Il sito ufficiale del calcio europeo

Il Videoton sogna la sua prima volta

Pubblicato: Martedì, 4 dicembre 2012, 10.30CET
La formazione magiara è in corsa per diventare la prima squadra ungherese a superare la fase a gironi di un torneo UEFA. UEFA.com ne approfitta per passare in rassegna le altri grande 'prime' ungheresi.
di Matthew Watson-Broughton & Márton Dinnyes
da Budapest
Il Videoton sogna la sua prima volta
Ferenc Puskás (Real Madrid CF) ©Getty Images
 
 
Pubblicato: Martedì, 4 dicembre 2012, 10.30CET

Il Videoton sogna la sua prima volta

La formazione magiara è in corsa per diventare la prima squadra ungherese a superare la fase a gironi di un torneo UEFA. UEFA.com ne approfitta per passare in rassegna le altri grande 'prime' ungheresi.

Il Videoton FC potrebbe entrare nella storia questa settimana diventando la prima squadra ungherese a superare la fase a gironi di una grande competizione UEFA.

Tuttavia, i magiari non dipendono esclusivamente da se stessi. Alla vigilia dell'ultima giornata di UEFA Europa League, la classifica del Gruppo G impone al Videoton di vincere fuori casa contro lo Sporting Clube de Portugal e di sperare in un passo falso dell'FC Basel 1893, seconda in classifica, sul campo del KRC Genk. "Sappiamo che è diventato tutto più difficile”, aveva ammesso il tecnico portoghese Paulo Sousa dopo la sconfitta in casa del Videoton contro il Genk il 22 novembre. Restano comunque vive le speranze con il Basilea a due punti.

Proprio il Videoton era stato l'ultimo club ungherese a compiere un'impresa degna di nota in Europa, raggiungendo la finale di Coppa UEFA nel 1985: sconfitta complessiva per 3-1 contro il Real Madrid CF.

Segue l'elenco di cinque imprese compiute per la prima volta da squadre o calciatori ungheresi sul palcoscenico europeo.

Vasas SC, 1957/58
Prima semifinalista ungherese in un grande torneo europeo

Nel mezzo delle turbolenze politiche dell'Ungheria degli anni '50, il Vasas è il primo club magiaro a lasciare un segno tangibile in Europa battendo PFC CSKA Sofia, BSC Young Boys e AFC Ajax lungo il cammino fino alle semifinali di Coppa dei Campioni contro il Real Madrid. La sconfitta per 4-0 al Santiago Bernabéu (tripletta di Alfredo Di Stéfano) sembrava avere segnato il destino della squadra di Budapest, la quale, tuttavia, al ritorno dà battaglia e al 53' è avanti 2-0. Ma il risultato non cambierà più.

Ferenc Puskás (Real Madrid CF, 1959/60)

Primo (e unico) ungherese a portarsi a casa il pallone di una finale europea
Tra le numerose imprese leggendarie di Puskás vi è il poker di reti nella finale di Coppa dei Campioni del 1960, quando il fuoriclasse ungherese e il compagno di scorribande Di Stéfano  travolgono l'Eitracht Francoforte. La tripletta del campione argentino è superata dai quattro gol di Puskás, che si conferma ai massimi livelli del calcio mondiale dopo avere fatto vedere la sua classe con il Budapest Honvéd FC e con l'Ungheria.

Nándor Hídegkuti (ACF Fiorentina, 1960/61)

Primo tecnico ungherese a conquistare un trofeo europeo 

Nel 1961, entrambe le competizioni UEFA per club vengono conquistate da squadre al cui timone vi è un allenatore ungherese. L'ex attaccante dell'Ungheria Hídegkuti guida la Fiorentina alla conquista della Coppa delle Coppe. Quattro giorni più tardi, Béla Guttmann guida il Benfica alla vittoria nella finale di Coppa dei Campioni contro l'FC Barcelona. Hídegkuti è da un anno alla guida della Fiorentina quando batte 4-1 i Rangers FC. Più tardi, torna in Ungheria e guida il Győri ETO FC, una squadra di provincia, alla semifinale di Coppa dei Campioni nel 1964/65.

MTK Budapest, 1963/64

Prima squadra ungherese a raggiungere una finale europea 

Ferenc Kovács e Károly Sándor, due dei massimi talenti del calcio magiaro, trascinano l'MTK ai successi contro PFC Slavia Sofia, BSG Motor Zwickau, Fenerbahçe SK e Celtic FC e alla prima finale di una competizione UEFA per club per una squadra dell'Europa dell'Est. A Bruxelles, contro lo Sporting, finisce 3-3, con doppietta di Sándor. Lo Sporting si aggiudica il trofeo battendo l'MTK al replay con un gol nelle battute iniziali.

Flórián Albert (Ferencvárosi TC, 1967)

Primo (e unico) unghere a vincere il Pallone d'Oro
Attaccante straordinario ed elegante, Albert guida l'attacco dell'Ungheria per oltre un decennio e guida il Ferencváros alla conquista della Coppa delle Fiere nel 1965, unico trofeo europeo vinto da una squadra europea. Soprannominato l''Imperatore', riceve il Pallone d'Oro nel 1967, al termine di una stagione con oltre un gol a partita di media coronata con la conquista da parte del Ferencváros del titolo ungherese.

Ultimo aggiornamento: 05/12/12 6.09CET

Informazioni collegate

Profili squadre

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/news/newsid=1901826.html#il+videoton+sogna+prima+volta

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA EUROPA LEAGUE, il logo della UEFA Europa League e il trofeo della UEFA Europa League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali trade mark non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.