lo ha avvicinato di un passo a quello che potrebbe essere il suo primo trofeo a livello continentale.

Zlatan Ibrahimović (Manchester United)
©Getty Images

Dopo aver segnato la prima tripletta con il Manchester United, Zlatan Ibrahimović dichiara: "Sono come Indiana Jones".

Ibra ha risposto così alle solite affermazioni sul suo palmares europeo e, con tre gol all'andata dei sedicesimi di UEFA Europa League contro il Saint-Étienne, si avvicina ulteriormente all'obiettivo. Forse non sarà l'ultima crociata, ma è certamente un buon premio per un giocatore che ha vinto 31 titoli a livello di club ma nessuno in Europa.

"Per me ogni premio è importante, quindi se riuscirò a vincere qui sarò molto contento - commenta -. Chi mi conosce sa che ho giocato in molte squadre e che cerco sempre di fare del mio meglio. Ho vinto ovunque, quindi sono come Indiana Jones".

A 35 anni, Ibra è diventato l'uomo guida all'Old Trafford e con la prima tripletta allo United è salito a 23 gol nella stagione di esordio. Forse non è stata la tripletta più spettacolare (una punizione deviata, un tap-in e un rigore) ma, come ha detto a proposito del primo gol, "l'importante è che sia entrata".

Se il 3-0 premia fin troppo lo United, dato il numero di occasioni sprecate dal St-Étienne, la bella notizia è che il suo gioco offensivo progredisce sempre di più, con un Anthony Martial particolarmente vivace.

È stato Ibrahimović, però, a portarsi a casa il pallone. "È bello - commenta -. I compagni mi hanno aiutato molto ed era importante fare un buon risultato per il ritorno. Abbiamo vinto 3-0 e sono riuscito a segnare tutte e tre i gol, quindi sono felice. Ci sono ancora tante partite da giocare, ma spero di continuare così".

Watch all 20 of Zlatan's UEFA Champions League goals for Paris
Guarda tutti i 20 gol di Zlatan in UEFA Champions League

I tifosi del St-Étienne sperano invece che Ibra sia in serata no allo Stade Geoffroy Guichard. L'Indiana Jones svedese non esita a far schioccare la sua frusta quando affronta Les Verts, con 17 gol segnati in 14 partite.

"Non penso a una squadra più che a un'altra - commenta l'ex Inter e Milan -. Cerco solo di fare quello in cui sono più bravo". Secondo il difensore Chris Smalling, Ibra è molto più che bravo. "Ci dà una marcia in più, perché si fa in quattro e non ama perdere, neanche in allenamento. La sua voglia ci contagia e quando hai bisogno di un gol basta cercare lui".

"Ha un grande carisma - aggiunge Smalling -. Scherza molto: tutti pensano che sia un tipo serio, ma in spogliatoio è uno di quelli che si diverte di più". Azione e ironia, proprio come Indy.