Mancini: "Balotelli può diventare un campione"

'Non è mai troppo tardi' secondo Roberto Mancini, che celebra la classe del rinato Mario Balotelli in un'intervista all'Equipe: "Deve capire che ha le potenzialità per essere ancora un fuoriclasse".

Balotelli e Mancini nel 2010
Balotelli e Mancini nel 2010 ©Getty Images

Il titolo dell'Equipe parla da solo: "L'indomabile". Mario Balotelli è sulla bocca di tutti (anche) in Francia e il quotidiano transalpino incorona così il suo talento e la sua sorprendente rinascita calcistica nel Nizza di Lucien Favre. 

Ma ad esaltarlo c'è anche il suo ex tecnico di Inter e Manchester City, Roberto Mancini: "Deve capire che ha le potenzialità per essere ancora un fuoriclasse – ha spiegato il Mancio all'Equipe -. E' fantastico sia come giocatore e come ragazzo, nel bene e nel male".

Balotelli esulta dopo un gol con il Nizza
Balotelli esulta dopo un gol con il Nizza©AFP/Getty Images

"Si tratta di un giocatore speciale per me, per tutto quello che ha fatto sul campo, e anche fuori. Io lo rispetto molto. Spero che capisca di avere la possibilità di diventare un giocatore di altissimo livello", ha raccontato.

I suoi numeri nel Nizza sono impressionanti: cinque gol in tre partite in Ligue 1 e un gol in due partite in UEFA Europa League. E il futuro è ancora dalla sua parte: "E' sicuramente un peccato che abbia perso tutto quel tempo. L'ho fatto debuttare a 17 anni perché ero convinto delle sue capacità. Io ho esordito in Serie A a 16 anni, e da allenatore mi piace far giocare i giovani. Ma chiunque avrebbe notato le sue qualità, giocava con sangue freddo. Era impressionante, ero certo che sarebbe diventato un fuoriclasse".

La doppietta di Super Mario contro la Germania nel 2012
La doppietta di Super Mario contro la Germania nel 2012