Alisson super, la Roma regge l'urto dell'Atlético

Inizia con un sofferto pareggio il cammino dei Giallorossi nel Gruppo C: contro la squadra di Simeone finisce 0-0, migliore in campo il portiere brasiliano decisivo in tantissime occasioni.

  • La Roma pareggia 0-0 in casa contro l'Atlético Madrid nella sua gara inaugurale del Gruppo C
  • Nel primo tempo Kostas Manolas compie un incredibile salvataggio sulla conclusione a colpo sicuro di Koke
  • Alisson, numero 1 dei Giallorossi, decisivo nella ripresa con tante grandi parate 
  • Nel finale Saúl Ñíguez colpisce la parte esterna del palo dopo un altro grande intervento del portiere brasiliano sul suo colpo di testa
  • Le prossime partite (mercoledì 27 settembre, ore 20.45CET): Qarabağ-Roma (ore 18.00CET), Atlético Madrid-Chelsea 

Inizia con un sofferto ma prezioso pareggio il cammino della Roma in Champions League. Allo Stadio Olimpico, al cospetto dell’Atlético Madrid, i Giallorossi ottengono un incoraggiante 0-0, frutto soprattutto delle grandi parate di Alisson.

La squadra di Eusebio Di Francesco ha lottato e tenuto testa, in particolare nel primo tempo, a un avversario decisamente più rodato ed esperto, viste le due finali raggiunte nelle ultime quattro edizioni. Quando i Colchoneros di Diego Simeone hanno preso il sopravvento, è stato il portiere brasiliano a mettere in cassaforte per la Roma il primo punto nel Gruppo C.

Gli spagnoli, forti della loro maggiore esperienza, hanno subito una grande occasione in avvio. Filipe Luís fa breccia sulla sinistra e scarica all’indietro per l’accorrente Saúl Ñíguez, che con una conclusione dal limite sfiora il palo. Al 16’ Grégoire Defrel perde banalmente un pallone e propizia il tiro di Luciano Vietto, che Alisson blocca a terra.

Il francese in prestito dal Sassuolo prova subito a riscattarsi: il controllo sul servizio di Radja Nainggolan è ottimo, il sinistro un po’ meno… Antoine Griezmann, uno dei più temuti alla vigilia, ha un acuto al 26’, ma non trova lo specchio della porta Giallorossa.

La squadra di Di Francesco quando attacca è pericolosa: ci provano Diego Perotti prima e Nainggolan poi, con la bordata del belga neutralizzata da Jan Oblak. La migliore chance del primo tempo ce l’ha comunque la squadra di Simeone. Una finta di Vietto libera al tiro Koke, Alisson è battuto ma salva sulla linea Kostas Manolas; poi il portiere brasiliano si oppone al tap-in di Griezmann.

Prima dell’intervallo c’è un’opportunità anche per Edin Džeko, ma il bosniaco è poco reattivo sul tocco di Kevin Strootman e svirgola di sinistro. Nella ripresa l’Atlético Madrid prende il sopravvento con più decisione. Vietto, smarcato da un geniale assist di Saúl Ñíguez, si presenta solo davanti ad Alisson che non “abbocca” al suo pallonetto e devia in angolo.

L’argentino lascia il posto al connazionale Ángel Correa, mentre il talento belga Yannick Ferreira Carrasco rileva capitan Gabi. Il portiere della Roma neutralizza un altro tiro di Saúl Ñíguez, poi è di nuovo bravissimo su Correa, che aveva saltato secco Juan Jesus. Di Francesco ridisegna la Roma e getta nella mischia Federico Fazio al posto di Defrel: i Giallorossi passano al 5-3-2.

Alisson è sempre attento su Ferreira Carrasco, poi lasciano il campo due dei protagonisti più attesi, Griezmann e Nainggolan: al loro posto entrano, rispettivamente, Nicolás Gaitán e Lorenzo Pellegrini. Ma è sempre il numero 1 della nazionale brasiliana il protagonista, con un altro ottimo salvataggio sullo scatenato Correa.

Lascia il campo anche Džeko, sostituito da Stephan El Shaarawy, ma nel recupero arriva un altro brivido per la Roma. Angolo per l’Atlético, Saúl Ñíguez costringe Alisson all’ennesimo miracolo e poi fallisce clamorosamente il tap-in colpendo la parte esterna del palo. Finisce 0-0, i Giallorossi di Di Francesco incamerano un punto prezioso.