Guida alle città di UEFA EURO 2020: Baku

La ricchezza di Baku si deve alle immense risorse naturali del sottosuolo della regione
La ricchezza di Baku si deve alle immense risorse naturali del sottosuolo della regione ©Getty Images

Baku è...
• La capitale dell'Azerbaigian.
• La città più bassa del mondo – si trova a 28 metri al di sotto del livello del mare.
• Ventosa: il suo nome deriva dal pesiano antico 'Bādkube' (venti incessanti) – da qui il soprannome 'città dei venti'.
• Una città che ha fatto le sue fortune col petrolio, esportato da qui sin dal XIX secolo.
• Gemellata con Dakar, Napoli, Houston, Bordeaux, Kiev, Haifa e Rio de Janeiro, tra le tante.
• La città che in passato ha ospitato i Campionati Europei UEFA Under 17, la Coppa del Mondo FIFA Under 17 Femminile e che ospiterà la finale di UEFA Europa League del 2019.

Dove si trova
La più grande città della regione del Caucaso, Baku è anche il più grande centro urbano sulle rive del Mar Caspio. Dista circa 2.000 km da Mosca e Istanbul, si trova a 9.000 km a est di New York e a 5.500 km a ovest di Pechino.

Lo stadio ha una capienza di circa 70.000 posti a sedere
Lo stadio ha una capienza di circa 70.000 posti a sedere©Sportsfile

Olympic Stadium
• Completato nel febbraio 2015, l'Olimpiya Stadionu ha 70.000 posti a sedere ed è stato usato per la prima volta in occasione dei Giochi Europei dell'estate di quell'anno.
• L'impianto ospiterà la finale di UEFA Europa League del 2019.
• La nazionale azera è il principale fruitore dello stadio.
• I presidenti dell'Azerbaigian, della FIFA e della UEFA, hanno partecipato alla cerimonia della posa della prima pietra il 6 giugno 2011, come parte delle celebrazioni per i 100 anni del calcio azero.
• Situato vicino le rive del lago Boyukshor, fa parte di un Villaggio Olimpico che comprende un centro sportivo per gli allenamenti e alloggi.
• Baku non ha mai ospitato le Olimpiadi, ma continua a dimostrare grande interesse essendosi candidato per le edizioni del 2016 e 2020.

Come arrivare e come muoversi a Baku
L'aeroporto internazionale Heydar Aliyev si trova a 20 km a nord-est di Baku, ovvero a 45 minuti di autobus dalla stazione ferroviaria centrale della città. Baku ha due linee metro in grado di portare i turisti alla pittoresca Città Vecchia che si trova a pochi passi a piedi dall'Olympic Stadium. Taxi e autobus sono relativamente economici.

Dove alloggiare
La rapida espansione della città negli ultimi decenni e il crescente numero di turisti, hanno aumentato la richiesta di infrastrutture, e per questo motivo Baku è piena di hotel nuovi e all'avanguardia. Guarda i link utili sotto.

Le Flame Towers sono difficili da non notare la sera
Le Flame Towers sono difficili da non notare la sera©Sportsfile

Cosa vedere
Cultura: la Città Vecchia di Icheri Sheher, è un sito mondiale patrimonio dell'UNESCO; al suo interno si trova la Torre della Vergine e il grande Palazzo Shirvanshahs del XV secolo, sede della dinastia che ha governato la regione nel Medioevo.
Atmosfera: vale la pena fare un giro per le strade in notturna: l'Azerbaigian ha infatti alcuni edifici mozzafiato che sono illuminati al calare del giorno, come ad esempio le modernissime Flame Towers.
Aria aperta: il parco nazionale (Milli Park) è parallelo al lungomare di Baku, va da Freedom Square (Azadlıq Meydanı) a National Flag Square (Dövlət Bayrağı Meydanı), e vanta un parco giochi e una fontana musicale.

Mangiare e bere
I visitatori più attenti noteranno somiglianze tra la cucina azera e quella della Turchia e dell'Iran. Il piatto più diffuso è il Pilaf, ovvero una pietanza a base di riso aromatizzato con zafferano e servito con carne o vegetali, mentre il Dolma (involtini di foglia di vite, farciti di carne macinata) sono talmente popolari da aver varcato i confini turchi. Altro piatto da gustare è il kebab di agnello o storione. Il thé - servito senza latte - è un'altra specilità da abbinare ai delicati dolcetti Baklava; il sorbetto è un altro tipo di bevanda fredda da gustare nei bar.

Il calcio in città
Il calcio è in forte ascesa in Azerbaigian, con squadre come Neftçi, Qarabağ e Gabala (non di Baku) che hanno tutte giocato partite della fase a gironi di UEFA Europa League a Baku. Il Qarabağ in questa stagione è invece diventata la prima squadra azera ad essersi qualificata alla fase a gironi di UEFA Champions League. Fondato nel 1937, il Neftçi è stato a lungo il club più vincente di Baku, e la rivalità col Khazar Lankaran è la più sentita della nazione - la sfida è definita 'Böyük Oyun' (la grande partita). Il Qarabağ gioca attualmente a Baku, così come İnter Bakı e Zirä.

Una gita fuori città
Vuoi sapere perché l'Azerbaigian è conosciuto come la terra del fuoco? Un viaggetto a 25 km da Baku condurrà i visitatori alla Yanar Dağ (montagna che brucia), ovvero una piccola altura che brucia costantemente - anche con pioggia e vento - a causa dei gas naturali che fuoriescono dal suolo. La riserva statale di Gobustan presenta straordinarie sculture di roccia che risalgono a 40.000 anni fa, nonché un altro fenomeno geologico esistente per via delle ricche riserve di gas e petrolio della nazione - ovvero i vulcani di fango.

Link utili
Azerbaigian Travelhttp://Azerbaigian.travel/en/region/47-Baku
Lonely Planethttp://www.lonelyplanet.com/Azerbaigian/baku-baki
Wikipediahttp://en.wikipedia.org/wiki/Baku
Baku Olimpiya Stadionu: http://bos.az/en/
Federcalcio dell'Azerbaigian (AFFA): http://www.affa.az/

In alto