Il sito ufficiale del calcio europeo

Il tour de force di Cristiano Ronaldo nel 2016

Cristiano Ronaldo si è infortunato all'inizio della finale contro i padroni di casa della Francia, ma ha dimostrato di essere fondamentale anche dalla panchina nella vittoria del Portogallo a UEFA EURO 2016.
Il tour de force di Cristiano Ronaldo nel 2016
Cristiano Ronaldo festeggia dalla panchina la vittoria del Portogallo a UEFA EURO 2016 ©AFP/Getty Images

Il tour de force di Cristiano Ronaldo nel 2016

Cristiano Ronaldo si è infortunato all'inizio della finale contro i padroni di casa della Francia, ma ha dimostrato di essere fondamentale anche dalla panchina nella vittoria del Portogallo a UEFA EURO 2016.

Uscito per infortunio all'inizio della finale, la strada verso la prima vittoria ai Campionati Europei UEFA sembrava in salita per Cristiano Ronaldo, ma in un torneo che lo ha incoronato come il calciatore più presente di sempre della sua nazionale nonché il miglior marcatore di sempre in condivisione con Michel Platini a quota nove gol nelle fasi finali EURO, la sua presenza si è rivelata una fonte d'ispirazione per i suoi compagni, seppur dalla panchina. L'attaccante e il Ct Fernando Santos erano infatti in panchina ma sembrava calciassero tutti i palloni insieme alla squadra, e così mentre Éder segnava nei supplementari il gol vittoria contro la Francia, era chiaro a tutti che il merito apparteneva quasi esclusivamente al giocatore del Real Madrid.

Sulla vittoria in finale
Abbiamo battuto la Francia e sono felice. Questo è uno dei momenti più felici della mia carriera. Ho sempre detto di voler vincere un trofeo con la mia nazionale e scrivere la storia, e ci sono riuscito. Grazie a Dio le cose sono andate bene per noi.

Inseguivo questa vittoria da molto tempo, sin dal [EURO] 2004. Ho chiesto a Dio di darmi un'altra possibilità. La gente del Portogallo lo merita; i nostri giocatori lo meritano. Sfortunatamente le cose non sono andate bene per me perché mi sono infortunato nei primi minuti, ma ho sempre creduto in questi ragazzi. Abbiamo una squadra ricca di qualità e un allenatore con delle strategie che ci hanno permesso di vincere.

Sulla sconfitta del 2004 in finale contro la Grecia
È stato un momento difficile. Sapevamo di avere una possibilità unica per diventare campioni d'Europa, ma fa parte del calcio. Il calcio mi ha insegnato molte cose: niente è sicuro; ciò che è vero oggi, può essere una bugia domani; una squadra può essere ottima oggi ma pessima nella gara successiva. È un gioco delle parti. Se è successo è perché Dio ha voluto così e dobbiamo pensare al futuro.

Sul sorpassare Luis Figo in Francia nel record di presenze
È un qualcosa di cui essere orgoglioso. È stato un obiettivo il record di presenze e di gol in nazionale.

Sull'andare avanti nonostante delle prestazioni non esaltanti
Ci abbiamo creduto sin dall'inizio. Abbiamo passato alcuni momenti difficili ma come ho sempre detto: è meglio iniziare male e avere un finale positivo.

Lavorando sodo, con umiltà e con lo spirito di sacrificio che ho sempre dimostrato in carriera, questi traguardi sono possibili.

Ultimo aggiornamento: 21/06/17 11.17CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
  • SSI Err
Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/uefaeuro/season=2016/history-maker/index.html#il+tour+force+cristiano+ronaldo+2016