Allegri non fa drammi: "Ripartiamo dal primo tempo"

Esordio amaro per la Juventus nell'edizione 2017/18 della UEFA Champions League, ma il 3-0 di Barcellona non spaventa Massimiliano Allegri: "Le occasioni vanno sfruttate, abbiamo preso gol su tre ripartenze".

An error occurred while playing the video

message

Next video

Dopo venti minuti la Juventus sembrava avere la partita in mano, ma al fischio finale a sorridere è stato il Barcellona. Il 3-0 subito dai Bianconeri al Camp Nou è figlio di una sfida dai due volti, dominata nelle prime battute e poi via via sfuggita di mano alla Vecchia Signora. Crocevia fondamentale, il gol di Lionel Messi a un niente dall'intervallo.

E' lì che tutto è cambiato, come ha ammesso anche Massimiliano Allegri: "Il nostro primo errore è arrivato al 45', fino a quel momento eravamo stati bravi a togliere spazio a Messi. Lui può cambiare una partita alla prima occasione". 

La legge del contrappasso, ancora una volta, si è rivelata implacabile: la Juve ha costruito diverse limpide palle-gol nei primi 20 minuti di gioco, ma non le ha sfruttate, finendo per pagare a caro prezzo la poca cattiveria in fase realizzativa.

"La squadra ha disputato un buon primo tempo - ha sottolineato Allegri -. Quando giochi gare come questa, però, devi sfruttare le occasioni. Nella ripresa, invece, non abbiamo avuto la forza di rimanere in partita. In campo aperto certe squadre sono devastanti e paradossalmente noi abbiamo preso gol su tre ripartenze, ma non credo che si tratti di un passo indietro. Dovremo ripartire dalla prestazione del primo tempo". 

In alto